Deposit
SVIZZERA
18.06.20 - 12:150

Telelavoro e cura dei figli: donne più toccate dalla crisi

Lo rivela uno studio realizzato per conto dell'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo

BERNA - Le donne sono rimaste più penalizzate degli uomini dalle conseguenze negative della crisi del coronavirus. I compiti supplementari fra le mura domestiche, in particolare per chi ha figli, hanno ridotto le capacità lavorativa, indica oggi uno studio effettuato dall'istituto Sotomo realizzato per conto dell'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo (UFU).

Le misure prese dal Consiglio federale per evitare la diffusione del coronavirus hanno avuto un impatto particolare per le persone con bambini a carico. Tra il 24% e il 32% - a seconda dei mesi - delle donne con figli al di sotto dei 16 anni hanno indicato che la loro capacità di lavoro è diminuita a causa dei doveri di accudimento e dell'insegnamento a distanza.

Il sondaggio conferma quanto già indicato da alcuni studi all'estero, ovvero che donne e uomini non sono toccati nella stessa misura dalla crisi, rileva l'UFU. Entrambi i sessi hanno tuttavia percepito l'onere di accudimento come aggravio nella stessa misura, sebbene "anche in Svizzera siano state più le donne a dichiarare di avere meno tempo per l'attività professionale". In particolare, indicano i dati, ciò è avvenuto per le donne con un buon livello di formazione.

In aumento nel periodo di confinamento sono stati anche i conflitti nell'economia domestica: un quinto delle persone interpellate ha dichiarato di aver vissuto più tensioni rispetto a prima. Con il passare del tempo, è aumentata la quota di uomini che percepivano tensioni e conflitti domestici, mentre quella delle donne è leggermente diminuita.

Lo studio è stato condotto in quattro fasi tra il 22 marzo e l'8 giugno. Per ogni fase, precisa l'UFU, hanno partecipato in media 30'000 persone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
CITTÀ DEL VATICANO
2 ore
Vent'anni al servizio del Papa tra disciplina, turni e rinunce
Vent'anni a proteggere il Santo Padre nel periodo più tragico della Chiesa. Ritratto di una professione fuori dal comune
SVIZZERA
9 ore
«Ci prepariamo a dover trasferire i pazienti»
Da domani l'Hôpital du Valais alza l'allerta al livello più alto, che implica il bisogno di aiuto esterno
FRIBURGO
9 ore
Si schianta sulla chiesa con il parapendio
La Rega ha trasportato il 27enne, vittima dell'incidente, in ospedale
SVIZZERA
11 ore
Terremoto di magnitudo 4,4 in Svizzera
L'epicentro è stato localizzato nel Canton Glarona
ARGOVIA
12 ore
L'assembramento per l'anniversario del centro commerciale fa discutere
In rete circolano le immagini di un evento tenuto sabato allo Shoppi Tivoli di Spreitenbach: «Irresponsabili».
URI
16 ore
Frana sul Susten, il passo è bloccato fino a nuovo avviso
C'è ancora rischio di nuovi smottamenti. Al momento del crollo in loco c'era una comitiva di escursionisti
NIDVALDO
20 ore
Abbandona l'auto (distrutta) in mezzo all'autostrada e fugge
Aveva avuto un incidente e ha deciso di allontanarsi. Diverse ore dopo si è però presentato in polizia.
SVIZZERA
21 ore
Affitti commerciali: non tutti hanno sofferto
Un terzo dei commerci in locazione ha conosciuto difficoltà a causa del semiconfinamento.
SVITTO
22 ore
Casa anziani lancia un appello per personale immediato
La casa di riposo Rubiswil è alla ricerca d'infermieri e «mani in grado di aiutare»
BERNA
22 ore
Coronavirus: Consiglio federale col freno a mano tirato «per paura di critiche»
Secondo il SonntagsBlick, il governo tentennerebbe per timore dell'accusa di voler istituire una "Corona-Diktatur".
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile