Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
24.06.20 - 12:300

Lavoro ridotto, Berna boccia le richieste di FFS e AutoPostale

Le due compagnie non riceveranno nessuna indennità poiché non sussiste «nessun rischio operativo».

È stata per contro accettata la domanda di FFS Cargo.

BERNA - AutoPostale e FFS non riceveranno indennità per lavoro ridotto in relazione alla pandemia. Il servizio competente del canton Berna ha respinto richieste in tal senso. È stata invece accolta la domanda di FFS Cargo.

Le aziende interessate hanno confermato stamane all'agenzia Keysrone-ATS una notizia in tal senso della radio svizzerotedesca SRF. In aprile le FFS avevano presentato domanda di lavoro ridotto per alcuni settori del trasporto di persone e delle infrastrutture, così come per parti di FFS Cargo, ha precisato il portavoce Reto Schärli.

Le autorità cantonali competenti hanno detto no alle FFS, mentre per FFS Cargo e per altre imprese di trasporto ferroviario, l'indennità è stata approvata. La compagnia sta ora esaminando come procedere ulteriormente. L'azienda non ha precisato il numero di dipendenti interessati - che continuano in ogni caso a ricevere lo stipendio pieno - e non ha fornito dettagli sulle conseguenze finanziarie.

AutoPostale aveva chiesto un'indennità per lavoro ridotto per autisti e controllori, ha da parte sua indicato il portavoce Urs Bloch. Anche in questo caso la risposta negativa non ha conseguenze immediate per i dipendenti. «Hanno ricevuto il salario completo», ha confermato Bloch. Anche in questo caso la decisione sarà analizzata e l'azienda valuterà come muoversi.

La questione del diritto o meno all'indennità per lavoro ridotto è controversa a livello federale. In maggio la Segreteria di Stato dell'economia (Seco) ha indicato che non c'è alcun diritto se non c'è rischio operativo, a meno che non si possa dimostrare che la concessione di questi aiuti impedirebbe il licenziamento immediato dei dipendenti.

L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha invece chiesto esplicitamente alle aziende di trasporto pubblico di richiedere l'indennità. Nella seduta dell'8 aprile il Consiglio federale ha deciso di non precludere alle imprese di diritto pubblico la possibilità di ottenere il lavoro ridotto nell'ambito del diritto d'urgenza, ha ricordato l'UFT.

Durante la crisi, la legge sull'assicurazione contro la disoccupazione (Ladi) ha continuato ad essere applicata senza modifiche. Le disposizioni si applicano anche alle aziende di diritto pubblico o alle quali partecipano autorità pubbliche (federali, cantonali o comunali), come ad esempio le imprese di trasporto, ha sottolineato l'UFT, aggiungendo che spetta alle autorità cantonali giudicare se la domanda sia giustificata o meno.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
3 ore
Il ristoratore disobbediente contrattacca
L'esercente del Walliserkanne di Zermatt ha presentato una querela contro le autorità che lo avevano arrestato.
SVIZZERA
4 ore
Trapianti, “no” al consenso presunto per la donazione di organi
Un comitato referendario ha depositato oggi oltre 64'000 firme. Si voterà il prossimo 15 maggio
SVIZZERA
5 ore
Lex Netflix: «Il referendum è una pugnalata alla cultura svizzera»
Si voterà il 15 maggio 2022. I referendisti: «Questa legge calpesta il consumatore»
SVIZZERA
6 ore
In aumento i contagi, ma ricoveri e decessi sono in calo
È quanto emerge dal confronto settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica
SVIZZERA
7 ore
In Svizzera quasi 40mila casi in un giorno
Continua a salire il numero dei contagi. Il bollettino dell'UFSP
GRIGIONI
9 ore
«Solo la variante Delta nelle terapie intensive grigionesi»
Il medico cantonale ha fatto il punto della situazione: «C'è una certa stabilizzazione dei contagi, ma ad alto livello».
GINEVRA
12 ore
Croce Rossa nel mirino degli hacker
Nell'ambito di un vasto cyberattacco sono stati rubati i dati di 515'000 persone
SVIZZERA
12 ore
Persone LGBTQI mobbizzate sul lavoro: «Un problema anche qui»
La questione è poco esplorata in Svizzera. Roman Heggli di Pink Cross: «Servono linee guida precise per le aziende»
SVIZZERA
14 ore
Il numero dei trapianti è tornato a quello pre-pandemia
Malgrado lo stress Covid il numero di donatori è aumentato, ma per chi aspetta un organo la situazione resta tesa
SVIZZERA
15 ore
L'acqua di rubinetto che diventa “termale” (e poco ecologica)
Un'inchiesta di Saldo fa luce sui consumi delle strutture wellness per scaldare l'acqua delle piscine
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile