keystone
ZURIGO
27.07.20 - 14:390
Aggiornamento : 16:43

Covid, 1700 franchi in meno nelle tasche degli svizzeri

Secondo BAK Economics il Coronavirus intaccherà in modo notevole retribuzioni e redditi.

Complessivamente il reddito disponibile dovrebbe scendere del 2,5%

ZURIGO - L'epidemia di coronavirus avrà effetti tutt'altro che trascurabili sul portafoglio degli svizzeri: stando a BAK Economics nel biennio 2020-2021 il reddito pro capite sarà inferiore di 1700 franchi rispetto a quello che sarebbe stato senza pandemia.

Contattato dall'agenzia Keystone-ATS, l'istituto di ricerca renano ha confermato le relative informazioni diffuse oggi dalla Neue Zürcher Zeitung. Secondo i ricercatori basilesi il Covid-19 intaccherà in modo notevole le retribuzioni dei dipendenti, i redditi dei lavoratori autonomi e anche i redditi da capitale.

Calo del 2,5% - Complessivamente il reddito disponibile - cioè quello che rimane dopo le imposte, i contributi assicurativi e i premi della cassa malattia - scenderà del 2,5% nel 2020. Laddove c'è più sottoccupazione, vale a dire nei settori con lavoro ridotto o licenziamenti, le perdite saranno maggiori. Particolarmente difficile, stando al BAK, è la situazione nel ramo alberghiero e della ristorazione, nel turismo, nel comparto degli eventi, nei servizi alle persone e in segmenti del trasporto pubblico.

Recessione e licenziamenti - È comunque probabile che la recessione globale causata dalla pandemia colpisca anche aziende industriali orientate all'esportazione. E pure nel settore finanziario, dove vigono retribuzioni elevate, gli specialisti del BAK si aspettano licenziamenti.

Recupero e stagnazione - Nel 2021 vi sarà un certo recupero sul fronte del reddito. Ma nel biennio si verificherà più o meno una stagnazione. Questo significa che, rispetto a una situazione senza epidemia, mancheranno circa 15 miliardi di franchi, pari quindi a 1700 franchi a persona.

In considerazione di questo calo i ricercatori del BAK raccomandano fra l'altro di attuare attivamente misure che possano prevenire o contrastare una seconda ondata della pandemia, ma anche provvedimenti aggiuntivi e temporanei per sostenere l'economia e la domanda.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
54 min
Fermato senza patente domenica. Lo ritrovano al volante giovedì
Il 51enne è incappato in un controllo radar sulla strada del Maloja
SVIZZERA
1 ora
Sabine Keller-Busse nuova responsabile di UBS Svizzera
Prima di entrare in UBS nel 2010 ha guidato la divisione clientela privata di Credit Suisse per Zurigo.
SVIZZERA
2 ore
Sunrise-UPC: svelati i nomi della nuova direzione
Sono figure di entrambe le aziende originarie: «Ora possiamo contare su una squadra eccezionale».
SVIZZERA
2 ore
Dieci persone, ma da due nuclei familiari al massimo
Sarebbe, secondo indiscrezioni, una delle misure che il Consiglio federale annuncerà oggi
ZURIGO
10 ore
Svizzera o Austria: chi sta facendo meglio nella lotta al Covid?
A differenza della Confederazione, l'Austria ha optato per un altro lockdown in autunno.
SOLETTA
13 ore
Lo stupratore di Olten: disoccupato e spacciava droga
Il vicinato parla del presunto autore dell'aggressione di domenica. Aveva già aggredito altre donne.
SVIZZERA
17 ore
Il Covid si riconosce dal respiro
Ricercatori dell'EPFL hanno sviluppato un algoritmo che permette di diagnosticarne la gravità
GRIGIONI
18 ore
I Grigioni chiudono i ristoranti per (almeno) due settimane
Con un tasso di riproduzione di 1,02, il quarto più alto in Svizzera, il Governo corre ai ripari prima delle festività
VAUD
18 ore
La scuola privata più costosa al mondo organizza feste illegali
Sabato è stata allestita un'attrazione presso l'Institut Le Rosey, sul Lago di Ginevra.
SONDAGGIO
BERNA
19 ore
«Parlarne. Trovare aiuto»: la salute mentale ai tempi del coronavirus
Il 10 dicembre si terrà una giornata per richiamare l'attenzione sulla delicata e quanto mai attuale tematica.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile