Archivio Keystone
SVIZZERA
07.05.20 - 12:270

Una task force per aiutare i giovani a trovare un posto di tirocinio

È stata istituita dalla Confederazione per reagire agli effetti negativi della pandemia sulla formazione professionale

BERNA - La Confederazione istituisce una task force, attiva fino al termine dell'anno, nell'ambito della formazione professionale. In questo modo si vuole aiutare la maggior parte dei giovani a trovare un posto di tirocinio per l'inizio di agosto, nonostante l'emergenza del coronavirus.

Dal canto loro, indica oggi in una nota il Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR), le aziende devono assegnare i tirocini vacanti per coprire il fabbisogno di professionisti qualificati.

La Svizzera ha già maturato esperienza nel gestire situazioni di crisi dei posti di tirocinio e in breve tempo è possibile rimettere a disposizione e potenziare gli strumenti esistenti, spiega il comunicato. È anche disponibile una base legale per sbloccare in poco tempo fondi destinati a progetti di stabilizzazione di questo mercato.

Tuttavia, per reagire efficacemente agli effetti negativi determinati dal virus, è fondamentale portare avanti un'azione coordinata con tutti i partner. Per questo il consigliere federale Guy Parmelin, capo del DEFR, ha incaricato la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) d'istituire una task force.

Il gruppo di lavoro dovrà osservare l'evolvere del mercato dei posti di tirocinio e, in caso di squilibrio, intervenire rapidamente con adeguate misure. L'obiettivo è sostenere Cantoni, aziende e giovani nella ricerca di un impiego all'interno di un contesto economico complicato come quello attuale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
8 min
Il boss della 'ndrangheta non può entrare
Leo Caridi era stato estradato in Italia dove è stato condannato a 9 anni e 6 mesi
ZURIGO
1 ora
Il caffè al bar si fa sempre più salato
La bevanda energizzante aumenta di prezzo, i ristoratori si sentono a rischio
BERNA
1 ora
Droghe, la lista si allunga
L'elenco degli stupefacenti viene integrato con delle "new entry"
SVIZZERA
4 ore
Roche prepara il test antigenico per Covid e influenza
Il kit combinato permetterà di ottenere i risultati in 30 minuti
SVIZZERA
13 ore
Comprato per 8,90 franchi, venduto per 37'500 franchi
C'è sempre tantissimo interesse per la novità messa in circolazione dalla Posta Svizzera, ma qualcuno storce il naso
SVIZZERA
20 ore
Il vaccino sarà più caro
Le casse malati dovranno pagare 25 franchi a dose contro i 5 attuali. Per gli assicurati sarà comunque ancora gratuito.
SVIZZERA
20 ore
Un altro effetto del coronavirus: la rabbia
La pandemia ha reso molte persone più aggressive. A farne le spese è spesso chi lavora in campo medico o nei trasporti.
SVIZZERA
20 ore
Subaffitti: impedire gli abusi
Posti in consultazione tre progetti che riguardano le locazioni. Le reazioni di proprietari e inquilini però divergono.
SVIZZERA
22 ore
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
1 gior
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile