Twitter (Alain Berset)
+7
SVIZZERA / FRANCIA
14.07.20 - 15:180

«Il virus non si è fermato alle frontiere. E nemmeno noi»

Alain Berset è stato ospite d'onore durante la cerimonia ufficiale per la festa del 14 luglio a Parigi.

Macron ha ringraziato la Svizzera per aver accolto 52 malati francesi durante l'emergenza sanitaria.

PARIGI - Il consigliere federale Alain Berset, invitato dal presidente francese Emmanuel Macron alla cerimonia ufficiale della Festa nazionale a Parigi, ha lanciato oggi un appello ad andare oltre le frontiere per rafforzare la lotta contro il coronavirus.

Macron ha ringraziato la Svizzera per aver accolto in primavera 52 malati di Covid-19 francesi, distribuiti in ospedali di 15 diversi cantoni. Allora il virus era fortemente diffuso nella vicina Alsazia.

Il ministro della salute elvetico era ospite d'onore assieme ai suoi omologhi tedesco Jens Spahn, austriaco Rudolf Anschober e lussemburghese Paulette Lenert; anche questi paesi avevano preso a carico pazienti francesi. Presente alla cerimonia sulla Place de la Concorde anche il segretario generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) Tedros Adhanom Ghebreyesus.

«Il virus non si è fermato alle frontiere. E nemmeno noi», ha affermato Berset durante un pranzo organizzato dal ministro della salute francese Olivier Véran: «Siamo stati in grado di superarle» «Questa crisi ci ha avvicinati», ha aggiunto il consigliere federale, secondo il quale l'odierno incontro a Parigi «ha consolidato la cooperazione degli ultimi mesi». Berset ha quindi invitato a migliorare «incessantemente questo processo».

keystone-sda.ch / STF (LUDOVIC MARIN / POOL)
Guarda tutte le 11 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 7 mesi fa su tio
Pura cialtroneria!
Mat78 7 mesi fa su tio
Ecco, ricordatevi della solidarietà Svizzera anche quando dovrete sguinzagliarle il vostro fisco la prossima volta...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
LUCERNA
4 ore
Solidarietà per il medico "corona-scettico": a Lucerna sfilano in 350
La sospensione di un professionista di Ebikon decretata dal Cantone non è andata giù a diverse persone.
BERNA
4 ore
Piccole tracce di TNT nelle acque sotterranee di Mitholz
Si tratta comunque di concentrazioni ampiamente al di sotto dei valori limite.
LUCERNA
9 ore
Medico si oppone alle misure anti-covid: non può più esercitare
L'autorizzazione gli è stata temporaneamente revocata perché ha violato i suoi doveri professionali.
FOTOGALLERY
SVIZZERA
10 ore
Quante code "non necessarie" fuori dai negozi
Le immagini dei lettori da un capo all'altro della Svizzera: code anche di 500 metri
SVIZZERA
11 ore
Covid fonte di stress per gli infermieri
Un'indagine condotta su 4100 infermieri ha evidenziato che durante la pandemia lo stress è notevolmente aumentato.
SVIZZERA
13 ore
Covid-19: 2'560 casi nel weekend svizzero
Sono 16 i decessi registrati da venerdì a causa del virus.
SVIZZERA
14 ore
Posta «affidabile» nel 2020: i mesi più difficili, però, non sono stati nemmeno conteggiati
In primavera e in autunno Berna aveva dispensato il Gigante giallo dai vincoli, per garantire i servizi indispensabili.
ARGOVIA
14 ore
Cadavere trovato un anno fa in una grotta: «Fu omicidio»
Il corpo, ritrovato senza vita il 5 aprile 2020 vicino a Brügg, apparteneva a un 24enne zurighese scomparso nel 2019.
SVIZZERA
15 ore
Una pandemia di donne arrabbiate
In Svizzera il Covid ha colpito l'occupazione femminile. Ma le relazioni coniugali ne hanno beneficiato
SVIZZERA
16 ore
«Vogliono zittire la scienza»
I Verdi lanciano un appello in difesa della task-force Covid
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile