Keystone
+7
TURGOVIA
15.05.20 - 20:150
Aggiornamento : 21:06

Stanno portando via la “ramina” tra Svizzera e Germania

Lo sbarramento era stato installato lo scorso marzo nel parco in riva al lago tra Kreuzlingen e Costanza

KREUZLINGEN - Dopo diverse settimane di separazione forzata, coppie e familiari transfrontalieri del comune turgoviese di Kreuzlingen (TG) e della città tedesca di Costanza possono tornare a incontrarsi. Svizzera e Germania hanno infatti deciso di togliere la recinzione montata due mesi fa lungo il confine a causa del coronavirus.

Lo smantellamento del doppio sbarramento è iniziato in serata, dopo la decisione presa nel pomeriggio, indica la Cancelleria del canton Turgovia. Da metà marzo, parenti, amici e fidanzati, divisi dal Covid-19, si davano appuntamento nei pressi della recinzione, lunga 350 metri, per passare del tempo insieme. Le immagini hanno fatto il giro del mondo e le polemiche non sono mancate, dato che le due città sono legatissime dal punto di vista economico, sociale e culturale.

La Germania aveva chiuso la frontiera il 16 marzo come provvedimento contro la pandemia. Una prima rete metallica era stata installata attraverso il parco situato a cavallo fra i due paesi, a bordo lago. Il 3 aprile, le autorità svizzere, vista l'alta frequentazione, ne avevano installata, in parallelo, una seconda, per garantire i due metri di distanza fra le persone.

Qualche giorno fa, i due sindaci, rivolgendosi a Berna e a Berlino, avevano espresso il loro malumore, chiedendo di riaprire il confine fra le due località sul Lago di Costanza e di sopprimere la doppia fila di barricate.

Da domani, le restrizioni della circolazione sono allentate fra Svizzera, Germania e Austria. Potrà passare da una nazione all'altra chi ha una relazione, familiari o una casa secondaria al di là del confine, ma ad esempio anche chi deve partecipare a un matrimonio, a un funerale oppure possiede terreni agricoli.

Keystone
Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
13 ore
Couchepin: «Bisogna ignorare le provocazioni di Maurer»
Secondo l'ex consigliere federale, il ministro fa «il solito gioco dell'UDC»
GRIGIONI
13 ore
Incidente a Laax: due giovani morti e un ferito grave
Il conducente del mezzo ha perso il controllo finendo fuori strada e contro un muro
FOTO
ZURIGO
14 ore
Fanno esplodere un bancomat, ma fuggono a mani vuote
I soliti ignoti hanno preso di mira un apparecchio di Hüntwangen, nel Canton Zurigo
ZURIGO
15 ore
I contrari alla misure Covid manifestano a Winterthur
A migliaia hanno protestato contro la presunta censura e la «dittatura delle vaccinazioni».
ZURIGO / LUCERNA
16 ore
«Mi ha urlato che come gay dovrei essere gassato»
A pochi giorni dal voto sul “Matrimonio per tutti”, gli attacchi contro la comunità LGBTIQ si sono quintuplicati.
ZURIGO
17 ore
Anti-abortisti in strada tra favorevoli e contrari
La manifestazione è stata approvata dopo che il Municipio si era sostanzialmente opposto per evitare scontri.
VAUD
17 ore
Muore alla guida di una bitumatrice
L'uomo, un operaio francese 46enne, è precipitato in una scarpata per una ventina di metri.
FOTO
SOLETTA
19 ore
Con l'autoarticolato nella colonna delle auto, sei i feriti
È accaduto ieri pomeriggio sull'autostrada A5, vicino Luterbach.
BERNA
21 ore
"Freiheitstrychler" prendono le distanze dalle violenze
«I provocatori sono individui isolati che non appartengono al movimento» hanno dichiarato in una nota
TURGOVIA
22 ore
Caos in sala parto per test e mascherina, interviene la polizia
La polizia è intervenuta sul posto durante la nascita a causa di parenti che avrebbero «ignorato i regolamenti».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile