tipress (Archivio)
BERNA
11.05.20 - 14:160
Aggiornamento : 15:25

Amnistia fiscale: emersi 43,7 miliardi non dichiarati

Il Consiglio federale ha così risposto al quesito posto dal consigliere nazionale Bruno Storni

Il numero delle autodenunce è aumentato soltanto quando è risultato chiaro che sarebbe stato implementato uno scambio automatico di informazioni a livello internazionale

BERNA  - L'amnistia fiscale entrata in vigore nel 2010 ha permesso di far emergere a fine 2018 un totale di 43,7 miliardi di franchi precedentemente non dichiarati. Lo rivela il Consiglio federale, rispondendo a un'interpellanza del consigliere nazionale Bruno Storni (PS/TI).

All'inizio il numero delle autodenunce era piuttosto basso, indica il governo. Esso è nettamente aumentato soltanto quando è risultato chiaro che sarebbe stato implementato uno scambio automatico di informazioni a livello internazionale, che implica una maggiore probabilità di scoprire la sottrazione d'imposta.

L'esecutivo precisa che le amministrazioni cantonali delle contribuzioni impiegano sistemi diversi e non raccolgono questi dati nello stesso modo. Le cifre, pur se indicative, possono pertanto essere incoerenti.

Oltre all'ammontare dei patrimoni autodenunciati, il deputato ticinese chiedeva anche delucidazioni in merito agli incassi derivati dalle imposte arretrate. Secondo il Consiglio federale, dalle informazioni dei vari cantoni risulta che nel 2018 sono stati riscossi oltre 85 milioni di franchi di imposta federale diretta provenienti dalle autodenunce esenti da pena.

Tale importo però non è completo, in quanto, ad esempio, i rendiconti forniti dai Cantoni a Berna non prevedono una distinzione tra i recuperi d'imposta "ordinari" e quelli provenienti da un'autodenuncia. Inoltre, le conseguenze fiscali a livello di Confederazione, Cantoni e Comuni non sempre vengono contabilizzate separatamente.

 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZERMATT
28 min
Precipita 25 metri nel crepaccio, muore un 31enne
L'escursionista è stato colto di sorpresa dal cedimento di un ponte di neve. Con lui si trovavano altre sei persone.
SVIZZERA
2 ore
Future pandemie: i Cantoni chiedono un comitato specializzato
L'idea è di creare un organo composto in modo paritetico da rappresentanti dei Cantoni e della Confederazione.
FOTO
SVIZZERA
3 ore
1000 persone in marcia a Urnäsch
Il corteo era in programma a Zurigo ma all'ultimo momento è stato spostato nella località appenzellese.
NEUCHÂTEL 
4 ore
Contagiato il 23% degli allievi di una scuola
Un secondo test di massa sarà effettuato martedì tra le persone in quarantena che sono risultate negative
ZURIGO
4 ore
Donna spinta sui binari, «Ho tenuto a terra il responsabile»
Arrestato un 27enne di origini eritree. Il testimone: «Lui si è comportato come se non fosse successo niente».
SVIZZERA
5 ore
«Niente più caramelle vicino alle casse dei supermercati»
La proposta è stata accolta con favore dal Consiglio federale
TURGOVIA
8 ore
15enni su una moto rubata si scontrano con un'auto
I due adolescenti sono finiti in ospedale
FOTO
FRIBURGO
8 ore
Parcheggio sotterraneo distrutto da un incendio
Diversi veicoli sono stati distrutti nella notte
GRIGIONI
9 ore
Tragedia sul Piz Russein: due morti
Sono stati travolti da una valanga a lastroni, che li ha trascinati per quasi 1000 metri.
ZURIGO
20 ore
«Dai 10 anni devono poter decidere se vaccinarsi»
Il tema è di forte attualità. E l'UFSP ha aperto il dibattito anche sui social.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile