Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
20.07.20 - 14:480

Pedopornografia: la Fedpol si sgancia, è responsabilità dei Cantoni

La maggior parte dei Cantoni ha adottato le basi giuridiche necessarie per le indagini segrete in internet

BERNA - Dalla fine di quest'anno l'Ufficio federale di polizia (Fedpol) non condurrà più indagini segrete da parte dei Cantoni contro la pornografia infantile su internet. La Confederazione affida questo compito ai Cantoni, dotati ormai di basi legali ad hoc riorganizzate per questo tipo di ricerche.

Fedpol ha confermato oggi a Keystone-ATS l'informazione delle testate di CH-Media. La criminalità per mezzo di strumenti digitali come truffe online, phishing - che dà accesso ai dati personali -, malware e pedocriminalità in rete è fortemente aumentata negli ultimi anni. Secondo un portavoce della Fedpol, il perseguimento di questi reati è perlopiù di competenza cantonale.

Le polizie cantonali si sono quindi riorganizzate di conseguenza e la maggior parte dei Cantoni ha adottato le basi giuridiche necessarie per le indagini segrete in internet e ha sviluppato le competenze tecniche.

La Conferenza dei direttori cantonali di giustizia e polizia (CDDGP) e Fedpol hanno creato una rete digitale di supporto per le indagini nella lotta contro la criminalità informatica. Ciò accorpa le risorse specialistiche e permette di affrontare insieme la lotta contro la criminalità digitale.

Secondo Fedpol, questo raggruppamento è in linea con la strategia nazionale di protezione della Svizzera contro i cyber-rischi (SNPC). La nuova organizzazione offre una nuova ripartizione dei compiti: alcune attività sono ora rilevate dai Cantoni e Fedpol rafforza le sue competenze centrali (indagini di competenza della Confederazione, supporto alle indagini, compiti di ufficio centrale, cooperazione nazionale e internazionale).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Covid, nuovi giri di vite in diversi cantoni
Raduni ridotti a Soletta. Mascherine per i docenti a Berna per gli allievi delle medie in Vallese
BERNA
6 ore
Covid, Swiss Olympic: «Servono misure uniformi per lo sport»
In alcuni cantoni gli allenamenti e le gare si svolgono ancora, mentre altrove gli impianti sportivi sono già chiusi.
SVIZZERA
7 ore
Un utile da 15 miliardi per la Banca nazionale svizzera
L'istituto centrale ha approfittato della relativa quiete estiva per riprendersi dagli effetti del confinamento
BERNA
7 ore
Pandemia e anziani: «Scaricate SwissCovid»
L'invito del Consiglio Svizzero degli Anziani: «È essenziale essere registrati»
SVIZZERA
9 ore
«I numeri peggiorano di giorno in giorno»
Il Consigliere federale promette nuove misure: «Potrebbero restare a lungo, dobbiamo valutarle attentamente».
BERNA
9 ore
Bambino piccolo travolto e ucciso da un treno
Il bimbo era finito sulle rotaie a Münsingen ed è morto sul posto in seguito alle ferite riportate
SVIZZERA
9 ore
Il tira-e-molla di Berset
Mascherine all'aperto: il governo sta decidendo le misure da annunciare mercoledì. Il ministro della Sanità cede terreno
SVIZZERA
10 ore
Coronavirus: in Svizzera 17'440 casi, 259 ricoveri e 37 decessi nel weekend
Nelle ultime 72 ore sono stati effettuati 82'026 tamponi: il tasso di positività è del 21,3%
SVIZZERA
10 ore
La seconda ondata probabilmente non porterà con sé una crisi del lavoro
Secondo Adecco, potrebbe addirittura portare delle nuove opportunità: «Dimostra che l'home office funziona»
SVIZZERA
10 ore
C'è sete d'informazione, ma gli introiti dei media sono in calo
Con la pandemia crescono i fruitori, che sono però raramente disposti a pagare per i contenuti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile