Archivio Depositphotos
SVIZZERA
08.07.20 - 13:510

Sicurezza informatica: l'Amministrazione federale potrebbe fare meglio

Lo scorso anno gli standard minimi sono stati solo parzialmente soddisfatti, secondo un recente rapporto

BERNA - All'interno dell'Amministrazione federale gli standard minimi per la sicurezza informatica sono stati soddisfatti solo in parte lo scorso anno. Secondo un rapporto si sono dimostrati particolarmente carenti il Dipartimento dell'interno (DFI) e quello dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).

È quanto riferisce oggi la NZZ, citando una relazione dell'Organo direzione informatica della Confederazione (ODIC). Il documento, che si basa su autodichiarazioni di uffici e dipartimenti, è stato anche visionato dall'agenzia Keystone-ATS.

In media, nei vari dipartimenti così come nella Cancelleria federale e nei servizi del Parlamento, il 72% dei servizi informatici ha raggiunto i richiesti requisiti di attuazione e controllo. In fondo alla lista c'è il DFI, in seno a cui tale percentuale precipita al 37%.

Poco convincente pure il DATEC, che ottiene il 48%. Il Dipartimento dell'economia (DEFR) e quello delle finanze (DFF) hanno ottenuto valori nella media: il primo il 70%, il secondo il 68%. Impeccabile, secondo i dati disponibili, il Dipartimento degli affari esteri (DFAE), con un 100% d'implementazione e monitoraggio dei sistemi.

Nel suo ultimo rapporto l'ODIC ha valutato il grado di sicurezza informatica dell'amministrazione in funzione dell'attuale livello di minaccia. Stando all'organo ciò è comparabile a quello d'istituzioni simili e del settore privato.

Secondo la Confederazione autorità e imprese elvetiche entrano nel mirino degli hacker praticamente ogni giorno. Nel 2016 ad esempio pirati informatici, dietro ai quali vi era forse la Russia, hanno sferrato un attacco contro il produttore di armi Ruag. Oltre 20 gigabyte di dati sarebbero stati sottratti in quella circostanza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
27 min
«Chi è in quarantena dovrebbe poter fare jogging o camminare»
Avenir Suisse stima che negli ultimi mesi oltre 200.000 svizzeri siano stati costretti agli «arresti domiciliari».
ZURIGO
3 ore
Truffa del falso poliziotto, condannato un 34enne turco
Al termine della pena, l'uomo sarà espulso dalla Svizzera per sette anni
TURGOVIA
5 ore
Stadler firma un contratto in Portogallo, fornirà 22 treni
L'accordo siglato con la società di trasporti pubblici Comboios de Portugal ha un valore di 170 milioni di franchi
SVIZZERA
6 ore
Dow cancella più di 100 posti di lavoro a Horgen
A molti dipendenti verrà offerto il trasferimento in un'altra sede, ha fatto sapere il produttore chimico Usa
BERNA
6 ore
Trovato un altro corpo senza vita a Interlaken
Le circostanze che hanno portato alla morte dell'uomo non sono state del tutto chiarite
ZURIGO
6 ore
Quasi mille nuovi casi di coronavirus in 24 ore
Complessivamente sono 99 le persone ricoverate in ospedale.
VALLESE
7 ore
Trovato morto in fabbrica
È stata avviata un'inchiesta su un incidente sul lavoro avvenuto lunedì in un'azienda vallesana
SVIZZERA
8 ore
Cervi contro le auto: 50 milioni di danni
Gli incidenti con animali selvatici in Svizzera costano cari alle assicurazioni. I dati di Axa
SVIZZERA
8 ore
«Senza risultati, mercoledì prossimo misure ancora più severe»
«La situazione si sta degradando rapidamente e bisogna dirlo in modo chiaro», ha detto Alain Berset davanti alla stampa.
SVIZZERA
9 ore
Premi di cassa malati, il Governo presenta la sua soluzione
Per il Consiglio federale l'iniziativa "per premi meno onerosi" non tiene conto dei costi, ma solo dei sussidi.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile