Archivio Keystone
SVIZZERA
19.05.20 - 12:000
Aggiornamento : 20.05.20 - 10:55

Coronavirus in Svizzera: 21 casi e 11 decessi

Il numero complessivo delle persone positive al virus sale a quota 30'618

BERNA - Un altro giorno con un numero di contagi molto basso, anche se più alto rispetto a ieri: nelle ultime ventiquattro ore in Svizzera sono infatti stati registrati 21 nuovi casi accertati, come rende noto oggi l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Il numero complessivo delle persone positive al virus è salito a quota 30'618

Resta quindi confermato il rallentamento della diffusione del virus. Ieri, lo ricordiamo, i nuovi contagi erano 10. Domenica 15 e sabato 58.

Per quanto riguarda i decessi legati al Covid-19, oggi l'UFSP ne segnala 11. Dall'inizio della pandemia, complessivamente si parla di 1'614 vittime. Un dato, questo, che corrisponde a 19 morti per 100'000 abitanti.

In tutta la Svizzera i tamponi sinora eseguiti sono 350'099. Di questi il 10% è risultato positivo al nuovo coronavirus (più test positivi o negativi possono essere fatti per la stessa persona, sottolineano le autorità federali).

Ricoveri e malatti preesistenti - Sinora sono 3'906 le persone ricoverate e risultate positive al Covid-19. Su 3'479 pazienti ospedalizzati con dati completi, l'86% aveva malattie preesistenti rilevanti. Le patologie citate più frequentemente sono l'ipertensione arteriosa (52%), le malattie cardiovascolari (33%) e il diabete (23%). Tra le persone ricoverate in ospedale, i tre sintomi citati più frequentemente sono febbre (66%), tosse (63%) e problemi respiratori (40%). Il 45% dei casi aveva la polmonite.

I dati ticinesi - Anche per il Ticino l'andamento della pandemia è positivo. Secondo gli odierni dati diffusi dallo Stato maggiore cantonale di condotta, nelle ultime ventiquattro ore non c'è infatti stato nessun nuovo contagio. È però stato annunciato un ulteriore decesso.

Tutte le informazioni sulla situazione relativa al coronavirus in Ticino e in Svizzera sono disponibili su www.bag.admin.ch/nuovo-coronavirus e su www.ti.ch/coronavirus. Per qualsiasi dubbio è attiva la seguente infoline gratuita: 0800.144.144 (tutti i giorni dalle 7 alle 22). È disponibile anche la Hotline Coronavirus a livello federale allo 058.463.00.00.

Si ricorda che nonostante gli allentamenti, è fondamentale che tutti continuino ad attenersi rigorosamente alle regole d’igiene e di distanziamento sociale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
22 min
Cantone che vai, misure anti-Covid che trovi
Berna dà il via libera ai grandi eventi, ma solo con la mascherina. E nel contempo riapre i "drive in".
SVIZZERA
31 min
BNS: avanti con il contrasto del franco forte
La valutazione della moneta nazionale rimane «persistentemente elevata». Fusione UBS-CS? Solo «voci».
SVIZZERA
49 min
Personale di volo e i danni della quarantena
Le associazioni di categoria chiedono di rivedere le norme, altrimenti si rischiano numerosi licenziamenti.
ZURIGO
2 ore
Violenta lite: morto un uomo, ferite due donne
La disputa famigliare è avvenuta nel quartiere zurighese di Wollishofen.
VAUD
2 ore
Da homo sapiens a homo sedens: «Gli open space sono come le carceri»
«L'ufficio, in tutte le sue forme, non rende felice il lavoratore», sostiene l'etnologo Pascal Dibie.
SVIZZERA
4 ore
L'auto non si noleggia, ci si abbona... da Mobilezone
La catena ha instaurato una collaborazione con la start-up per offrire consulenza nei suoi negozi di cellulari
SVIZZERA
4 ore
Parlamento: protezione dati, cambio sesso e cultura
Giornata impegnativa per Consiglio nazionale e Consiglio degli Stati, che lavoreranno fino in serata
SONDAGGIO TAMEDIA
6 ore
Jet, caccia, congedo... Cosa pensate dei temi in votazione?
È sempre più vicino l'appuntamento alle urne: partecipate al sondaggio di 20Minuti e Tamedia
ZURIGO
12 ore
«Non ho intenzione di mettere la mia bambina in quarantena»
Il maestro di scuola elementare della figlia è risultato positivo al Covid-19. Ma per il genitore è una regola «assurda»
FOTO
NIDVALDO
13 ore
Quella "fortezza" nidvaldese che vuole prendersi il WEF
Sulla via che conduce il WEF a Lugano incombe un moderna "fortezza medievale".
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile