Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
SVIZZERA
25.07.20 - 21:200

Voli cancellati: i rimborsi si fanno ancora attendere

Edelweiss aveva promesso che la restituzione dei soldi sarebbe avvenuta entro la fine di giugno

Fonte 20 Minuten/Dominic Benz
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

ZURIGO - È ormai da mesi che migliaia di viaggiatori svizzeri stanno aspettando il rimborso per uno o più voli annullati a causa della pandemia. Tuttavia i soldi si fanno ancora attendere.

Questo vale anche per la compagnia elvetica Edelweiss, che lo scorso mese aveva promesso che i rimborsi sarebbero avvenuti tutti entro la fine di giugno. Una promessa non mantenuta per molti viaggiatori, come riferisce oggi SRF: i soldi non sono ancora arrivati.

Un passeggero - interpellato dall'emittente d'oltre San Gottardo - racconta che a maggio avrebbe dovuto recarsi a Tenerife. Ma dopo che il volo è stato cancellato, la compagnia aerea non si sarebbe più fatta sentire.

Un'altra cliente è in attesa di un rimborso dallo scorso aprile: allora aveva previsto un viaggio a Buenos Aires. Certo, la donna comprende che si tratta di una situazione straordinaria. Ma ora che siamo ormai nella seconda metà di luglio, si dice infastidita di non aver ancora ricevuto il denaro. «Si tratta di 1'200 franchi».

Innumerevoli richieste - Edelweiss, interpellata da 20 Minuten, conferma il ritardo. In effetti l'intenzione era di effettuare tutti i rimborsi entro la fine di giugno. «Ma le prolungate limitazioni d'ingresso in determinati paesi hanno portato a ulteriori annullamenti» spiega il portavoce Andreas Meier. Annullamenti che riguardano i mesi più intensi, ossia giugno, luglio e agosto. «Per questo motivo il numero delle richieste è ulteriormente aumentato».

Il portavoce comunque assicura che tutti i clienti riceveranno l'importo dovuto. A causa delle innumerevoli richieste, le compagnie attualmente non sono però in grado di rispettare le scadenze abituali. A parte poche eccezioni, i rimborsi risalenti a marzo e aprile sarebbero comunque stati saldati. Quelli rimanenti saranno elaborati il più velocemente possibile, conclude Meier.

Swiss si difende - I soldi si stanno facendo attendere anche da Swiss. E anche in questo caso la compagnia cerca di tranquillizzare i clienti: «Ogni passeggero che richiede un rimborso, lo otterrà» aveva di recente detto Tamur Goudarzi Pour, direttore commerciale di Swiss a 20 Minuten. Per far fronte all'elevato numero di richieste, la compagnia avrebbe inoltre rafforzato la squadra che si occupa dei relativi incarti. «I clienti che hanno inoltrato una richiesta per primi, ricevono il rimborso per primi» aveva precisato. Secondo Pour, Swiss versa ogni settimana rimborsi per diversi milioni di franchi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
2 ore
Un frontale sulla strada ghiacciata provoca quattro feriti
A provocare l'incidente è stato un 87enne che ha invaso la corsia di contromano.
LUCERNA
3 ore
Il reddito di base incondizionato per affrontare le sfide della società
La misura viene proposta da un comitato apartitico a Lucerna. Si tratterebbe di sperimentarla per tre anni
SVIZZERA
4 ore
Le polemiche sul nucleare agitano il PLR
I malumori andavano risolti “in casa”, secondo il presidente Thierry Burkart
SAN GALLO
5 ore
Un giovane ubriaco provoca la polizia
È stato fermato la scorsa notte a San Gallo. Aveva un tasso alcolemico dell'1,9 per mille
SVIZZERA
5 ore
Le parole di Berset dividono la popolazione
«Conosciamo troppo poco le conseguenze a lungo termine» ricorda Edith Leibundgut.
GINEVRA
14 ore
900 email da una cinquantina di indirizzi diversi: condannata una giovane stalker
La donna aveva preso di mira il suo ex e una sua insegnante nell'arco di diversi anni.
BERNA
16 ore
Un CovidPass valido tre mesi? La Svizzera è scettica
Il presidente di Swissnoso: «Ciò che serve è un allentamento delle misure e una riduzione delle quarantene»
ZURIGO
18 ore
Booster e impennata di decessi: «Nessun nesso»
Durante la campagna di richiamo, in Svizzera sono morte un numero di persone superiore alla media.
SVIZZERA
20 ore
Migros richiama gli zigoli dolci contaminati da salmonella
I clienti possono restituire i prodotti corrispondenti e saranno rimborsati del prezzo di acquisto
ARGOVIA
22 ore
Berset, presto eliminati gli obblighi di quarantena e telelavoro
Se lo sviluppo della pandemia continuerà a procedere in modo positivo verrà revocato anche il CovidPass
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile