Deposit (archivio)
SVIZZERA
06.07.20 - 10:510
Aggiornamento : 11:53

Il lockdown è un ricordo, ma lo stress non se ne va

Diversi svizzeri dicono di essere più stressati rispetto a prima della pandemia.

La frequenza dei sintomi depressivi gravi è addirittura superiore a quella osservata durante il lockdown.

BASILEA - Nonostante l'allentamento delle misure anti-coronavirus e il progressivo ritorno a un certo grado di normalità, parecchi svizzeri continuano a sentirsi più stressati rispetto a prima dell'inizio della pandemia. La frequenza dei sintomi depressivi gravi è addirittura superiore a quella osservata durante il lockdown.

Secondo uno studio dell'Università di Basilea, il 50% dei partecipanti a un sondaggio online afferma di essersi sentito più sotto stress del solito durante la fase di confinamento. Tale percentuale è ora scesa, ma rimane al 40%, rivela l'ateneo renano in una nota odierna.

Il 24% degli interrogati dichiara invece di non aver sofferto di maggiore stress nel corso del lockdown, tasso che sale al 28% per le settimane successive. La percentuale di persone che hanno accusato meno tensione è passata dal 26% al 32%.

Sembra invece in crescita la quota di chi deve fare i conti con seri sintomi depressivi. Nei mesi del confinamento il dato era al 9%, oggi si avvicina al 12%. Al contrario, gli svizzeri che hanno percepito più ansia in confronto al periodo precedente la comparsa del Covid-19 è calata dal 57% durante il lockdown al 41% attuale.

I dati aggiornati sui livelli di stress della popolazione si riferiscono alla seconda indagine sull'argomento, relativa al periodo dall'11 maggio al 1° giugno, caratterizzato dal graduale abbandono dei provvedimenti introdotti per contrastare la diffusione del virus. Stando all'università, al sondaggio anonimo hanno preso parte 10'303 persone.

Sebbene non si tratti di risultati rappresentativi, l'istituto sottolinea che essi riflettono la situazione di un ampio spettro dei cittadini. Lo studio, in modo inaspettato per i ricercatori, ha anche evidenziato come le persone anziane, soprattutto gli uomini, siano particolarmente resilienti, malgrado l'infezione li esponga a grossi rischi per la salute.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Ro-Ma Cu 1 mese fa su fb
Capisco lo stress, ma c’è stata gente che quel lockdown l’ha vissuto bn, perché era in fam. credo chi ha problemi adesso era già debole psicologicamente prima, certo ci sta la paura, e ci sta anche chi ha fatto una quarantena da solo a casa.
Anna Palmieri 1 mese fa su fb
Purtroppo la gente era abituata ha fare tutto e di più,avere tutto e subito (viziati) lo la vita non è facile,tante cose troppe,bisogna abituarsi alle nuove novità non troppo belle,Oggi il rispetto è la cosa più importante per tutti,specialmente per le persone anziane che si trovano isolati e soli.Per noi ci sono tante alternative,monti,montagne,laghi,passeggiate nei boschi,anche per le persone che abitano in città,tutti hanno la macchina e in poco tempo .
Luca Maggi 1 mese fa su fb
Ma va? Quattro o cinque focolai al giorno, ritorni di mascherine, riduzione della libertá di aggregazione, notizie contrastanti, notizie non veritiere su misure e numeri, tutto questo non rilassa e tranquillizza la gente, non capisco..
spank77 1 mese fa su tio
Alla fine non informate più... Facciamo un test di un mese. Niente notizie del corona, niente dati, na, solo informazioni su misure nuove o misure eliminate, così da stare informati sulla regolamentazione in atto. Così non vi accusano più di terrorismo mediatico...i dati sono sempre disponibili, fate un eventualmente un link, e ognuno interpreta i dati come vuole. Togliete il pane per i denti agli affamati di ansia e pane agli affamati di teorie complottistiche. Deve essere fatta chiarezza, senza creare panico o usare parole sbagliate perche poi si alimenta la parte dei diffamatori delle decisioni delle autorità che passano all attacco . Puntate piuttosto sul perché bisogna fare attenzione, senza tirare in ballo morti ecc, sul perché e importante garantire un raggiungimento di una immunità di gregge evitando picchi e perché in picchi non vanno bene
Viviane Monti 1 mese fa su fb
Posso capire che per alcuni la preoccupazione e la paura del futuro possano essere sorgenti di stress, ma secondo me sono anche le persone solo rivolte verso l‘esterno ad essere stressate ... per altri invece è stato un bel periodo di lentezza e per fortuna con il bel tempo .....
spank77 1 mese fa su tio
A me stressano solo quelli che non seguono le regole e insistono nel dire che il covid e una barzelletta... Adesso sono tranquilla ma vorrei che si facesse chiarezza e si smontassero con diplomazia tutte le teorie che urlano al complotto, alla manipolazione delle persone, e chi più nel fa più ne metta.... Prima che la società entri nel caos per divergenze d'opinione La manipolazione esiste ma in altre cose (materiali). Dobbiamo fidarci della Confederazione, della maggior parte di virologhi e dottori di tutto il mondo che sono concordi ...e riflettere bene prima di fidarci solo di pareri isolati.
Tato50 1 mese fa su tio
Non dovrei più leggere certi commenti sull'argomento perché mi stressano più che seguire certe regole. Ma qualcuno che scrive non potrebbe farsi avanti di persona e gestire il tutto? Un conto è essere in prima linea per gestire il problema, un altro è farlo con una tastiera. Facciamo così: uno che è contro a certe decisioni gestisce il sottoceneri, quello che è a favore il sopraceneri. Dogana a metà strada e tra un mese vediamo chi era dalla parte della ragione-;))
spank77 1 mese fa su tio
@Tato50 Tato50 qualsiasi cosa sarebbe stata criticata... O fanno troppo... O non abbastanza.... E triste ma e così.
MIM 1 mese fa su tio
@Tato50 Io sto nel sottoceneri, altrimenti non se ne fa niente :-D
Tato50 1 mese fa su tio
@MIM Lo so-;) Ciao MIM è stato bello conoscerti-;))))))
MIM 1 mese fa su tio
@Tato50 anche per me, verremo a trovarvi se non restate nei bunker a vita :-)
Tato50 1 mese fa su tio
@MIM Caro MIM, sai benissimo che nelle mie condizioni non serve rinchiudermi sotto terra. Se vado avanti così ci vado per conto mio, nell'area però . Il 15 maggio c'è mancato poco per una tripla embolia polmonare ( è la seconda in tre anni ). Poi sono ancora in ballo con il quarto "socio" a quello che mi resta del polmone sinistro. Il Covid è l'ultimo dei miei pensieri-;))) Buona giornata-;))
Tato50 1 mese fa su tio
@Tato50 " nell'urna " Correttore di m.....
MIM 1 mese fa su tio
@Tato50 Si lo so. Mi spiace tanto amico mio :-(
Tato50 1 mese fa su tio
@MIM L'errore più grave è apprezzare la salute quando non c'è più-;(( Grazie MIM-;)))
spank77 1 mese fa su tio
@spank77 Comincio a pensare che quelli che criticano o cavalcano teorie alternative sono quelli che fanno più fatica ad accettare il fatto che le nostre abitudini per un po di tempo non saranno più quelle di sempre. Ma non si tratta di stravolgere la vita ma di adottare solo delle misure ... Diventerà routine... Un po come il primo giorno di lavoro o di scuola...
sedelin 1 mese fa su tio
minacce, provvedimenti assurdi, limitazione della libertà, tam tam mediatico quotidiano carico di paranoie, conferenze stampa dense di preoccupazioni: la gente che si lascia coinvolgere si ammala di qualcosa ben più grave del virus :-(
spank77 1 mese fa su tio
@sedelin Minacce? Sul serio :-) limitazioni della libertà? Ma dove vivi?
sedelin 1 mese fa su tio
@spank77 in ticino, non ti accorgi di essere sempre più limitato? beato te che vivi sulle nuvole:)
spank77 1 mese fa su tio
@sedelin Sedelin non sarà per sempre. Si tratta di collaborare tutti insieme per uno scopo Comune. Bisogna vederla da quel lato. Siamo abituati ad avere poche limitazioni....ti sei mai chiesto coda significa libertà ? Prova a parlare con un rifugiato.
MIM 1 mese fa su tio
@spank77 E quale sarebbe lo scopo comune? Con le aperture (che alcuni medici e anche tu) siamo arrivati al doppio zero senza mascherine. Ma te la poni una domando ogni tanto? Questo can can andrà avanti fino a fine luglio, per evitare di farti andare in ferie. Poi ci andranno i politici, e sarà tutto a posto..
pillola rossa 1 mese fa su tio
Non è stress, è oppressione, ricatto morale e manipolazione ossessiva.
Anna Rota-Biadici 1 mese fa su fb
Non metto in dubbio questi dati, infatti si nota anche leggendo i commenti ai vari articoli che ci sono tantissime persone perennemente pessimiste e ansiose in modo uguale sia quando eravamo in piena pandemia, sia con il doppio zero, sia adesso.... le notizie cambiano, i loro commenti e reazioni no... Mi spiace per loro, e forse alcuni dovrebbero iniziare a pensare di farsi aiutare in qualche modo, anche perché stando così sono più a rischio perché il sistema immunitario ne risente!
Alessandro Sbabo 1 mese fa su fb
Per forza sono mesi che martellano i maroni
HeLena 1 mese fa su fb
Il ricordo non se ne va perché ci state minacciando con un nuovo tutti i giorni.
Elena Re 1 mese fa su fb
Sono d’accordo con chi dice che più per il lockdown, si é stressati e nervosi per la situazione di incertezza che si é venuta a creare. Non si sa se ci sarà una seconda ondata, le nostre abitudini sono cambiate, recessione economica, non si sa se domani si avrà ancora un lavoro.. incertezza insomma.
Isak Maspoli 1 mese fa su fb
Se la vita ti affanna Bevi una birra e fatti una canna!
Damiano Iannino Schipilliti 1 mese fa su fb
Continuate a fare terrorismo psicologico...
Daniela Masnari 1 mese fa su fb
Ringraziamo i cinesi e chi li difende, indovinate chi? Beh, i soliti fessi tricolore!
Milano Milano 1 mese fa su fb
Daniela Masnari lei sta male, molto male. Un consulto nel suo caso sarebbe perfetto
Daniela Masnari 1 mese fa su fb
Milano Milano no, siete voi decerebrati mentali, che difendete quattro musi gialli che mangiano i cani, stronzi🖕🏻
Stella Mattutina 1 mese fa su fb
Per forza ci triturate i cosiddetti ..........
Elisabetta Farolfi 1 mese fa su fb
Forse più che il Lockdown, lo stress è generato da questa situazione di incertezza. Sia sull’evoluzione del virus, sia su quella economica. Per la prima volta chi ha meno di 70 anni, si trova confrontato con incertezze e disagi del tutto inediti. Anche nel nostro paese.
jena 1 mese fa su tio
si si aspettate qualche settimana e vedrete che torniamo come a metà marzo ...
Nadia Bordogna Stevanato 1 mese fa su fb
vero !
Kiko Gozzi 1 mese fa su fb
Se continuate a postare articoli, solo su quello altro che stress.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
19 min
Telecamere nascoste per stanare il ladro di monete
Le ha installate Migros in una filiale bernese. Ma ora la giustizia ha scagionato il collaboratore accusato di furto
SVIZZERA
8 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
12 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
13 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
14 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
16 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
16 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
17 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
18 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
19 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile