tipress (Archivio)
BERNA
11.05.20 - 14:160
Aggiornamento : 15:25

Amnistia fiscale: emersi 43,7 miliardi non dichiarati

Il Consiglio federale ha così risposto al quesito posto dal consigliere nazionale Bruno Storni

Il numero delle autodenunce è aumentato soltanto quando è risultato chiaro che sarebbe stato implementato uno scambio automatico di informazioni a livello internazionale

BERNA  - L'amnistia fiscale entrata in vigore nel 2010 ha permesso di far emergere a fine 2018 un totale di 43,7 miliardi di franchi precedentemente non dichiarati. Lo rivela il Consiglio federale, rispondendo a un'interpellanza del consigliere nazionale Bruno Storni (PS/TI).

All'inizio il numero delle autodenunce era piuttosto basso, indica il governo. Esso è nettamente aumentato soltanto quando è risultato chiaro che sarebbe stato implementato uno scambio automatico di informazioni a livello internazionale, che implica una maggiore probabilità di scoprire la sottrazione d'imposta.

L'esecutivo precisa che le amministrazioni cantonali delle contribuzioni impiegano sistemi diversi e non raccolgono questi dati nello stesso modo. Le cifre, pur se indicative, possono pertanto essere incoerenti.

Oltre all'ammontare dei patrimoni autodenunciati, il deputato ticinese chiedeva anche delucidazioni in merito agli incassi derivati dalle imposte arretrate. Secondo il Consiglio federale, dalle informazioni dei vari cantoni risulta che nel 2018 sono stati riscossi oltre 85 milioni di franchi di imposta federale diretta provenienti dalle autodenunce esenti da pena.

Tale importo però non è completo, in quanto, ad esempio, i rendiconti forniti dai Cantoni a Berna non prevedono una distinzione tra i recuperi d'imposta "ordinari" e quelli provenienti da un'autodenuncia. Inoltre, le conseguenze fiscali a livello di Confederazione, Cantoni e Comuni non sempre vengono contabilizzate separatamente.

 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore
«La gente rischia di perdere la fiducia»
Ospedali al limite, trasporto pubblico in difficoltà. I sociologi sono preoccupati per l'impatto sull'opinione pubblica
Ginevra
5 ore
Crivella di colpi l'amico, condannato a 16 anni
I fatti risalgono al 2016, quando un 42enne in seguito a un alterco aveva giustiziato un uomo in una sala da tè
SVIZZERA
7 ore
Nuove misure anti-Covid: la soddisfazione di bar e club
Il Consiglio federale «ci ha ascoltati» si legge in un comunicato, che parla di «segnale importante» per il settore
SVIZZERA
8 ore
Ecco le nuove misure decise dal governo
Nuove restrizioni contro il Covid: è iniziata la conferenza stampa da Palazzo Federale. Segui la diretta
SVIZZERA
8 ore
I contagi in Svizzera rimangono sotto i 10mila
A livello nazionale il 75,03% della popolazione over 12 è completamente vaccinato
SVIZZERA/GERMANIA
9 ore
La Svizzera è nella black-list tedesca
La decisione di Berlino: quarantena di dieci giorni per i non vaccinati in arrivo dalla Confederazione
SVIZZERA
10 ore
Vaccinazione anti-Covid gratuita anche nel 2022, frontalieri compresi
Il Consiglio federale ha stabilito che le spese continueranno a essere assunte dall'assicurazione sanitaria obbligatoria
SVIZZERA
10 ore
L'obbligo di quarantena mette in ginocchio il turismo
L'appello del direttore dell'aeroporto di Zurigo: «Il Consiglio federale deve aggiustare rapidamente il tiro»
VALLESE
12 ore
Vuoi un vigneto in Vallese? Basta un franco
L'uva non è più redditizia e i coltivatori se ne disfano a prezzi simbolici
BASILEA
13 ore
Bus contro un muro, 9 feriti
La neve ieri pomeriggio a Basilea ha causato un grave incidente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile