Keystone
SVIZZERA
19.06.20 - 17:320

I lupi uccidono sempre meno bestiame

Gli attacchi agli animali da reddito fanno sempre notizia, ma il numero di capi sbranati è, in proporzione, diminuito.

BERNA - Contrariamente a quanto si crede, i lupi uccidono in media sempre meno bestiame, poiché la protezione di greggi e mandrie è efficace. Lo afferma il Gruppo Lupo Svizzera in base ai dati della Confederazione.

Sono passati 25 anni da quando i lupi hanno ricominciato a vivere in Svizzera. Da allora, i loro attacchi al bestiame hanno sempre fatto notizia, ma è fallace l'impressione diffusa che questi predatori uccidano sempre più animali da allevamento e che la protezione delle greggi diventi sempre più difficile. Il numero di capi sbranati in media dai lupi oggi è notevolmente inferiore rispetto alla fase iniziale del loro ritorno, scrive oggi l'organizzazione che difende il canide.

Il fatto che negli ultimi anni non ci sia stato un calo significativo del numero totale di capi di bestiame uccisi è semplicemente dovuto alla crescita esponenziale della popolazione del predatore. Secondo i dati federali, nel 1999 sono stati azzannati fatalmente circa 150 animali da reddito, a fronte dei 400 nel 2019. Ma nello stesso arco di tempo, la popolazione di lupi è passata da qualche raro esemplare a quasi 80 individui. E il numero medio di capi uccisi per singolo predatore ha registrato una netta regressione: da quasi 50 nel 1999 a meno di 10 nel 2019. L'attuale crescita esponenziale della popolazione di questo carnivoro sta però più che compensando la diminuzione del numero medio di animali da lui uccisi.

Le vittime privilegiate sono le pecore (94% delle prede), seguite a distanza dalle capre (5%). Per altre categorie come cervidi d'allevamento, lama, alpaca, bovini, cavalli e asini, si registrano tra 0 e 5 casi all'anno.

Tutti i bovini uccisi erano vitelli appena nati, tranne due che avevano pochi mesi di vita. Finora, in Svizzera, nessuna mucca adulta e nessun cavallo adulto in generale è stato preda di lupi.

Il prossimo 27 settembre gli Svizzeri voteranno una nuova legge sulla caccia, approvata dal Parlamento lo scorso autunno ma contro la quale è stato lanciato un referendum da parte di organizzazioni per la protezione della natura. Fra le altre cose essa prevede un allentamento della protezione dei lupi. La revisione consente ai Cantoni di regolarne "con lungimiranza" la popolazione a determinate condizioni, in modo da rispondere al loro al crescente numero.

La futura ordinanza pretende però anche più responsabilità da parte dei contadini per la tutela degli allevamenti. Contrariamente a quanto avviene oggi, essi riceveranno un indennizzo per pecore e capre sbranate solo se avranno protetto gli animali con cani o recinti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FRIBURGO
6 ore
Non mandano la figlia a scuola per paura del Covid, genitori a processo: «Riduceteci la multa»
L'importo: oltre 3'000 franchi. Il padre: «La salute prima di tutto». I concetti di protezione? «Insufficienti».
SVIZZERA
15 ore
Il pass come in Italia e Francia: «Possibile»
Il presidente della Conferenza dei direttori cantonali non esclude l'obbligo nei ristoranti. «Se continua così...»
SVITTO
17 ore
Cadavere di una donna ripescato dal Lago dei Quattro Cantoni
Si tratta di una 49enne che era stata dichiarata scomparsa
SONDAGGIO
SVIZZERA
17 ore
«Ci vorranno decenni per la ripresa del turismo svizzero»
Nel 2020 si pensava che la pandemia sarebbe finita entro un anno. Le considerazioni di Martin Nydegger
ZURIGO
18 ore
Imprenditore lancia lotteria pro vaccino
Previsti un premio da 10'000 franchi e quattro da 1'000.
ZUGO
19 ore
Primo d'agosto solo con il certificato Covid: «Questa è discriminazione»
La Città di Zugo: «È il solo modo per non contingentare gli ingressi. Nessuno discriminato: basta farsi testare».
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
Ora gli impiegati di banca vogliono lavorare con vestiti comodi
Dopo il lungo periodo di telelavoro, ci sono aziende che ripensano il dress code
FOTO
SVIZZERA
1 gior
Grandinate e temporali attraversano tutta la Svizzera
Il forte maltempo ha già lasciato il segno oggi oltre Gottardo.
BERNA
1 gior
Uomo senza vita trovato in un tunnel ferroviario
È successo nell'Oberland bernese. La vittima è stata investita da un treno
SVIZZERA / INDONESIA
1 gior
Materiale medico ha preso il volo per l'Indonesia
La Svizzera ha donato 600 concentratori di ossigeno, 12'000 tute e 45'000 mascherine
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile