Tipress (archivio)
ROVEREDO (GR)
06.07.20 - 23:570
Aggiornamento : 07.07.20 - 20:10

Covid, la Moesa non abbassa la guardia

Lo Stato Maggiore del distretto ha discusso con quello ticinese alla luce delle recenti situazioni

ROVEREDO - Il distretto della Moesa non registra alcun caso positivo di infezione da SARS-CoV-2 tempo. Tuttavia, la guardia dello Stato Maggiore resta alta.

«Anche se nella Regione Moesa da due mesi non si riscontra alcun caso positivo, non bisogna abbassare la guardia ma continuare a prendere tutte le disposizioni necessarie per far sì che il virus non si propaghi. Gli ultimi episodi confermano purtroppo che il maggior elemento di rischio è l’assembramento che obbliga a mettere in quarantena centinaia di persone», scrive lo SM in una diramata lunedì sera.

Lo Stato Maggiore del distretto ha inoltre fatto sapere di avere avuto un intenso scambio di informazioni con lo Stato Maggiore retico e con quello ticinese, in particolare «a seguito della situazione creatasi in diversi ritrovi» del nostro cantone.

Per questo motivo, a livello di precauzione, «alcuni eventi in programma a luglio sono stati annullati» mentre «gli eventi previsti ad agosto - conclude lo Stato Maggiore della regione - verranno autorizzati a dipendenze degli sviluppi della situazione».

Multe, l'incasso donato - Lo SM della Moesa ha inoltre ringraziato il Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità dei Grigioni, che la scorsa settimana ha confermato la richiesta di donare gli introiti delle multe incassate sul territorio cantonale (pari a 16mila franchi), relative ai provvedimenti per combattere il coronavirus, all'associazione Spitex del cantone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
6 ore
Ginevra si blinda per il vertice Biden-Putin: «Sta per scoppiare la guerra?»
L'importante dispositivo di sicurezza non manca d'infastidire i residenti. Le ricadute positive, però, non sfuggono.
BERNA
7 ore
L'esercito vuole vaccinare tutti coloro che lo desiderino
La speranza di molti è vedere allentate le misure anti Covid: «Anche chi avrebbe voluto aspettare ci sta pensando».
BERNA
9 ore
Giovani ubriachi sul traliccio dell'alta tensione
Sono stati avvistati sul Wohlensee, mentre si arrampicavano per potersi poi tuffare
SVIZZERA
10 ore
In migliaia in strada per lo sciopero delle donne
Ampia la partecipazione a cui si è assistito oggi nelle principali città svizzere, ed anche nel nostro Ticino.
SVIZZERA
12 ore
Operato d'urgenza a causa di una pila a bottone
Durante i periodi di lockdown è stato osservato un aumento dei casi. Il pericolo è alto
FOTO
VALLESE
14 ore
Travolto da una valanga: «Lo stiamo cercando»
Si teme per la vita di un 36enne che è stato inghiottito da una slavina domenica a Bagnes.
SVIZZERA
14 ore
Parità salariale in azienda? Ecco uno strumento per capirlo
Si chiama Logib e viene messo a disposizione di aziende e organizzazioni direttamente dalla Confederazione.
BERNA
14 ore
Donne di nuovo in sciopero contro la violenza
In diverse città l'acqua delle fontane è stata tinta di viola
SVIZZERA
16 ore
Coronavirus in Svizzera: 684 casi e 3 decessi nel weekend
Era da inizio ottobre che non si registravano così pochi contagi nell'arco di un weekend. I nuovi ricoveri sono 19.
SVIZZERA
17 ore
Petra Gössi lascerà la presidenza del PLR
Dopo cinque anni trascorsi al timone del partito, vuole dedicarsi maggiormente alla sua carriera professionale.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile