Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (ALEXANDRA WEY)
+12
ZURIGO
20.06.20 - 13:320
Aggiornamento : 18:14

Gli ambientalisti invadono il Quaibrücke, la polizia li sgombera

La trafficata arteria di Zurigo è rimasta bloccata per diverse ore, sia per le auto sia per il tram.

«Non si può tornare alla normalità post lockdown, o si rischia il collasso climatico».

ZURIGO - Circa 250 manifestanti del gruppo ambientalista Extinction Rebellion hanno bloccato verso mezzogiorno il Quaibrücke a Zurigo. La maggior parte degli attivisti indossava mascherine protettive. L'evento si è svolto pacificamente ed è terminato verso le 15.15.

La polizia si è dapprima limitata a osservare e ad invitare i dimostranti a consentire la circolazione: gli attivisti hanno infatti bloccato le due estremità del ponte, impedendo alle automobili ma anche ai tram di transitare. Dato che nessuno ha risposto alle richieste delle forze dell'ordine, gli agenti hanno iniziato a spostare "di peso" le persone una ad una.

I manifestanti allontanati dalla polizia o quelli che se ne sono andati volontariamente hanno dovuto sottostare a un controllo dell'identità prima di andarsene. Complessivamente sono state verificate le credenziali di 257 persone, 5 delle quali sono state portate al posto di polizia. Una 18enne è stata segnalata all'ufficio del pubblico ministero per violenza e minacce contro i funzionari.

Poiché le persone che hanno partecipato all'azione erano meno di 300 non si sono rese perseguibili per violazione del regolamento Covid-19; rischiano tuttavia sanzioni per perturbamento della circolazione pubblica e per coazione, dato che hanno bloccato il traffico di un'importante arteria cittadina per oltre tre ore.

Con la loro azione, i manifestanti hanno voluto ricordare che il mondo dopo la pandemia di coronavirus non dovrà «tornare alla normalità», altrimenti non si potrà evitare un collasso climatico.

Extinction Rebellion - un'organizzazione attiva in molti Paesi - si è fatta conoscere in Svizzera negli scorsi mesi per una serie di azioni. Ad esempio, i militanti hanno bloccato il terminal dei jet privati all'aeroporto di Cointrin e la rue Centrale a Losanna, mentre a Zurigo, lo scorso settembre, avevano colorato la Limmat di verde.

keystone-sda.ch / STF (GAETAN BALLY)
Guarda tutte le 16 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
28 min
Perse le tracce di un rifugiato su tre
Nello svolgimento di un sondaggio tra le famiglie di accoglienza, il Canton Berna non è riuscito a trovare 338 persone
BERNA
1 ora
Sotto esame le email cancellate del ricatto di Berset
L'intento è quello di stabilire le circostanze che hanno portato all'eliminazione di alcuni messaggi
SVIZZERA
6 ore
Libero scambio di farmaci
Gli Stati Uniti e la Svizzera stanno lavorando a un'intesa sul settore dei medicamenti
SVIZZERA
6 ore
Dalla Russia con astuzia
Le Dogane segnalano 18 sospette violazioni delle sanzioni contro Mosca, ai confini elvetici
SVIZZERA
8 ore
Chi gonfia i prezzi con la scusa dell'inflazione?
Secondo Mister prezzi Stefan Meierhans e l'economista Sergio Rossi i "furbetti" non mancano
FOTO
SAN GALLO
9 ore
Auto pirata travolge due giovani
La vita di una 17enne è in pericolo, in gravi condizioni anche una 19enne
FOTO
LUCERNA
10 ore
È svizzero il brindisi più lungo del mondo
Più di 1'600 persone si sono riunite sulle rive della Reuss per alzare insieme i bicchieri, stabilendo così un record
GRIGIONI
23 ore
Incidente mortale sul Bernina
Tre motociclisti hanno perso la vita in uno scontro. Strada e ferrovia del trenino sono rimaste chiuse per tre ore
BERNA
1 gior
Schianto di un elicottero, stavano prelevando una mucca
Le due persone rimaste ferite nell'incidente sono due uomini di 49 e 26 anni. Un terzo pilota è invece rimasto illeso
SVIZZERA
1 gior
Gas russo. Sarà un inverno difficile anche in Svizzera?
Mosca potrebbe stringere ulteriormente i rubinetti. Questo potrebbe avere conseguenze anche per il nostro Paese?
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile