Archivio Keystone
SVIZZERA
12.05.20 - 19:300

«La popolazione ha rispettato norme d'igiene e distanziamento sociale»

La Federazione dei medici svizzeri parla di sviluppo positivo della pandemia dopo la prima fase di deconfinamento

BERNA - La prima fase di deconfinamento attuata dal Consiglio federale il 27 aprile scorso non ha generato un aumento dei contagi da Covid-19. Ne prende atto stasera in una nota la Federazione dei medici svizzeri (FMH), sostenendo che la popolazione ha rispettato le misure d'igiene e di distanziamento sociale.

Due settimane fa non solo parrucchieri, saloni di bellezza, negozi fai-da-te, centri per giardinaggio e fioristi, ma anche gli studi di medicina dentaria, di fisioterapia e di massaggi medici avevano potuto riprendere la loro normale attività. Da quel giorno pure gli ospedali, sottolinea l'FMH, hanno potuto eseguire tutti gli interventi, anche quelli non urgenti. E anche in questo caso, il numero di contagi al coronavirus non è aumentato. Ciò significa che «il corpo medico ha applicato correttamente le misure di protezione».

In precedenza, con le restrizioni imposte il 16 marzo dal Consiglio federale, con cui si autorizzavano solo interventi e trattamenti urgenti, i contatti con i pazienti erano diminuiti del 70% in media, una percentuale che varia a seconda delle discipline e delle regioni, sottolinea l'FMH. Ma la revoca delle misure non ha portato a un aumento dei contagi, si rallegra la Federazione dei medici svizzeri.

Per poter continuare a rispettare i provvedimenti igienici e fornire un lavoro efficace, è indispensabile che il corpo medico possa contare su un approvvigionamento sufficiente di materiale di protezione, farmaci, vaccini, dispositivi e personale specializzato, sottolinea l'FMH. Conformemente al piano di pandemia, spetta alla Confederazione e ai cantoni garantire tale approvvigionamento, in particolare quando i canali di distribuzione abituali non bastano. Ma, stando all'FMH, il sistema sanitario elvetico ha dato prova della sua efficacia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
58 min
Telecamere nascoste per stanare il ladro di monete
Le ha installate Migros in una filiale bernese. Ma ora la giustizia ha scagionato il collaboratore accusato di furto
SVIZZERA
9 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
13 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
14 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
15 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
17 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
17 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
18 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
19 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
20 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile