Keystone
SVIZZERA
22.06.20 - 23:000
Aggiornamento : 23.06.20 - 10:08

Pioggia di critiche sulla nuova ambasciata svizzera a Washington

Il progetto di ristrutturazione della cancelleria dell'edificio nel mirino del Controllo federale delle finanze.

I costi sono raddoppiati negli ultimi tre anni: «Non riusciamo a capire la decisione di effetture una ristrutturazione completa».

WASHINGTON / BERNA - Il Controllo federale delle finanze (CDF) critica il progetto di ristrutturazione della cancelleria dell'Ambasciata svizzera a Washington. In un rapporto pubblicato oggi, si dice sorpreso che i costi siano raddoppiati in tre anni e afferma di non capire la decisione di effettuare una ristrutturazione completa.

L'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL) ha deciso, all'inizio del progetto, di realizzare un importante restauro in linea con la conservazione di un monumento storico, senza formulare varianti né fornire informazioni concrete sui costi connessi a tale decisione, scrive il CDF.

Oltre a ciò non è stata effettuata un'analisi approfondita del potenziale dell'edificio e il passaggio da un progetto di manutenzione a un altro di ristrutturazione globale non è stato spiegato in modo chiaro, critica il CDF.

Eppure una decisione di questo genere deve essere ampiamente documentata, si rammarica l'organo di controllo. Non vi è alcuna base per capire se la Svizzera possa permettersi un lavoro di questo tipo, prosegue il CDF, aggiungendo che la mancanza di trasparenza è problematica.

Il CDF afferma inoltre di non comprendere l'andamento delle spese. Tra il 2015 e il 2018 il costo del progetto è passato da 7 a 14 milioni di franchi, ciò che corrisponde al credito attualmente richiesto. Un tale aumento nella fase preliminare del progetto - più del doppio in tre anni - non è spiegabile per il CDF.

Secondo l'organo di vigilanza, l'uso dello spazio non è inoltre stato pianificato in modo efficiente. A causa di una nuova installazione in vetro, ci sono superfici in eccesso rispetto al programma degli spazi definito dal Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

In una presa di posizione, l'UFCL concorda con le raccomandazioni. Ritiene però problematico che il CDF si esprima sulla sua collaborazione con il DFAE mentre il progetto è ancora in corso, in particolare nella fase preliminare. Dal canto suo, il DFAE sottolinea che sono stati individuati e parzialmente corretti i punti deboli e i doppioni.

La cancelleria è stata progettata dall'architetto newyorkese William Lescaze (1896-1969), nato a Onex (GE) ed emigrato in America nel 1920. È stata costruita nel 1959 e non è protetta né in Svizzera né negli Stati Uniti. I lavori di ristrutturazione sono iniziati lo scorso autunno e dureranno fino al 2022. La cancelleria è stata temporaneamente trasferita e continua a operare.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tarok 1 anno fa su tio
bellinzona insegna
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Roche prepara il test antigenico per Covid e influenza
Il kit combinato permetterà di ottenere i risultati in 30 minuti
SVIZZERA
10 ore
Comprato per 8,90 franchi, venduto per 37'500 franchi
C'è sempre tantissimo interesse per la novità messa in circolazione dalla Posta Svizzera, ma qualcuno storce il naso
SVIZZERA
17 ore
Il vaccino sarà più caro
Le casse malati dovranno pagare 25 franchi a dose contro i 5 attuali. Per gli assicurati sarà comunque ancora gratuito.
SVIZZERA
17 ore
Un altro effetto del coronavirus: la rabbia
La pandemia ha reso molte persone più aggressive. A farne le spese è spesso chi lavora in campo medico o nei trasporti.
SVIZZERA
18 ore
Subaffitti: impedire gli abusi
Posti in consultazione tre progetti che riguardano le locazioni. Le reazioni di proprietari e inquilini però divergono.
SVIZZERA
19 ore
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
22 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
22 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
1 gior
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
1 gior
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile