KEYSTONE
Per i servizi meteorologici di Svizzera, Germania e Austria, il cambiamento climatico è una certezza.
SVIZZERA
02.07.20 - 18:390

Estate estrema? Quella che era un'eccezione 30 anni fa, ora è diventata la norma

Gli uffici meteorologici di Svizzera, Austria e Germania prevedono che il fenomeno proseguirà negli anni a venire.

BERNA - Per i servizi meteorologici di Svizzera, Germania e Austria, il cambiamento climatico è una certezza. Una chiara indicazione di ciò è il numero crescente di giorni caldi e le ondate di caldo più frequenti in estate.

Quella che all'inizio degli anni '90 era considerata un'estate estrema è diventata la norma, hanno comunicato oggi congiuntamente gli uffici meteorologici svizzeri, tedeschi e austriaci. Il fenomeno si osserva a tutte le altitudini e in tutte le regioni.

Anche le estati più fresche degli ultimi 30 anni sono per la maggior parte ben al di sopra della media a lungo termine prima del 1990, secondo un rapporto di MeteoSvizzera, della DWD tedesca e della ZAMG austriaca.

L'accumulo di giornate calde dal 2001 è paragonabile in tutti e tre i Paesi, dalla Germania settentrionale alla Svizzera meridionale e all'Austria orientale.

In molte grandi città, ogni due o quattro anni si verificano ondate di caldo di almeno 14 giorni con temperature medie superiori ai 30 gradi. Anche il numero di notti tropicali, con temperature superiori ai 20 gradi, è aumentato. In generale, il numero di giorni sopra i 30 gradi è raddoppiato.

Secondo gli uffici meteorologici, questa evoluzione continuerà «con un'elevatissima probabilità» nei prossimi anni. O si stabilizzerà se verranno raggiunti gli obiettivi degli Accordi sul clima di Parigi.

Queste analisi si basano sui rilievi dei tre uffici rispettivamente dal 1767 in Austria, dal 1864 in Svizzera e dal 1881 in Germania.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile