Keystone
VAUD
23.05.20 - 22:100

Dopo la partita con mille persone, la polizia di Losanna fa sparire le porte

Le autorità hanno reagito ieri sera per prevenire ulteriori assembramenti nel quartiere di Boveresses.

Sul campo verde si erano già dati appuntamento diversi giovani per la rivincita della sfida precedente.

LOSANNA - La polizia di Losanna ha reagito per prevenire ulteriori assembramenti nei pressi del campo da calcio nel quartiere di Boveresses, dopo che giovedì sera quasi mille giovani si erano riuniti attorno al prato verde. Come? Semplice. Per evitare una nuova partita "selvaggia", gli agenti del capoluogo vodese hanno deciso di togliere ai giocatori un elemento fondamentale del gioco del calcio. Ovvero le porte, che sono state rimosse da tutti i campi del quartiere. «Le porte - ha precisato il portavoce della polizia Antoine Golay - sono state portate via ieri sera su camion dei pompieri. Una misura che il portavoce ha definito «preventiva».

In effetti, anche ieri sera, diversi giovani si erano dati appuntamento al campetto per giocare a pallone. «Alcuni gruppetti che parevano intenzionati a svolgere una partita sono stati scoraggiati dai nostri agenti». L'identità dei giovani è stata controllata, ma non si registra nessun fermo.

La decisione di togliere le porte da calcio è stata presa in accordo con le autorità cantonali. «Abbiamo preso le contromisure necessarie - precisa la Consigliera di Stato Béatrice Métraux ai microfoni della RTS - per garantire che nessuno potesse creare ulteriori assembramenti».

Stando all'addetto stampa della polizia di Losanna, altri raduni "pallonari" si sono verificati negli scorsi giorni sul territorio vodese. «Le inchieste sono in corso. Chi verrà identificato sarà denunciato».

 

Keystone
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Blobloblo 9 mesi fa su tio
Se avete paura o se fate parte delle categorie a rischio, proteggetevi o state a casa! Ma non rompete!!!!
Don Quijote 9 mesi fa su tio
Ridicolo ! Mi sembra di essere ritornato nella dittatura dove sono nato e so di cosa parlo, quando allo stato concedi una mano, dopo un po' te lo ritrovi in mezzo alle chiappe. Ci sono voluti secoli, lacrime e sangue per conquistare la libertà che abbiamo oggi e subdolamente stiamo creando un precedente per invertire il processo ...
ciapp 9 mesi fa su tio
se volevano potevano fermare la partita ! chi doveva far rispettare le regole si saranno nascosti a guardare la partita e finito tutto hanno nascosto le porte !!! come i bagai
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
17 min
Arringa la folla di manifestanti anti restrizioni: docente cantonale licenziato in tronco
Per la direzione, non avrebbe dovuto presentarsi come insegnante. L'interessato: «Rifarei tutto».
FOTO
NEUCHÂTEL
1 ora
Manifestanti anti-misure in corteo a Neuchâtel
È già il secondo corteo quest'anno e c'erano circa 800 manifestanti
LUCERNA
2 ore
Il software per le tasse è un gran pasticcio, il Cantone si scusa in video
A Lucerna tanti problemi per il nuovo programma, soprattutto fra i senior: «Ci dispiace che si siano sentiti insultati»
GRIGIONI
4 ore
Terrazze chiuse? I gestori grigionesi si concedono una piccola proroga
Avrebbero dovuto smantellarle oggi, ma approfitteranno dell'ultimo weekend della stagione.
FOTO
SAN GALLO
4 ore
Una Ferrari distrutta dalle fiamme
Nessun ferito, ma danni per oltre centomila franchi. È il bilancio dell'incendio sull'A13
SVIZZERA
5 ore
Jacqueline rimanda le prove di primavera (ma in Ticino un po' meno)
Al Nord delle Alpi il vento freddo riporta il termometro attorno allo 0, a Sud invece sarà solo un attimo più frescolino
ZURIGO
5 ore
Investito dal tram: morto un 82enne
L'incidente si è verificato oggi a Zurigo alla fermata Talwiesenstrasse
SVIZZERA
6 ore
«Bar e ristoranti vanno riaperti il 22 marzo»
È quanto chiede la Commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale
FRIBURGO / BERNA
8 ore
Con l'auto rubata contro un camion
Si è concluso così un inseguimento che ha avuto luogo nella notte sull'A12 tra Bulle e Berna
SVIZZERA / AUSTRIA
9 ore
Attentato di Vienna: i due islamisti svizzeri sarebbero stati complici della mattanza
Tre mesi prima dell'attacco avrebbero viaggiato in auto da Winterthur alla capitale austriaca e soggiornato da Kujtim F.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile