EPFL/J.Caillet
+3
VAUD
10.07.20 - 12:180
Aggiornamento : 12:48

Dal Poli di Losanna una navicella per pulire lo spazio dai detriti

C'è già l'accordo con l'Agenzia spaziale europea per il lancio di ClearSpace-1 nel 2025

LOSANNA - ClearSpace, la start-up del Politecnico federale di Losanna (EPFL) che prevede di ripulire lo spazio dai detriti, vuole lanciare la sua navicella nel 2025. La società ha firmato il contratto con l'Agenzia spaziale europea (ESA) per effettuare la prima eliminazione assoluta di un rifiuto spaziale.

L'ESA aveva scelto lo scorso anno Clearspace per dirigere il consorzio che eliminerà una porzione del razzo Vega lanciato nel 2013, attualmente in orbita a circa 660 chilometri. La spin off lemanica si è imposta in una gara d'appalto a cui hanno partecipato tredici altri gruppi, tra cui Airbus e Thales.

Il lancio di ClearSpace-1 è previsto per il 2025, ha annunciato oggi in una nota l'EPFL, precisando che la missione è inedita sotto diversi fattori e che per il progetto la start-up è passata da 5 a 20 dipendenti.

Oltre all'EPFL sono stati selezionati una ventina di partner europei di otto Paesi partecipanti, tra cui quattro aziende in Svizzera. Il team ClearSpace-1 ha ora tempo fino al prossimo marzo per sviluppare il progetto del satellite e il funzionamento della missione.

I detriti spaziali sono un rischio - I detriti nello spazio costituiscono un rischio notevole per le infrastrutture, come i satelliti artificiali, e gli astronauti in orbita. Questi oggetti, ha ricordato l'EPFL, si spostano a una velocità di 28'000 chilometri orari e costituiscono dei veri e propri proiettili vaganti.

Il loro numero è destinato ad aumentare vista la crescente rilevanza delle attività spaziali. Già oggi attorno alla Terra gravitano 2000 satelliti funzionanti e altri 3000 fuori uso. Nei prossimi anni è previsto l'invio di migliaia di nuovi satelliti.

Con l'usura, in occasione di collisioni e di esplosioni, questi strumenti si frammentano. L'ESA indica che attualmente gli oggetti di oltre dieci centimetri di diametro alla deriva nello spazio sono più di 34'000. È però molto difficile stimare quanti siano quelli di dimensioni più piccole.

EPFL/J.Caillet
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO TAMEDIA
49 min
Il prossimo 27 settembre si va alle urne: e voi come voterete?
Aerei da combattimento, immigrazione e congedo di paternità: qual è la vostra opinione? Partecipate al sondaggio Tamedia
FOCUS
7 ore
I 60 giorni più difficili di Daniel Koch
Per due mesi ha avuto i riflettori puntati addosso. È stata la voce più ascoltata durante il Covid.
LUCERNA
9 ore
Due persone annegate in un solo pomeriggio
Un 59enne è morto nel Lago dei Quattro Cantoni. L'altra vittima aveva solo 18 anni, scomparso al lido di Baldegg
SVIZZERA
10 ore
Hotel svendesi, causa Covid-19: «Fra i più colpiti Vallese e Ticino»
Sono decine gli hotel svizzeri in vendita e nei prossimi mesi saranno ancora di più, lo sostengono gli esperti
OBVALDO
12 ore
Perde l'equilibrio e precipita per 350 metri
La vittima è una 69enne, il cui corpo è stato recuperato da un elicottero
LIBANO / SVIZZERA
14 ore
Beirut, da Berna 4 milioni di franchi
L'annuncio del Dipartimento federale degli affari esteri. I mezzi saranno destinati a sanità e rifugi d'emergenza
VAUD
15 ore
Bex, ritrovata senza vita nei pressi di un rifugio
La vittima è una 30enne ungherese, residente a Ginevra. Gli inquirenti ipotizzano un incidente di montagna
BERNA
15 ore
Luogo del contagio "ignoto": «Il tracciamento dei contatti rimane poco efficiente»
Alle catene di trasmissione mancano anelli. Un membro della Task force Covid punta il dito contro i Cantoni.
SVIZZERA
16 ore
Coronavirus: per il presidente del CS servono ulteriori aiuti alle aziende
Quelli proposti finora «sono prestiti, non regali», lamenta Rohner. In mente, però, non ha un programma congiunturale.
ZURIGO
18 ore
Il bagno notturno nella Glatt finisce in tragedia
Un 48enne è deceduto dopo aver tentato di soccorrere un amico sorpreso dalle correnti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile