Immobili
Veicoli
Dal Poli di Losanna una navicella per pulire lo spazio dai detriti
EPFL/J.Caillet
+2
VAUD
10.07.20 - 12:180
Aggiornamento : 12:48

Dal Poli di Losanna una navicella per pulire lo spazio dai detriti

C'è già l'accordo con l'Agenzia spaziale europea per il lancio di ClearSpace-1 nel 2025

LOSANNA - ClearSpace, la start-up del Politecnico federale di Losanna (EPFL) che prevede di ripulire lo spazio dai detriti, vuole lanciare la sua navicella nel 2025. La società ha firmato il contratto con l'Agenzia spaziale europea (ESA) per effettuare la prima eliminazione assoluta di un rifiuto spaziale.

L'ESA aveva scelto lo scorso anno Clearspace per dirigere il consorzio che eliminerà una porzione del razzo Vega lanciato nel 2013, attualmente in orbita a circa 660 chilometri. La spin off lemanica si è imposta in una gara d'appalto a cui hanno partecipato tredici altri gruppi, tra cui Airbus e Thales.

Il lancio di ClearSpace-1 è previsto per il 2025, ha annunciato oggi in una nota l'EPFL, precisando che la missione è inedita sotto diversi fattori e che per il progetto la start-up è passata da 5 a 20 dipendenti.

Oltre all'EPFL sono stati selezionati una ventina di partner europei di otto Paesi partecipanti, tra cui quattro aziende in Svizzera. Il team ClearSpace-1 ha ora tempo fino al prossimo marzo per sviluppare il progetto del satellite e il funzionamento della missione.

I detriti spaziali sono un rischio - I detriti nello spazio costituiscono un rischio notevole per le infrastrutture, come i satelliti artificiali, e gli astronauti in orbita. Questi oggetti, ha ricordato l'EPFL, si spostano a una velocità di 28'000 chilometri orari e costituiscono dei veri e propri proiettili vaganti.

Il loro numero è destinato ad aumentare vista la crescente rilevanza delle attività spaziali. Già oggi attorno alla Terra gravitano 2000 satelliti funzionanti e altri 3000 fuori uso. Nei prossimi anni è previsto l'invio di migliaia di nuovi satelliti.

Con l'usura, in occasione di collisioni e di esplosioni, questi strumenti si frammentano. L'ESA indica che attualmente gli oggetti di oltre dieci centimetri di diametro alla deriva nello spazio sono più di 34'000. È però molto difficile stimare quanti siano quelli di dimensioni più piccole.

EPFL/J.Caillet
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
1 ora
Il ristoratore disobbediente contrattacca
L'esercente del Walliserkanne di Zermatt ha presentato una querela contro le autorità che lo avevano arrestato.
SVIZZERA
3 ore
Trapianti, “no” al consenso presunto per la donazione di organi
Un comitato referendario ha depositato oggi oltre 64'000 firme. Si voterà il prossimo 15 maggio
SVIZZERA
4 ore
Lex Netflix: «Il referendum è una pugnalata alla cultura svizzera»
Si voterà il 15 maggio 2022. I referendisti: «Questa legge calpesta il consumatore»
SVIZZERA
4 ore
In aumento i contagi, ma ricoveri e decessi sono in calo
È quanto emerge dal confronto settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica
SVIZZERA
6 ore
In Svizzera quasi 40mila casi in un giorno
Continua a salire il numero dei contagi. Il bollettino dell'UFSP
GRIGIONI
7 ore
«Solo la variante Delta nelle terapie intensive grigionesi»
Il medico cantonale ha fatto il punto della situazione: «C'è una certa stabilizzazione dei contagi, ma ad alto livello».
GINEVRA
10 ore
Croce Rossa nel mirino degli hacker
Nell'ambito di un vasto cyberattacco sono stati rubati i dati di 515'000 persone
SVIZZERA
11 ore
Persone LGBTQI mobbizzate sul lavoro: «Un problema anche qui»
La questione è poco esplorata in Svizzera. Roman Heggli di Pink Cross: «Servono linee guida precise per le aziende»
SVIZZERA
12 ore
Il numero dei trapianti è tornato a quello pre-pandemia
Malgrado lo stress Covid il numero di donatori è aumentato, ma per chi aspetta un organo la situazione resta tesa
SVIZZERA
14 ore
L'acqua di rubinetto che diventa “termale” (e poco ecologica)
Un'inchiesta di Saldo fa luce sui consumi delle strutture wellness per scaldare l'acqua delle piscine
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile