keystone-sda.ch (Laurent Gillieron)
+26
VAUD
23.06.20 - 16:460

Glacier 3000, il brivido corre sul filo

Il famoso funambolo Freddy Nock ha aggiunto altri tre record del mondo alla sua collezione.

L'equilibrista ha partecipato a un evento organizzato nella località turistica vodese per rendere omaggio a tutti gli artisti del mondo colpiti dalla pandemia.

LOSANNA - Il sito turistico vodese Glacier 3000 è stato teatro oggi di uno spettacolo fuori dal comune. Approfittando della pandemia, che ha costretto l'infrastruttura a chiudere durante i giorni lavorativi, lo splendido paesaggio montano ha fatto da sfondo a uno show acrobatico inscenato da quattro artisti di grande fama.

Un omaggio a tutti gli artisti del mondo - In cima alla montagna, là dove svetta la stazione ideata dall'architetto ticinese Mario Botta, si sono esibiti Freddy Nock, Sheila Nicolodi, Ramon Kathriner e David Maillard. «Le loro acrobazie - precisano gli organizzatori - vogliono rendere omaggio agli artisti di tutto il mondo colpiti dalla pandemia di Covid-19».

Tre nuovi record - Un simile evento, naturalmente, non sarebbe stata possibile in circostanze normali, poiché le interruzioni della funivia solitamente vengono utilizzate per le revisioni all'infrastruttura. I tiranti, questa volta, hanno però accolto anche la follia di Freddy Nock: uno dei più grandi funamboli al mondo. Il noto equilibrista, che già deteneva 22 record del mondo, ne ha aggiunti altri tre al suo mirabolante palmares.

«L'impresa più difficile» - La prima impresa consisteva di camminare per 40 metri sui cavi di trasporto della funivia con un'inclinazione di oltre 39 gradi. Nel secondo record, Nock ha invece pedalato per 367 sui dei tiranti sospesi a 175 metri dal suolo. Ma la terza impresa è stata quella più impressionante di tutte. Quella in cui Nock si è superato. Il funambolo ha infatti camminato per 151 metri indossando un casco completamente opaco che gli toglieva la vista. 151 metri al buio, realizzato senza essere assicurato e con sotto il nulla. «Quello di oggi - ha raccontato Nock - è stato sicuramente il numero più difficile che io abbia mai affrontato in carriera».

Ruota della morte e pole dance - Da parte sua, Ramon Kathriner ha eseguito la sua famosa ruota della morte alla stazione intermedia di Cabane, mentre David Maillard ha presentato una performance inedita, che l'ha visto sospeso su un cavo sotto la cabina a 200 metri da terra. Infine l'artista italiana Sheila Nicolodi ha messo in scena uno spettacolo di pole dance dal punto d'osservazione più alto del Glacier 3000, ovvero il ponte sospeso Peak Walk.

keystone-sda.ch (LAURENT GILLIERON)
Guarda tutte le 30 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVITTO
5 ore
Voci dal villaggio dei super no-vax
«Non bisogna dettare agli altri quello che devono fare», spiega la residente Nicole Bertschart.
VALLESE
5 ore
«La quarantena è un'esagerazione»
Il consigliere di Stato vallesano Christophe Darbellay critica le attuali norme d'ingresso introdotte contro la variante
SVIZZERA
5 ore
I Verdi puntano al Consiglio federale, anche attaccando il seggio PS
Dipende tutto dai risultati delle elezioni federali 2023, come afferma il presidente Balthasar Glättli
SVIZZERA
6 ore
Trasporti al Nazionale, preventivo 2022 agli Stati
Ecco l'odierno programma dei lavori alle Camere federali
Berna
7 ore
Quarantena in vista, prenotazione cancellata
A soffrire particolarmente sono i comprensori sciistici che lamentano una pioggia di soggiorni annullati
SVIZZERA
17 ore
Cresce la lista nera: dentro altri quattro Paesi
La disposizione segue il rilevamento della variante Omicron nelle rispettive nazioni.
SVIZZERA
17 ore
Minaccia Omicron, il Governo si ritrova d'urgenza
Dopo l'emergenza della nuova variante e il boom di casi, domani pomeriggio saranno discussi eventuali cambi di marcia.
SVIZZERA
21 ore
«Meglio Pfizer di Moderna per gli under 30»
Lo raccomandano l'UFSP e la Commissione federale per le vaccinazioni basandosi sulle dichiarazioni di miocardite.
SVIZZERA
21 ore
«La situazione è già critica, Omicron potrebbe peggiorarla»
Gli esperti della Confederazione hanno fatto il punto sulla situazione epidemiologica nel nostro Paese e non solo.
LUCERNA
22 ore
Lo spauracchio Omicron fa saltare le Universiadi
La competizione avrebbe dovuto aver luogo tra l'11 e il 21 dicembre. A Lucerna erano attesi atleti da cinquanta Paesi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile