Per Daniel Koch la Svizzera è in una «situazione difficile»
Keystone
SVIZZERA
28.07.20 - 12:150
Aggiornamento : 20:40

Per Daniel Koch la Svizzera è in una «situazione difficile»

Per l'ex responsabile delle malattie trasmissibili dell'UFSP i casi registrati negli ultimi giorni sono troppi.

Non si può però ancora parlare di seconda ondata, ma i test andrebbero effettuati più rapidamente e in numero maggiore.

BERNA - Al momento, per quanto attiene alla pandemia di coronavirus, la Svizzera si trova in una «situazione difficile». A dirlo è l'ex "Mister Covid-19" della Confederazione, Daniel Koch, in un'intervista al portale bluewin.ch. Vi è un rischio molto grande che i casi aumentino massicciamente in autunno o in inverno, ha sottolineato.

«Al momento i casi non sono così elevati da poter affermare che ci troviamo confrontati con una seconda ondata, ma sono comunque troppo alti», secondo l'ex responsabile delle malattie trasmissibili per l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), nel frattempo andato in pensione e sostituito da Stefan Kuster.

Koch teme che molte persone infettatesi col coronavirus non vengano reperite col rischio che il virus possa diffondersi indisturbato. Per evitare un simile scenario, tutti quelli che presentano sintomi di Covid-19 si dovrebbero sottoporre al test di depistaggio, ha spiegato Koch. Dal momento che i sintomi possono non essere riconosciuti come tali, vi è il pericolo che il problema si accentui nei mesi freddi dell'anno.

Al momento, tutto lascia supporre che il virus si diffonda più facilmente con climi umidi e freddi. Per spezzare le catene di trasmissione bisognerebbe quindi eseguire più analisi, anche in presenza di sintomi lievi, secondo l'esperto. Al momento si testa troppo in ritardo e troppo poco.

Se il test viene fatto quando una persona è veramente malata, vi è il rischio che quest'ultima abbia già infettato "X persone": in queste condizioni, a suo parere, la catena non può più essere ricostruita.

Il test viene consigliato dall'UFSP a tutte le persone che presentano sintomi come anche a quei soggetti, avvertite dall'app SwissCovid, entrate in contatto con una persona infetta. Da fine giungo, l'analisi è gratuita. I costi sono presi a carico della Confederazione.

Per quei centri deputati ai test e nei "Drive-in", la Confederazione si accolla i costi solo se tali strutture sono state autorizzate dal Cantone e l'analisi ordinata da un medico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
40 min
Swiss congela i voli per Hong Kong
La decisione è stata presa a causa delle rigide misure di quarantena previste per i membri dell'equipaggio
SVIZZERA
1 ora
Unia: «Si riduca l'orario di lavoro per tutti, referendum se aumenta l'età pensionabile»
Ecco cosa è emerso dall'assemblea dei delegati del sindacato, oggi a Berna
SVIZZERA
3 ore
«Misure tardive, andiamo verso una catastrofe»
L'infettivologo Andreas Widmer, presidente di Swissnoso: «Servono più restrizioni per i non vaccinati»
SVIZZERA
5 ore
«Senza una proposta della Svizzera, non ci sarà mai un piano B»
Un pacchetto bilaterale con l'Ue? Parla l'esperto Nicolas Levrat: «Berna sa che esistono alternative all'accordo quadro»
SVIZZERA
5 ore
«Diffondono il virus senza rendersene conto»
L'epidemiologa Susi Kriemler suggerisce la via dei test regolari per tracciare e contenere i contagi tra i giovanissimi
SVIZZERA
20 ore
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
20 ore
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
SVIZZERA
22 ore
Nuove misure anti-Covid: la soddisfazione di bar e club
Il Consiglio federale «ci ha ascoltati» si legge in un comunicato, che parla di «segnale importante» per il settore
SVIZZERA
1 gior
Ecco le nuove misure decise dal governo
Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta
SVIZZERA
1 gior
I contagi in Svizzera rimangono sotto i 10mila
A livello nazionale il 75,03% della popolazione over 12 è completamente vaccinato
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile