tipress
SVIZZERA
24.06.20 - 13:110

Lavoratori stranieri, frontiere (più) aperte

I cittadini non Ue né Aels potranno lavorare in Svizzera dal 4 luglio. Lo ha deciso il Consiglio federale

BERNA - Frontiere svizzere più aperte, a partire dal mese prossimo. Il Consiglio federale ha deciso di abrogare del tutto le restrizioni per l'ammissione di lavoratori stranieri provenienti da paesi non Ue né Aels. 

A partire dal 6 luglio, i cittadini extra Ue potranno venire in Svizzera per motivi di lavoro, come prima della pandemia. Lo comunica una nota del Palazzo Federale. Continueranno a essere vietati invece gli ingressi per vacanze (tranne che per i cittadini Ue e Aels) o comunque per soggiorni non lavorativi inferiori ai 90 giorni. I pensionati o i residenti che vorranno trasferirsi per più di tre mesi su suolo elvetico, invece, potranno fare domanda alle autorità cantonali, che tratteranno le richieste «conformemente ai criteri usuali». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
11 min
Personale sanitario tra senso di responsabilità e frustrazione
Parlano tre infermiere della Svizzera tedesca attive nel settore: «Se potessimo, sciopereremmo».
SVIZZERA
33 min
«Troppi interventi pubblici contro la crisi Covid»
È la critica mossa al Governo da Peter Grünenfelder, direttore di Avenir Suisse
SVIZZERA
47 min
Crédit Agricole e HSBC France sanzionate dalla COMCO
La multa complessiva per i due istituti di credito è di circa 6,5 milioni di franchi
GLARONA
1 ora
La terra ha nuovamente tremato a Elm
Il Servizio sismico svizzero ha rilevato una magnitudo di 2.5 nella notte: «Chiaramente percepibile, ma senza danni».
SVIZZERA
1 ora
Le palestre in ansia: «Non siamo focolai»
Il settore è in tensione in attesa delle nuove misure e la Federazione svizzera dei centri fitness ha scritto a Berna
SVIZZERA
2 ore
Su il fatturato per Novartis
Terzo trimestre in progressione su base annua, ma cala l'utile
SVIZZERA
2 ore
Implenia pianifica 750 licenziamenti (da subito). E altri seguiranno
Il gruppo edile ha deciso una massiccia ristrutturazione: saltano centinaia di posti, 250 dei quali in Svizzera.
SVIZZERA
10 ore
«Sono arrabbiata con chi non vuole vedere quello che sta succedendo»
Turni di dodici ore, quasi senza pause. E la struttura sanitaria sovraccarica. Ma c'è chi mette in dubbio la pandemia
VALLESE / CONFINE
12 ore
La preoccupazione affolla anche i treni dei frontalieri
Il caso segnalato riguarda i collegamenti regionali tra Domodossola e il Vallese
SVIZZERA
15 ore
Covid, nuovi giri di vite in diversi cantoni
Raduni ridotti a Soletta. Mascherine per i docenti a Berna per gli allievi delle medie in Vallese
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile