Deposit
SVIZZERA
18.06.20 - 12:150

Telelavoro e cura dei figli: donne più toccate dalla crisi

Lo rivela uno studio realizzato per conto dell'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo

BERNA - Le donne sono rimaste più penalizzate degli uomini dalle conseguenze negative della crisi del coronavirus. I compiti supplementari fra le mura domestiche, in particolare per chi ha figli, hanno ridotto le capacità lavorativa, indica oggi uno studio effettuato dall'istituto Sotomo realizzato per conto dell'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo (UFU).

Le misure prese dal Consiglio federale per evitare la diffusione del coronavirus hanno avuto un impatto particolare per le persone con bambini a carico. Tra il 24% e il 32% - a seconda dei mesi - delle donne con figli al di sotto dei 16 anni hanno indicato che la loro capacità di lavoro è diminuita a causa dei doveri di accudimento e dell'insegnamento a distanza.

Il sondaggio conferma quanto già indicato da alcuni studi all'estero, ovvero che donne e uomini non sono toccati nella stessa misura dalla crisi, rileva l'UFU. Entrambi i sessi hanno tuttavia percepito l'onere di accudimento come aggravio nella stessa misura, sebbene "anche in Svizzera siano state più le donne a dichiarare di avere meno tempo per l'attività professionale". In particolare, indicano i dati, ciò è avvenuto per le donne con un buon livello di formazione.

In aumento nel periodo di confinamento sono stati anche i conflitti nell'economia domestica: un quinto delle persone interpellate ha dichiarato di aver vissuto più tensioni rispetto a prima. Con il passare del tempo, è aumentata la quota di uomini che percepivano tensioni e conflitti domestici, mentre quella delle donne è leggermente diminuita.

Lo studio è stato condotto in quattro fasi tra il 22 marzo e l'8 giugno. Per ogni fase, precisa l'UFU, hanno partecipato in media 30'000 persone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
10 min
Investe e uccide un lupo in Val Surselva
Il conducente dell'auto ha immediatamente segnalato al guardiacaccia quanto accaduto tra Disentis e Sedrun.
ZURIGO
31 min
Prima colpisce l'auto con una bottiglia, poi l'agente con un pugno
Il 31enne è stato infine fermato (non senza difficoltà). Ha motivato le sue azioni con l'odio verso la polizia.
SVIZZERA
32 min
TX Group obiettivo di attacchi hacker
Il gruppo mediatico, che pubblica tra gli altri 20 Minuten, ha respinto l'aggressione.
SVIZZERA
42 min
EasyRide conquista il trasporto locale
In un anno la funzione di ticketing automatico è stata utilizzata per circa 4,5 milioni di viaggi
SVIZZERA
59 min
Più donne ai vertici di aziende e istituti parastatali
Il Consiglio federale ha deciso di portare la quota di rappresentanza di entrambi i sessi dal 30 al 40%.
SVIZZERA
2 ore
Il vaccino suscita ottimismo tra gli analisti
Le prospettive riguardanti congiuntura e Borsa sono favorevoli, meno quelle sull'impiego
SVIZZERA
2 ore
Coronavirus in Svizzera: altri 4'876 casi e 100 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore è risultato positivo il 16% dei test Covid-19
VAUD
3 ore
Il monossido di carbonio uccide due persone
Tragico incidente sul lavoro a Goillon: le vittime sono due dipendenti del Servizio della sicurezza civile e militare.
SVIZZERA
3 ore
Nestlé cede importanti attività in Cina
Venduto un marchio noto per prodotti a base di riso e per il latte di arachidi
TURGOVIA
4 ore
Uccise e decapitò la nonna, chiesto il proscioglimento
Il 21enne è processo. Per la Procura era malato di mente quando agì, due anni fa.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile