Archivio Keystone
SVIZZERA
16.06.20 - 16:260

Ci potremo presto riavvicinare?

Il Consiglio federale prevede una diminuzione della distanza sociale

La questione sarà discussa nella seduta del prossimo 24 giugno. Alla fine di questa settimana si parlerà invece del limite di 300 persone per le manifestazioni

Distanza

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - A breve potremmo riavvicinarci. Se attualmente la distanza di sicurezza è ancora di due metri, la situazione potrebbe infatti cambiare già tra un paio di settimane: nella sua seduta del prossimo 24 giugno, il Consiglio federale potrebbe infatti decidere di diminuire la distanza sociale. È quanto riferisce il portale Nau, basandosi su risposte scritte del Governo federale alle richieste di diversi consiglieri nazionali.

A una domanda di Thomas Aeschi (UDC), il ministro della sanità Alain Berset ha infatti confermato che «si sta discutendo una riduzione della distanza minima». Il numero dei contagi deve però restare basso.

E si parla anche del limite di 300 persone per le manifestazioni, che sarà trattato già durante la seduta del Consiglio federale in programma il prossimo venerdì 19 giugno. I corpi di polizia sperano che la disposizione venga meno per le dimostrazioni politiche: un nuovo limite rappresenterebbe soltanto un'ulteriore difficoltà, secondo Urs Hofmann, presidente della Conferenza dei direttori cantonali di giustizia e polizia, sentito da CH Media.

Hofmann ritiene infatti che ci si debba concentrare maggiormente sui piani di protezione e su un obbligo di mascherina durante le manifestazioni. «Non le possiamo impedire, pertanto bisogna fare il possibile per ridurre al minimo il rischio di contagio».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
52 min
Una passeggiata durante la quarantena gli costa 2'750 franchi
L'uomo quest'estate è andato in Serbia. Al suo ritorno è stato pizzicato fuori casa e denunciato.
GRIGIONI
2 ore
«Era una persona molto umile, viveva per lo sport»
Comunità in lutto per la scomparsa del 25enne, che ha trovato la morte in baita
SVIZZERA
5 ore
Sommaruga all'ONU per la biodiversità: «Servono sforzi globali»
«I governi devono allineare i loro incentivi finanziari e sussidi ai metodi di produzione sostenibili»
BASILEA CITTÀ
6 ore
Condannato il politico UDC che tirò un pugno a uno straniero
Il Tribunale penale di Basilea Città ha inflitto all'uomo una pena pecuniaria (sospesa) per lesioni semplici.
BERNA
9 ore
Questa ciotola è tossica, contiene troppa melammina
Si tratta del piattino della serie griffata “Wildlife Turtle” prodotta dall'azienda Lässig
SVIZZERA
10 ore
Coop e Migros: cala il divario dei prezzi con Lidl, Aldi e Denner
L'ultimo confronto mostra che lo scarto tra Migros e Coop, e le altre aziende, è ora meno marcato
LUCERNA
10 ore
Una IPA fatta con l'intelligenza artificiale
L'idea di un micro-birrificio e della Scuola universitaria di Lucerna ha prodotto 500 bottiglie
BERNA
12 ore
In Svizzera 411 casi e un morto
Covid, il bollettino delle ultime 24 ore. I nuovi ricoveri sono invece 11
SVIZZERA / STATI UNITI
12 ore
Julius Bär a misura di clientela latino-americana
L'interrogativo riguarda il genere di operazione che l'istituto intende praticare
SONDAGGIO
BERNA
12 ore
Covid: tra entusiasmo e restrizioni tornano i grandi eventi
Le limitazioni imposte fanno storcere qualche naso. E ricevere il via libera non è poi così facile.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile