Ti Press
SVIZZERA
02.07.20 - 12:410
Aggiornamento : 13:59

Oltre 30mila ore di coda, le autostrade sono sempre più intasate

Lo scorso anno sono aumentate le colonne registrate sulle strade nazionali svizzere.

Anche i chilometri percorsi sono cresciuti. Disagi principalmente sulle due principali arterie del nostro Paese

BERNA - Resta elevata l'intensità della circolazione sulle strade nazionali svizzere e aumentano le colonne. Dopo una leggera diminuzione nel 2018, l'anno scorso le ore di coda hanno raggiunto quota 30'230. È quanto emerge dal bilancio annuale dell'Ufficio federale delle strade (USTRA) pubblicato oggi.

Nel 2019 i chilometri percorsi sulle strade nazionali sono stati 27,8 miliardi di veicoli-km, pari a una crescita di 100 milioni rispetto all'anno precedente. Di questi veicoli-chilometri, il 18% circa è attribuibile al trasporto merci, precisa l'USTRA.

Le cause delle colonne sono sostanzialmente invariate: in primo luogo l'intensità del traffico, a seguire incidenti e cantieri. La maggior parte delle ore di coda è stata registrata sulle autostrade A1 e A2 (Zurigo/Winterthur, Berna, Regione del Lemano/Basilea, Lucerna, Sottoceneri), ma vi sono stati disagi anche nella regione di Lucerna per la chiusura pluri-settimanale della Axenstrasse, dovuta alla caduta massi.

Dai dati pubblicati risulta che nel 2019 il traffico è aumentato maggiormente sulle strade ordinarie rispetto alle autostrade, a dimostrazione del fatto che, quando sulla rete nazionale si formano code, i veicoli si spostano sulle vie secondarie.

Netto calo traffico a causa del coronavirus - L'USTRA rileva inoltre come le misure per arginare i contagi da coronavirus abbiano inciso notevolmente sull'intensità del traffico autostradale, calato in molti punti di osservazione fra il 50 e il 70% e addirittura fino al 90% al San Gottardo. Tuttavia, con l'allentamento delle restrizioni la circolazione ha ripreso rapidamente vigore.

Per i prossimi quattro anni l'ufficio federale ha definito una roadmap con misure concrete per la viabilità, fra cui una migliore gestione del traffico. Si punta ad esempio sui limiti di velocità dinamici e sul controllo di accesso alle rampe in entrata e uscita dalle strade nazionali, con impianti da realizzare celermente e senza attendere gli interventi di regolare manutenzione.

Inoltre, a partire dal primo gennaio 2021, sarà consentito superare a destra i veicoli incolonnati: insieme al corridoio di emergenza e all'immissione a cerniera, anche questa nuova norma consentirà di sfruttare meglio gli spazi di circolazione disponibili, si legge nella nota.

Per ridurre le ore di coda l'USTRA intende infine migliorare le interfacce fra le singole gerarchie di rete, coadiuvando il tutto con la corsia di emergenza dinamica, su tratti e per periodi ben delimitati, e singoli interventi di potenziamento nell'ambito del Programma di sviluppo strategico delle strade nazionali (PROSTRA). Sarà tuttavia il Parlamento a pronunciarsi sui progetti e sul loro ordine di priorità, definendo in linea generale ogni quattro anni quali di essi dovranno essere realizzati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 mese fa su tio
Introdurre una tassa di transito molto più alta, come in Francia, Austria, Italia ecc
Lelo Mē 1 mese fa su fb
😂😂😅
Alessandro Bardea 1 mese fa su fb
ah perché in Svizzera abbiamo auto strade?
Riccardo Andreoli 1 mese fa su fb
È una vita che le strade sono a due corsie e le auto sono aumentate senza parlare dei cantieri a vita🤦‍♂️🤦‍♂️
Mariantonietta Piperno 1 mese fa su fb
Gianluca Politi CVD
Gianluca Politi 1 mese fa su fb
Mariantonietta Piperno 😭
Peppe Cle 1 mese fa su fb
🚲
Srdjan Petrovic 1 mese fa su fb
Cariche di Badola.
Stefano Agelli 1 mese fa su fb
Logico ogni anno sempre di questo periodo si sanificano sempre autostrade da nord a sud!poi ci si mettono anche i deficenti✌️
Cinzia Baracchi 1 mese fa su fb
Che novità...c'era bisogno di scriverlo??☹
tip75 1 mese fa su tio
quando non passavano le merci pesanti non era così il nostro cantone ma ci hanno mentito dicendo che non sarebbe successo, lo stesso con la libera circolazione ed ora ci ritroviamo intasati a dover far km per trovare un lavoro e a ginoflettere ad ogni richiesta del padronato grazie a questa bella politica di globalizzazione. a guadagnare sempre meno e a stare in coda anche nel tempo libero perché siamo invasi da tutta l europa dalle merci e dalle persone. grazie ai nostri governanti ed a scelte che hanno pesato solo nel loro borsino
Damiano La Falce 1 mese fa su fb
Lugano - Chiasso = Salerno -Reggio Calabria . Un cantiere unico da ben 20anni 🙈
Fabio Franchi 1 mese fa su fb
Damiano La Falce parole sante .. pensa farla tutti i giorni !!! 😭😭
Antonella Piscone 1 mese fa su fb
GiandomenicoLautaro Napolitano
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 1 mese fa su fb
Bastava non aprire le frontiere
Lorenzo Negretti 1 mese fa su fb
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi lo sapevo che arrivava il commento geniale...🤣🤣
Michele Maiorella 1 mese fa su fb
I cantieri sono la vera piaga di questa nazione.
Ceronetti Lorenzo 1 mese fa su fb
Meglio aspettare che crolla tutto e rifare da nuovo..
Michele Maiorella 1 mese fa su fb
Ceronetti Lorenzo no ,sono d’accordo sul fare manutenzione ma guardi che in tutta la svizzera è un grave problema
Manuela Belli 1 mese fa su fb
Ceronetti Lorenzo il fatto è che aspettano il boom del traffico per fare manutenzione, non mi sembra tanto logico
Ceronetti Lorenzo 1 mese fa su fb
Manuela Belli se lo dice lei.. ne fa tanti di chilometri al giorno sulle strade della Svizzera o del Canton Ticino?
Manuela Belli 1 mese fa su fb
Ceronetti Lorenzo tu lo sai, mi controlli?
Manuela Belli 1 mese fa su fb
Magari ne faccio più di te
Michele Maiorella 1 mese fa su fb
Manuela Belli io ne faccio circa 600 al giorno e le posso assicurare che è un grande problema . Poi che si facciamo lavori di manutenzione va benissimo , ma mi creda quando le dico che nella bella stagione ovunque ci sono strade bloccate o chiuse.
Manuela Belli 1 mese fa su fb
Michele Maiorella non lo dica a me che lo so lo dica al signore che ha commentato prima di me
Ceronetti Lorenzo 1 mese fa su fb
Io dai 50 ai 500 al giorno.. Non mi sembra di trovare gran problemi sulle strade e nei cantieri. Basta seguire la segnaletica.
Ceronetti Lorenzo 1 mese fa su fb
Manuela Belli ma si figuri se mi metto a controllarla..
Cinzia Baracchi 1 mese fa su fb
Michele Maiorella i cantieri dovrebbero lavorare solo di notte durante l'estate...
Milky Negri 1 mese fa su fb
Ceronetti Lorenzo controlli anche me 🤣 ciao Lo 🤪
Damir Svagusa 1 mese fa su fb
Manuela Belli quale boom?
Ceronetti Lorenzo 1 mese fa su fb
Milky Negri ovvio... 🤣🤣👋
Ceronetti Lorenzo 1 mese fa su fb
Cinzia Baracchi bella idea.. ma già lo fanno per via del caldo. Altre idee brillanti?
Cinzia Baracchi 1 mese fa su fb
Ceronetti Lorenzo si ma solo in casi particolari...io intendo sempre per cantieri di ogni tipo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO TAMEDIA
2 ore
Il prossimo 27 settembre si va alle urne: e voi come voterete?
Aerei da combattimento, immigrazione e congedo di paternità: qual è la vostra opinione? Partecipate al sondaggio Tamedia
FOCUS
9 ore
I 60 giorni più difficili di Daniel Koch
Per due mesi ha avuto i riflettori puntati addosso. È stata la voce più ascoltata durante il Covid.
LUCERNA
11 ore
Due persone annegate in un solo pomeriggio
Un 59enne è morto nel Lago dei Quattro Cantoni. L'altra vittima aveva solo 18 anni, scomparso al lido di Baldegg
SVIZZERA
11 ore
Hotel svendesi, causa Covid-19: «Fra i più colpiti Vallese e Ticino»
Sono decine gli hotel svizzeri in vendita e nei prossimi mesi saranno ancora di più, lo sostengono gli esperti
OBVALDO
14 ore
Perde l'equilibrio e precipita per 350 metri
La vittima è una 69enne, il cui corpo è stato recuperato da un elicottero
LIBANO / SVIZZERA
15 ore
Beirut, da Berna 4 milioni di franchi
L'annuncio del Dipartimento federale degli affari esteri. I mezzi saranno destinati a sanità e rifugi d'emergenza
VAUD
17 ore
Bex, ritrovata senza vita nei pressi di un rifugio
La vittima è una 30enne ungherese, residente a Ginevra. Gli inquirenti ipotizzano un incidente di montagna
BERNA
17 ore
Luogo del contagio "ignoto": «Il tracciamento dei contatti rimane poco efficiente»
Alle catene di trasmissione mancano anelli. Un membro della Task force Covid punta il dito contro i Cantoni.
SVIZZERA
17 ore
Coronavirus: per il presidente del CS servono ulteriori aiuti alle aziende
Quelli proposti finora «sono prestiti, non regali», lamenta Rohner. In mente, però, non ha un programma congiunturale.
ZURIGO
19 ore
Il bagno notturno nella Glatt finisce in tragedia
Un 48enne è deceduto dopo aver tentato di soccorrere un amico sorpreso dalle correnti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile