tipress
SVIZZERA
02.06.20 - 14:370
Aggiornamento : 03.06.20 - 06:36

La spesa in Italia? Domani non cambia niente

La Svizzera mantiene le limitazioni in entrata «fino a nuovo avviso». Ecco le decisioni del governo federale

Confermato il divieto di acquisti. Ma chi si recherà oltre confine potrà rientrare senza problemi

BERNA - Niente liberi tutti. Il 3 giugno non sarà il giorno della riapertura della frontiera italo-ticinese: almeno, non in entrambi i sensi. In un comunicato odierno, Berna conferma le restrizioni in entrata dalla vicina Penisola. La Svizzera - si legge - ha «informato il governo italiano» della decisione di mantenere il divieto d'ingresso «fino a nuovo avviso». 

Cosa cambia dunque, da domani? Niente, per gli spostamenti verso il Ticino. Resta vietato il turismo della spesa, precisa il comunicato della Sem. In compenso, i cittadini svizzeri e del Liechtenstein (così come i domiciliati) che si recheranno in Italia potranno tornare in Svizzera senza problemi. 

Abolire i controlli alla frontiera sarebbe tuttavia «prematuro» secondo il Consiglio federale. Una decisione in questo senso andrà coordinata con i governi di tutti i paesi confinanti, Italia inclusa. «La Svizzera intende coordinare quanto prima il regime frontaliero con l’Italia e resta in stretto contatto con le autorità italiane» si legge nel comunicato. «I controlli ai valichi di frontiera con l’Italia continuano a essere svolti in funzione dei rischi, ma sono intensificati».

Per i residenti oltre confine, l'ingresso in Svizzera resta vietato se non per motivi di lavoro. Rimane in vigore anche il divieto sul turismo della spesa, come pure il transito attraverso la Confederazione per recarsi da un paese Ue all'altro. Confermata anche la data del 15 giugno per la riapertura bilaterale dei confini con Austria, Francia e Germania. Naturalmente «a condizione che prosegua l’evoluzione positiva della situazione epidemiologica» precisa la Sem. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
9 min
Ulteriori 181 casi, 3 decessi e 5 ospedalizzazioni
Da inizio pandemia i contagi sono 36'108, i decessi 1'709 e i ricoveri 4'359
SVIZZERA
10 min
«Il rischio di contagio in aereo è bassissimo»
Il settore dell'aviazione fatica a riprendersi, anche per il timore di contrarre il coronavirus durante il volo
SVIZZERA
10 min
Fisco-Neymar 1:0
L'AFC aveva domandato documentazione riguardante la Procter & Gamble per la quale il calciatore aveva fatto pubblicità
SVIZZERA
1 ora
Richiamati i noodle a cottura rapida Long Life: contengono micotossine
Il lotto interessato è quello con termine minimo di conservazione al 04.04.2021. È previsto il rimborso.
SVIZZERA
1 ora
Pacchi: la situazione si è normalizzata
Nei mesi di marzo, aprile e maggio, la Posta ha elaborato fino al 40% in più di pacchi rispetto all’anno precedente
SVIZZERA
2 ore
Mascherine in tessuto, l'UFSP smentisce
Che siano diventate lo standard rispetto a quelle chirurgiche «è una notizia falsa diffusa dall'agenzia Keystone-ATS».
SVIZZERA
4 ore
Il coronavirus fa precipitare (nelle cifre rosse) Swiss
La compagnia aerea elvetica ha subito una perdita operativa di 266.4 milioni di franchi nel primo semestre del 2020.
GINEVRA
5 ore
Annulla il volo per la Serbia, perde 450 franchi
La donna ha deciso di rimandare il viaggio in patria per evitare la quarantena al ritorno in Svizzera.
FOTO
LIBANO / SVIZZERA
13 ore
«Sono stata scaraventata attraverso l'ufficio»
La testimonianza di Monika Schmutz Kirgöz, ambasciatrice elvetica in Libano
SVIZZERA
15 ore
«Se loro sbagliano, la gente perde fiducia»
Knill: «In una pandemia, questo è particolarmente pericoloso perché può avere un impatto diretto sui contagi»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile