Archivio Keystone
SVIZZERA
12.05.20 - 22:120
Aggiornamento : 13.05.20 - 00:01

Le frontiere riapriranno presto, ma non con l'Italia

Non è nota una data, ma il tutto avverrà nel giro di «alcune settimane» per Germania, Francia e Austria

È comunque essenziale che la diffusione del coronavirus rimanga limitata

BERNA - Le frontiere con Germania, Francia e Austria potrebbero presto essere riaperte: lo ha indicato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP).

Negli scorsi giorni la consigliera federale Karin Keller-Sutter ha avuto vari contatti con i competenti ministri dei tre paesi confinanti, ha indicato a Keystone-ATS un portavoce del DFGP confermando una notizia diffusa in serata da diversi media online.

Quando questa apertura avverrà, non è però chiaro. Il tutto dovrebbe a ogni modo accadere il prima possibile, probabilmente nel giro di «alcune settimane». Una data possibile secondo media tedeschi come Bild online - ma non confermata da fonti ufficiali - potrebbe essere quella del 15 giugno.

Un problema urgente da risolvere è quello delle coppie non sposate che oggi non possono ricongiungersi, nonché quello di coloro che posseggono case di vacanza. Secondo quanto riportato dai media, il segretario di Stato della migrazione Mario Gattiker ha ricevuto l'incarico di definire i dettagli su questi dossier: sono infatti necessari accordi particolari con ciascun Paese.

Affinché si realizzi la riapertura è comunque essenziale che la diffusione del coronavirus nei quattro paesi in questione (Svizzera inclusa) rimanga limitata. Lo sblocco totale dei valichi con l'Italia, nazione particolarmente colpita dal Covid-19, dovrebbe per contro avvenire solo in un secondo tempo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
47 min
Gli Stati danno ragione a Marina Carobbio: «Servono più medici»
Con una maggioranza risicata la Camera alta ha accolto una mozione della senatrice socialista.
SVIZZERA
1 ora
Altri 391 casi, ma la percentuale dei positivi è in calo
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 51'492. Le vittime sono almeno 1'776.
SVIZZERA
1 ora
Cantone che vai, misure anti-Covid che trovi
Berna dà il via libera ai grandi eventi, ma solo con la mascherina. E nel contempo riapre i "drive in".
SVIZZERA
2 ore
BNS: avanti con il contrasto del franco forte
La valutazione della moneta nazionale rimane «persistentemente elevata». Fusione UBS-CS? Solo «voci».
SVIZZERA
2 ore
Personale di volo e i danni della quarantena
Le associazioni di categoria chiedono di rivedere le norme, altrimenti si rischiano numerosi licenziamenti.
ZURIGO
3 ore
Violenta lite: morto un uomo, ferite due donne
La disputa famigliare è avvenuta nel quartiere zurighese di Wollishofen.
VAUD
4 ore
Da homo sapiens a homo sedens: «Gli open space sono come le carceri»
«L'ufficio, in tutte le sue forme, non rende felice il lavoratore», sostiene l'etnologo Pascal Dibie.
SVIZZERA
6 ore
L'auto non si noleggia, ci si abbona... da Mobilezone
La catena ha instaurato una collaborazione con la start-up per offrire consulenza nei suoi negozi di cellulari
SVIZZERA
6 ore
Parlamento: protezione dati, cambio sesso e cultura
Giornata impegnativa per Consiglio nazionale e Consiglio degli Stati, che lavoreranno fino in serata
SONDAGGIO TAMEDIA
7 ore
Jet, caccia, congedo... Cosa pensate dei temi in votazione?
È sempre più vicino l'appuntamento alle urne: partecipate al sondaggio di 20Minuti e Tamedia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile