Archivio Keystone
SVIZZERA
12.05.20 - 22:120
Aggiornamento : 13.05.20 - 00:01

Le frontiere riapriranno presto, ma non con l'Italia

Non è nota una data, ma il tutto avverrà nel giro di «alcune settimane» per Germania, Francia e Austria

È comunque essenziale che la diffusione del coronavirus rimanga limitata

BERNA - Le frontiere con Germania, Francia e Austria potrebbero presto essere riaperte: lo ha indicato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP).

Negli scorsi giorni la consigliera federale Karin Keller-Sutter ha avuto vari contatti con i competenti ministri dei tre paesi confinanti, ha indicato a Keystone-ATS un portavoce del DFGP confermando una notizia diffusa in serata da diversi media online.

Quando questa apertura avverrà, non è però chiaro. Il tutto dovrebbe a ogni modo accadere il prima possibile, probabilmente nel giro di «alcune settimane». Una data possibile secondo media tedeschi come Bild online - ma non confermata da fonti ufficiali - potrebbe essere quella del 15 giugno.

Un problema urgente da risolvere è quello delle coppie non sposate che oggi non possono ricongiungersi, nonché quello di coloro che posseggono case di vacanza. Secondo quanto riportato dai media, il segretario di Stato della migrazione Mario Gattiker ha ricevuto l'incarico di definire i dettagli su questi dossier: sono infatti necessari accordi particolari con ciascun Paese.

Affinché si realizzi la riapertura è comunque essenziale che la diffusione del coronavirus nei quattro paesi in questione (Svizzera inclusa) rimanga limitata. Lo sblocco totale dei valichi con l'Italia, nazione particolarmente colpita dal Covid-19, dovrebbe per contro avvenire solo in un secondo tempo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
14 min
In Svizzera i single fanno il 36% delle economie domestiche
È quanto si evince dai dati dell'Ufficio federale di statistica. Dal 1970, il numero è triplicato
SVIZZERA
56 min
Il sangue c'è, nonostante la pandemia
Positivo il bilancio 2020 di Trasfusione CRS Svizzera. Ma i donatori erano limitati nella loro mobilità
ZUGO
1 ora
Test salivari obbligatori nelle scuole secondarie
Allievi e docenti di medie e licei dovranno sottoporsi al test due volte alla settimana.
BERNA 
2 ore
Nominata la nuova segretaria di Stato della migrazione
Si tratta di Christine Schraner Burgener, attuale inviata speciale dell'Onu per il Myanmar.
BERNA
16 ore
Riaperture, ecco ciò che devi sapere
Il Consiglio federale ha deciso una riapertura graduale. Ripartono negozi, musei e impianti sportivi all’aperto.
SVIZZERA
17 ore
«Decisione incomprensibile e ingiustificabile»
«Il mancato allenamento sarà fatale alla ristorazione», tuona il presidente di GastroSuisse Casimir Platzer.
SVIZZERA/CINA
18 ore
Credit Suisse e UBS stanno spostando i loro banchieri da Hong Kong alla Cina
Si tratta di una strategia ben precisa che potrebbe nascondere una perdita di appeal del polo asiatico
SVIZZERA
18 ore
Aperture prudenti: UDC e PLR delusi, gli altri partiti no
Marco Chiesa parla di «affronto» verso i Cantoni e le commissioni parlamentari. Scelta «incomprensibile» per il PLR.
SVIZZERA
19 ore
Mezza Italia sulla lista nera di Berna
L'Ufsp ha aggiornato l'elenco dei Paesi e delle regioni per cui dal prossimo otto marzo varrà l'obbligo di quarantena.
ARGOVIA
20 ore
I vaccinati nel mirino dei truffatori
Nel Canton Argovia ignoti hanno contattato persone vaccinate chiedendo loro una donazione
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile