Archivio Keystone
SVIZZERA
27.05.20 - 12:390

È tempo di zecche, soprattutto sull'Altopiano

La diffusione dell'animale monitorata con un'app. Ora si studia l'impatto delle nuove abitudini dovute al coronavirus

ZURIGO - Le zecche sono presenti principalmente in primavera e all'inizio dell'estate: dapprima sull'Altopiano e poi anche negli agglomerati e nei siti di escursioni maggiormente frequentati. È quanto emerge da uno studio della Scuola universitaria professionale zurighese di scienze applicate (ZHAW) sulla base di 24'000 dati di osservazione raccolti da un'app di prevenzione.

I ricercatori zurighesi si sono concentrati sulla presenza di zecche in Svizzera da marzo 2015 alla fine del 2019 e hanno constatato che due terzi delle morsicature di questo aracnide sono stati segnalati tra la metà di aprile e la metà di luglio dall'applicazione per smartphone "Zecca", indica oggi in una nota la ZHAW.

Più tardi, le zecche si fanno invece più rare, poiché non sopportano il calore. Restano a livelli bassi in autunno e cessano di esistere in inverno.

L'app è tuttora in funzione, visto che i ricercatori della ZHAW stanno attualmente studiando l'impatto dei cambiamenti di comportamento nel tempo libero e degli spostamenti dovuti all'epidemia di coronavirus.

«Stando ai primi dati, si può ritenere che il cambiamento delle abitudini di movimento di coloro che praticano attività all'aperto provochi contatti più frequenti con le zecche nelle zone ricreative di prossimità rispetto a quanto avveniva negli anni passati», ha spiegato il ricercatore Werner Tischhauser, citato nella nota.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NIDVALDO
10 ore
Al doppio del consentito in autostrada, giovane in manette
Il 23enne viaggiava a 160 km/h sull'80. Gli è stato sequestrato il veicolo e ritirata la patente.
SVIZZERA
11 ore
«La mia scelta più dura: chiudere le frontiere»
Il lockdown e la limitazione della libertà l’hanno colpita molto. Accetta le critiche. Fa parte del gioco.
SVIZZERA
12 ore
Finora 95 notifiche "gravi" dopo il vaccino
Sedici i decessi, ma «non sono stati trovati indizi concreti che la vaccinazione sia stata causa della morte»
SVIZZERA
12 ore
Coronavirus, l'immunità varia molto da cantone a cantone
Una persona su quattro nel Vaud ha gli anticorpi, meno di una su dieci a Zurigo
GRIGIONI
14 ore
Bambina salvata dal congelamento a Pontresina
La bimba di 5 anni si era persa nella zona di Muottas Muragl. È stata rintracciata dalla Rega grazie a una termocamera.
BERNA
14 ore
Il 2,5% degli svizzeri è vaccinato
Oltre 200mila persone hanno già ricevuto anche la dose di richiamo.
BERNA
15 ore
In Svizzera 1065 positivi e 8 vittime
L'indice di riproduzione del virus (Re) è di nuovo salito a 1,01.
FOTO
SVIZZERA
15 ore
L'esperimento di Migros con la merce “sciolta” sta andando benissimo
Superando di molto le aspettative, i distributori arriveranno in altre filiali ma per il Ticino (forse) è presto
FLÜELEN
17 ore
È un italiano l'uomo ferito gravemente sui binari
Era salito illegalmente su un treno merci e voleva andare in Italia
SAN GALLO
18 ore
Bimba morta in valigia: carcere per la madre non per il padre
Non è stato possibile accertare le cause del decesso e nemmeno l'ora.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile