Keystone
SVIZZERA
09.05.20 - 08:590
Aggiornamento : 09:58

Il tracciamento delle catene di contaminazione tocca ai Cantoni

L'ha precisato Alain Berset. Seguire le catene è possibile grazie al basso numero di nuovi infetti.

Ma occorre essere pronti anche in caso di una seconda ondata

BERNA - Il tracciamento delle catene di contaminazione da coronavirus è responsabilità dei Cantoni, ha assicurato il consigliere federale Alain Berset. Secondo lui, la legge sulle epidemie dona loro la competenza in materia.

I Cantoni stanno già lavorando sulla questione, ha aggiunto il ministro dell'interno ai giornali del gruppo Tamedia. Bisogna ad ogni costo impedire la perdita di controllo sulle catene di infezioni, ha detto ancora.

Seguire i contagi è al momento possibile grazie al basso numero di nuovi infetti, ha sottolineato il friburghese. È però anche importante chiedersi cosa potrebbe succede in autunno, con una potenziale seconda ondata: «I Cantoni devono prepararsi adesso».

Gruppo Covid-19 inquieto - Matthias Egger, capo del gruppo di lavoro Covid-19 della Confederazione, osserva dal canto suo con una certa inquietudine la mole degli allentamenti previsti per la settimana prossima.

La preoccupazione è fra le altre cose dovuta a un possibile non rispetto delle regole in vigore. «C'è il rischio di un nuovo aumento dei casi di coronavirus», ha detto ieri sera alla SRF.  «Rispettate le regole», ha ribadito a tutti i cittadini, «non è ancora finita».

Secondo Egger, l'aumento dei test, la ricerca dei contatti delle persone malate e la nuova app che permetterà di farlo sono molto importanti. «Prima l'applicazione sarà disponibile, meglio sarà», ha detto. Il lancio non è previsto prima di giugno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
29 min
Terza dose. Con quale vaccino? Da quando? E il certificato?
Domande e risposte sulla vaccinazione anti-Covid di richiamo, approvata oggi da Swissmedic per le persone a rischio
BASILEA
4 ore
Il controllore omicida è al sicuro a Hong Kong
Karim Ouali ha fatto perdere le sue tracce nel 2011. Ora la Cina non vuole estradarlo
GRIGIONI
5 ore
«Vogliamo che venga finalmente rinchiuso»
Nel 2017 il frontale costato la vita a una 27enne. Condannato, l'automobilista non aveva accettato la sentenza
FOTOGALLERY
VAUD
7 ore
Tonnellate di spazzatura disseminate sull'A1
Un incidente avvenuto stamattina ha causato la chiusura dell'autostrada fra Nyon e Gland fino alle 18.
BERNA
9 ore
«I contagi continueranno ad aumentare»
Patrick Mathys in merito alla pandemia: «Solo in due cantoni il tasso di riproduzione è ancora sotto l'1»
SVIZZERA
10 ore
Covid, 1'491 casi e 9 decessi in Svizzera
In diminuzione i pazienti ricoverati in cure intense a causa del virus, che occupano ora l'11,6% dei posti letto.
SVIZZERA
10 ore
La Svizzera è sempre più calda
Temperature superiori ai 25 gradi per 80 giorni sul Ticino meridionale, e tra 40 e 60 giorni sull'Altopiano
SVIZZERA
10 ore
Via libera alla terza dose
L'ok di Swissmedic alla somministrazione in Svizzera per i preparati Moderna e Pfizer/BioNTech
SVIZZERA
11 ore
"Svizzero" per errore, non ha più diritto alla nazionalità
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso di un giovane che a torto e a lungo è stato considerato cittadino elvetico.
SVIZZERA
12 ore
Il Covid ha dimezzato l'uso dei trasporti pubblici
All'inizio del 2021 si percorreva una media di 3,6 chilometri al giorno, il 52% in meno rispetto all'anno precedente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile