Immobili
Veicoli
Keystone - foto d'archivio
VAUD
29.05.20 - 00:010
Aggiornamento : 10:06

L’app accende i riflettori e il Poli è sotto pressione

Il sistema decentralizzato DP-3T attira l'attenzione di molti paesi per la protezione della privacy

Il vicepresidente dell'EPFL: «A inizio marzo i primi contatti con Apple. È successo tutto molto in fretta»

LOSANNA - Sul Politecnico federale di Losanna (EPFL) i riflettori sono accesi. Dalla CNBC al Washington Post, passando dalla BBC e da Times of India, il nosocomio è esposto a un’attenzione mondiale. Il motivo? L’app di tracciamento SwissCovid e il software DP-3T decentralizzato per la protezione dei dati. Ma la notorietà guadagnata potrebbe tramutarsi in una rovina per l’immagine del Politecnico qualora qualcosa con l’app andasse storto.

L’analisi dell’eventuale risvolto della medaglia proviene da Le Temps. Edouard Bugnion, vicepresidente dell’EPFL, ha spiegato che di essere soddisfatto: «Ovviamente l’obiettivo primario resta di mettere a disposizione degli svizzeri e di altri paesi europei una tecnologia funzionante e che protegga la loro privacy, ma c’è anche grande orgoglio da parte di chi ha partecipato al progetto».

Ieri mattina l’EPFL ha organizzato una videoconferenza proprio per esporre in dettaglio la funzionalità dell’app SwissCovid, ma anche le sfide tecniche e sociali che sono state affrontate durante la fase di sviluppo. L’obiettivo era fornire quante più informazioni possibili sull’app, in modo da convincere altri paesi a utilizzare il protocollo DP-3T.

L’EPFL è sulla bocca di tutti per aver influenzato Google e Apple. «Abbiamo cercato una soluzione tecnologica per dare il nostro contributo alla lotta al coronavirus - ha detto ancora a Le Temps Edouard Bugnion -. Subito sono partiti i contatti con Apple, in modo informale, per prendere in considerazione una collaborazione. Il 21 marzo abbiamo mandato loro un messaggio formale. Il 4 aprile ho parlato personalmente con la direzione. È successo tutto molto in fretta». 

Il 10 aprile Apple e Google hanno comunicato un tweet la loro collaborazione nel mettere a disposizione la piattaforma di tracciamento basata sul Bluetooth favorendo il dialogo dei loro sistemi operativi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera quasi 40mila casi in un giorno
Continua a salire il numero dei contagi. Il bollettino dell'UFSP
GRIGIONI
2 ore
«Solo la variante Delta nelle terapie intensive grigionesi»
Il medico cantonale ha fatto il punto della situazione: «C'è una certa stabilizzazione dei contagi, ma ad alto livello».
GINEVRA
5 ore
Croce Rossa nel mirino degli hacker
Nell'ambito di un vasto cyberattacco sono stati rubati i dati di 515'000 persone
SVIZZERA
6 ore
Persone LGBTQI mobbizzate sul lavoro: «Un problema anche qui»
La questione è poco esplorata in Svizzera. Roman Heggli di Pink Cross: «Servono linee guida precise per le aziende»
SVIZZERA
7 ore
Il numero dei trapianti è tornato a quello pre-pandemia
Malgrado lo stress Covid il numero di donatori è aumentato, ma per chi aspetta un organo la situazione resta tesa
SVIZZERA
9 ore
L'acqua di rubinetto che diventa “termale” (e poco ecologica)
Un'inchiesta di Saldo fa luce sui consumi delle strutture wellness per scaldare l'acqua delle piscine
ZURIGO
16 ore
Fuga dalla pandemia, Tina Turner compra un "villaggio"
Una tenuta con dieci edifici e una villa sul lago di Zurigo. La star si è regalata un buen retiro da 70 milioni
SVIZZERA
16 ore
Gli aiuti per Skyguide potrebbero non bastare
Le perdite legate al crollo del traffico aereo sono stimate in 280 milioni di franchi per il 2020 e il 2021
BERNA
18 ore
Quello studio medico corona-scettico che non fa vaccinazioni
I responsabili della struttura di Langenthal non credono né all'efficacia, né alla sicurezza dei preparati disponibili.
BERNA
21 ore
A 203 chilometri all'ora sui 120
Pizzicato sulla A1 in territorio di Gurbrü (BE): si trattava di un diciassettenne con licenza per allievo conducente
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile