keystone
SVIZZERA
13.06.20 - 08:070
Aggiornamento : 09:38

Scoppia il caso "moretti". Ma qual è l'origine di questo nome?

Migros non ha rimosso soltanto il noto dolcetto dai suoi scaffali, ma ha anche innescato un dibattito.

Le teorie riguardo al dolcetto sono diverse. Ecco la sua storia

ZURIGO - «Il nome del prodotto non corrisponde ai nostri valori». Migros ha giustificato così la decisione di togliere i moretti (in tedesco “Mohrenköpfe”, teste di moro) dai suoi scaffali. E lo stesso ha fatto anche Manor.

La deriva "dolciaria" delle proteste anti-razziste, scaturite dall'uccisione di George Flyod a Minneapolis, nasce dal nome del prodotto che, come riferisce un portavoce Migros a 20 Minuten, potrebbe essere percepito come provocatorio.

L'origine del nome - Ma cosa significa “Mohrenköpfe”? L'espressione è un termine desueto che veniva usato per le persone di carnagione scura. Inizialmente veniva utilizzato solo per gli abitanti della Mauritania (Mori), ma a partire dal Medioevo tutte le persone scure di pelle iniziarono a essere chiamate così. Nel corso del tempo, il termine ha assunto connotati discriminatori.

La spiegazione della Richterich - Diversa è l'interpretazione data dall'azienda che produce i famosi dolcetti, la Richterich. Sul suo sito web è spiegato che l'espressione ha «un background storico» e «non ha nulla a che fare con le persone dalla pelle scura». La parola risalirebbe al vecchio termine tedesco "Moore" ("Môre"), che significa cinghiale.

L'origine del dolce - Il termine viene utilizzato per vari dolci. Quello originale, però, consisteva probabilmente in bianco d'uovo montato a neve, unito con marmellata e ricoperto di cioccolata fondente.

Si dice che abbia preso spunto dalla tipica acconciatura africana, come quella che appare sulla bandiera della Corsica (la bandiera Testa Mora).

Ma anche qui c'è una spiegazione alternativa: come ha spiegato il pastore protestante Eberhard Geisler sul "Wiesbadener Tagblatt", il nome della pasticceria dovrebbe riferirsi a e onorare San Maurizio.

I primi "moretti" sembra siano stati prodotti con il nome di Baggy in Danimarca, intorno al 1800. Furono probabilmente i francesi ad assegnargli il nome di "Mohrenköpfe" (francese: "tête de nègre").

Il dolce è stato prodotto con nomi simili anche in Belgio, dove veniva chiamato "Negerinnentet", in Olanda, "Negerzoen", o in Italia, "Negretti".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Stazioni sciistiche e shopping natalizio: ecco le risposte ai molti interrogativi
In viste delle Festività, il Consiglio federale ha rafforzato i provvedimenti contro il coronavirus.
SVIZZERA
2 ore
Ritirati il chorizo di Aldi e i filetti di trota affumicati di Lidl
Entrambe le aziende hanno ritirato il prodotto dalla vendita
ZURIGO
2 ore
Ragazzino trascinato dall'autobus per 100 metri, autista assolto
L'uomo era a processo per lesioni colpose. È ripartito senza accorgersi che l'11enne era rimasto incastrato nella porta.
SVIZZERA
4 ore
Le stazioni sciistiche tirano un sospiro di sollievo
Il fatto che le nuove misure non prevedano limitazioni di capacità soddisfa i comprensori.
SVIZZERA
4 ore
In Romandia cinema e teatri riapriranno
Dal 19 dicembre il mondo della cultura potrà tirare un sospiro di sollievo.
ZUGO
4 ore
Glencore, obiettivo emissioni zero nel 2050
Il Ceo Ivan Glasenberg l'anno prossimo lascerà il timone a Gary Nagle
BERNA
6 ore
Berset: «La situazione è preoccupante»
Decise in particolare nuove restrizioni per i negozi. Lo sci sarà consentito, ma a severe condizioni.
BERNA
7 ore
Crimini, dal DNA più informazioni per gli inquirenti
Questo metodo forense sarà sfruttato per incrementare la sicurezza della popolazione.
SVIZZERA
9 ore
Tre regioni italiane saranno zone rosse
Sono Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Zaia: «La Svizzera non riconosce l'unità d'Italia»
GRIGIONI
10 ore
Il progetto pilota dei Grigioni: test a tappeto
Oltre alle restrizioni, per lottare contro la diffusione del virus verranno predisposti dei test territoriali.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile