deposit
SVIZZERA
21.07.20 - 12:450
Aggiornamento : 13:26

Esperimenti sugli animali, oltre mezzo milione di cavie

Nel 2019, 572'069 animali sono stati impiegati a scopo di sperimentazione.

Un numero in calo del 2,5% rispetto al 2018. Crescono però nuovamente gli esperimenti con medio e forte aggravio.

BERNA - Nel 2019 in Svizzera sono stati impiegati 572'069 animali a scopo di sperimentazione: secondo la statistica degli esperimenti sugli animali dell’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) ciò corrisponde a una riduzione del 2,5% rispetto al 2018. Anche nei tre anni precedenti il numero di animali da laboratorio era in costante diminuzione.

Rispetto al 2018, è stato utilizzato in particolare un numero minore di topi e pesci. Nel 2019 sono state rilasciate 3265 autorizzazioni valide per esperimenti sugli animali (-6,2%).

In aumento gli esperimenti con medio e forte aggravio - Gli esperimenti sugli animali sono classificati in quattro categorie di aggravio, i cosiddetti livelli di gravità (da LG 0 a LG 3): gli esperimenti di LG 0 non compromettono il benessere degli animali, quelli di LG 3 causano invece un forte aggravio.

Il 69,2 % (nell’anno precedente: 71,1 %) degli animali è stato utilizzato per esperimenti con un livello di gravità nullo o lieve (pari a 0 o 1). In queste categorie, dal 2015 si osserva una costante diminuzione. Per le categorie LG 2 e LG 3 si osserva, invece, un continuo aumento dal 2012. Nel 2019 il 27,6 % (nell’anno precedente: 26,1 %) degli animali è stato sottoposto a un aggravio medio (livello di gravità 2) e il 3,2 % (nell’anno precedente 2,7%) a un aggravio grave.

Il numero di animali da laboratorio utilizzati per il LG 3 è aumentato dal 2012 al 2019, con 18'290 gli animali impiegati nel 2019 (rispetto agli 11'699 del 2012), per un totale corrispondente al 3,2 % (nell’anno precedente erano il 2,7 %).

Ricerca sulle malattie umane - Dal 2012 al 2019 si osserva anche un uso crescente di topi geneticamente modificati per i livelli di gravità 2 e 3 ai fini della ricerca di base per la modellazione delle malattie.

Il continuo aumento dal 2012 riflette l’attività della ricerca biomedica in Svizzera: circa il 90 % degli animali utilizzati per il livello di gravità 3 è stato impiegato ai fini della ricerca sulle malattie umane, nello specifico circa il 28 % per malattie tumorali e il 22 % per le malattie del sistema nervoso.

Base legale e autorizzazione
Gli esperimenti sugli animali sono disciplinati dalla legge federale sulla protezione degli animali (LPAn). Per tutti gli interventi e le azioni sugli animali a scopo di esperimento, i ricercatori devono presentare all’autorità cantonale competente una domanda contenente una descrizione precisa e una giustificazione delle misure previste. In tale sede devono inoltre dimostrare che non esistono metodi alternativi e che gli aggravi arrecati agli animali saranno limitati al massimo. Infine devono attestare, effettuando un’accurata ponderazione degli interessi, che i dolori, le sofferenze, i danni, gli stati d’ansia o altri aggravi inflitti agli animali sono giustificati da interessi preponderanti della società o dell’ambiente.

Le domande sono esaminate da una commissione cantonale per gli esperimenti sugli animali. L’USAV esercita l’alta vigilanza e ha diritto di ricorso contro le autorizzazioni cantonali (art. 25 e 40 LPAn). I Cantoni devono notificare all’USAV tutte le domande di autorizzazione per gli esperimenti sugli animali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO 
41 sec
Il Presidente di Credit Suisse ha violato l'obbligo di quarantena
Doveva restare a casa, invece è volato con un jet privato nella penisola iberica.
BERNA
54 min
Morto per aver usato il telefonino durante il volo
Il SISI ha chiarito le circostanze che hanno portato allo schianto un esperto pilota di alianti, nel 2016.
SVIZZERA
1 ora
Morto l'ex presidente di Novartis e UBS Alex Krauer
Era stato pure uno degli artefici della fusione tra Ciba-Geigy e Sandoz.
SVIZZERA
3 ore
Il ministro meno amato? «Preferisco restare fedele alle mie idee»
Dopo il discorso tenuto per l'elezione alla presidenza della Confederazione, Cassis ha incontrato i media.
ZURIGO
3 ore
Shopping da record a Natale, nonostante il Covid
Gli svizzeri spenderanno oltre 300 franchi a testa per i regali.
VAUD
3 ore
Si ubriaca con le allieve e ci dorme assieme. Addio insegnamento
Per l'Alta Corte il funzionario pubblico «non è più degno di rimanere in carica».
BERNA
4 ore
Secondo pilastro, primo sì alla riforma
Per la maggioranza del Consiglio nazionale l'abbassamento di 0,8 punti dell'aliquota di conversione è indispensabile
SVIZZERA
5 ore
Covid, 12'598 nuovi casi in Svizzera
I morti legati alla pandemia salgono a quota 11'326. Negli ospedali sono stati registrati 113 nuovi ricoveri
SVIZZERA
6 ore
«Non lasciamoci dividere»
Il neo presidente della Confederazione ha incentrato il suo discorso sulla pandemia: «La crisi avrà una fine».
SVIZZERA
6 ore
Più tasse sulle sigarette? I fumatori diminuiscono
La Svizzera ha attualmente la più bassa pressione fiscale in Europa e ciò deve cambiare, secondo due associazioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile