Archivio Keystone
GRIGIONI
30.04.20 - 11:370

Nei licei grigionesi soltanto esami scritti

Il Governo retico ha confermato la riapertura delle scuole per il prossimo 11 maggio

COIRA - Il Governo grigionese ha confermato oggi che nel cantone le scuole dell'obbligo riapriranno l'11 maggio. L'Esecutivo ha altresì comunicato che nei licei verranno svolti solo gli esami di maturità scritti e non gli orali.

Le direttive cantonali per le scuole di rango inferiore nonché gli aiuti di pianificazione concernenti le misure di protezione verranno comunicati agli istituti scolastici nella giornata di domani. Queste comprendono anche la situazione degli spazi negli edifici e il trasporto degli allievi.

Concernente le scuole superiori, la situazione straordinaria durerà ancora fino all'8 giugno. Su richiesta, le scuole medie superiori private avranno tuttavia la possibilità d'introdurre l'insegnamento presenziale per il liceo inferiore a partire dall'11 maggio.

Nel frattempo, i maturandi che frequentano i licei nel cantone devono continuare a preparare gli esami finali, ricorda il Governo. I primi esami scritti si terranno infatti già l'11 maggio. Ieri il Consiglio federale aveva dato facoltà ai cantoni che lo desiderano di rinunciare alle prove scritte di maturità. I Grigioni hanno quindi deciso di non sfruttare questa possibilità.

Nelle scuole specializzate gli esami finali scritti avranno luogo come previsto. Lo svolgimento degli orali dipende invece da una decisione che sarà adottata dalla Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione.

Per quanto riguarda la maturità professionale, il Consiglio federale ha deciso ieri di rinunciare agli esami in tutta la Svizzera. Nel 2020 saranno rilevanti unicamente le note ottenute durante l'anno.

Il Governo retico comunica anche che dall'11 maggio i servizi di assistenza ai bambini complementari alla famiglia potranno tornare ad ampliare la loro attività. Anche i gruppi di gioco che sono rimasti chiusi durante le scorse settimane potranno riaprire.

Case secondarie - In seguito alle decisioni prese ieri dalle autorità federali, l'Esecutivo grigionese ha poi deciso di abolire, dall'11 maggio, l'obbligo di notifica per i proprietari di abitazioni secondarie. Il Governo esprime però il suo «rammarico» per il fatto che gli impianti di risalita continuano a non avere certezze per la pianificazione dell'imminente stagione estiva. Ieri il Consiglio federale ha ipotizzato una loro riapertura per l'8 giugno.

Tracciamento del virus - I Grigioni, infine, hanno anche annunciato che dall'11 maggio riprenderà il tracciamento sistematico dei nuovi casi di coronavirus. Nel cantone finora sono risultate positive al test sul al covid-19 811 persone, due in più rispetto a ieri. I morti sono rimasti fermi a 45.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Covid detector in aeroporto: perché non con i cani
I risultati non sarebbero ancora sufficienti per permettere l'addestramento e l'impiego su larga scala
BASILEA CAMPAGNA
5 ore
Auto fuori strada, 18enne in ospedale
Le altre due persone presenti nell'auto hanno riportato solo ferite lievi
SVIZZERA
5 ore
La seconda ondata ha "steso" un giovane su tre
Depressione e stress in aumento tra gli svizzeri dai 14 ai 24 anni. Lo dice uno studio dell'Università di Basilea
SVIZZERA
9 ore
Berset ai ferri corti con Chiesa
Il ticinese e il consigliere federale si sono incontrati per un chiarimento. Ma le posizioni restano «inconciliabili»
BERNA
10 ore
Coronavirus: più controlli alle frontiere e più test
Sono alcune delle previsioni in merito alle decisioni di mercoledì del Consiglio federale.
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Oggi il suffragio femminile a livello federale compie 50 anni
Ed è impossibile non domandarsi: come mai così tardi? Ma ci sono cantoni che l'hanno introdotto prima e altri dopo
SVIZZERA / ITALIA
21 ore
I figli alla scuola privata di Zurigo, ma vogliono le norme italiane
Un gruppo di genitori si è rivolto a Repubblica per denunciare l'applicazione delle misure del Cantone anziché del Dpcm
FOTO
VALLESE
1 gior
Si stacca una valanga sopra Nendaz: un morto e un ferito
La grossa slavina ha travolto una guida alpina e uno dei suoi clienti. Stavano sciando fuori-pista.
FOTO
BERNA
1 gior
Corona-scettici scacciati dalla polizia
Un centinaio di persone si è ritrovato su Piazza federale per protestare contro le misure imposte dal Governo.
VIDEO
ZUGO
1 gior
Attorno alla polizia che balla "Jerusalema" scoppia la querelle
C'è chi ha accusato la Cantonale di non avere i diritti per la clip diventata virale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile