Keystone
Alain Berset
BERNA
13.06.20 - 09:370
Aggiornamento : 11:50

Coronavirus: «La disattenzione potrebbe costarci cara»

In una presa di posizione, il consigliere federale Alain Berset mette in guardia sul rischio di una seconda ondata.

BERNA - Nonostante i segnali incoraggianti sull'andamento della pandemia di Covid-19 in Svizzera, il pericolo di una seconda ondata resta. Ad affermarlo è il consigliere federale Alain Berset, che ricorda che i preparativi per un possibile nuovo picco dei contagi sono in corso. «La disattenzione potrebbe costarci cara», mette in guardia il "ministro della sanità" in un commento pubblicato oggi sulle testate di Tamedia

«Il virus c'è ancora, e le regole della distanza e dell'igiene sono ancora essenziali», scrive Berset. Quello che stiamo vivendo è un atto di equilibrio quotidiano tra gioia di vivere e disciplina: «Chi è attento protegge gli altri. E agendo con cautela, gli altri ci proteggono», dichiara il consigliere federale.

La responsabilità personale porta alla solidarietà e promuove il senso di comunità: «Abbiamo dimostrato che ci siamo l'uno per l'altro quando serve», afferma il capo del Dipartimento federale dell'interno (DFI). Per molto tempo la nostra vita quotidiana è stata quasi irriconoscibile ed è proprio in questo periodo che le qualità che definiscono la Svizzera sono diventate più evidenti: pragmatismo, spirito pubblico, flessibilità e modestia.

La solidarietà sarà importante anche in futuro. I lavoratori in settori d'importanza sistemica, che per la maggior parte sono donne, devono avere una situazione finanziaria migliore, sostiene Berset.

Verso la revoca della situazione straordinaria - Secondo il ministro dell'interno, la situazione straordinaria proclamata dal Consiglio federale non ha indebolito la democrazia. Rimarrà un breve episodio e sarà revocata nei prossimi giorni, ha ribadito Berset confermando precedenti dichiarazioni.

Secondo i giornali di Tamedia, i presidenti di PLR, UDC, e PPD, come pure i Cantoni, insistono affinché il Consiglio federale decida di ritornare direttamente dalla situazione straordinaria a quella normale, invece che passare attraverso la "situazione particolare" prevista dalla legge sulle epidemie. Anche in questo caso il governo manterrebbe infatti poteri speciali di vasta portata.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
13 min
Premio cinema svizzero 2021: "Atlas" tra i migliori film
Sono state proclamate oggi le nomination
SVIZZERA
1 ora
Travail.Suisse chiede un indennizzo più alto per il lavoro ridotto
Il sindacato ha avuto uno scambio di battute con il Ministro dell'economia Guy Parmelin
VALLESE
3 ore
Trovato morto un cucciolo di lupo: «È stato attraversato da un proiettile»
L'Uffico caccia e pesca ha denunciato il caso, su cui è stata aperta un'inchiesta
SVIZZERA
3 ore
Investita e annegata, «ma ha fatto tutto da sola»
Un 50enne informatico è accusato di avere ucciso la ex moglie. Ma respinge ogni accusa
VALLESE
3 ore
Valanga in Vallese, lo snowboarder si è autodenunciato
Grazie alla sua testimonianza è stato possibile escludere il ferimento di persone.
SVIZZERA
5 ore
La variante inglese galoppa: 474 casi in Svizzera
I dati dell'Ufficio della sanità pubblica. «Le mutazioni del virus aumentano in fretta»
SVIZZERA
6 ore
In tempi di crisi la gente vuole oro: in Svizzera la domanda s'impenna
La Confederazione è terza al mondo per consumo del prezioso metallo. Richiesta in netta risalita dopo anni di calo.
LUCERNA
6 ore
In arrivo dalla Gran Bretagna, con il virus mutato
Si tratta di un visitatore che era venuto a trovare dei parenti nel Canton Lucerna
VALLESE
6 ore
Causa una valanga, snowboarder "wanted"
Una volta rintracciato, dovrà coprire i costi ingenti degli interventi dei soccorsi.
Attualità
7 ore
In arrivo un'altra fornitura di vaccini Pfizer
L'UFSP assicura: si tratta di un rallentamento delle consegne, non di un'interruzione
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile