Archivio Keystone
SVIZZERA
29.04.20 - 10:340
Aggiornamento : 12:00

«Prepariamoci per un'eventuale seconda ondata»

La Commissione della sicurezza sociale e della sanità chiede che il Governo valuti le strategie degli altri paesi

BERNA - La Svizzera deve prepararsi al meglio per un'eventuale seconda ondata pandemica. Lo chiede una mozione della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N).

La mozione vuole che il Consiglio federale valuti le strategie scelte da vari Paesi per combattere la pandemia di coronavirus, al fine di determinare quali misure sono state più efficaci nel proteggere la salute pubblica e hanno causato i minori danni economici e sociali, precisa una nota odierna dei servizi parlamentari.

In vista di una possibile seconda ondata di Covid-19, occorre predisporre tutti i preparativi necessari per quanto riguarda l'isolamento delle persone infette, la protezione completa dei gruppi a rischio, l'acquisto di dispositivi di protezione, test, medicamenti e dispositivi medici, la garanzia delle capacità necessarie nel settore sanitario e un monitoraggio trasparente dell'andamento della pandemia.

Il Consiglio federale deve inoltre illustrare come sia possibile garantire una produzione e un immagazzinamento sufficienti di dispositivi di protezione e di agenti terapeutici in Svizzera e come si possa promuovere la ricerca nel campo della virologia e della batteriologia. Infine, la Commissione chiede un rapporto sullo stato finanziario di tutte le assicurazioni sociali.

La CSSS-N appoggia inoltre il postulato dell'omologa commissione degli Stati mediante il quale si chiede all'esecutivo di chiarire le ripercussioni dei costi della salute dovuti alla pandemia sui diversi soggetti che si assumono le spese.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ARGOVIA
14 min
Cadavere in riva alla Limmat, il sospettato ha confessato
Il 31enne fermato ieri avrebbe strangolato l'81enne trovato privo di vita lunedì.
SVIZZERA
47 min
1'699 casi, 52 decessi e 94 ricoveri nelle ultime 24 ore
I tamponi eseguiti ieri sono stati 26'638. Il 6,4% di questi è risultato positivo al Covid-19.
GRIGIONI
1 ora
Frontale a Mulegns, in tre in ospedale
Fortunatamente nessuno ha riportato ferite gravi.
SVIZZERA
1 ora
Covid in Svizzera: le cifre continuano a scendere
L'UFSP ha tracciato un bilancio complessivo della terza settimana di gennaio.
GRIGIONI
3 ore
La variante inglese mette "in quarantena" Arosa
Fino al 6 febbraio il collegamento con gli impianti sciistici di Lenzerheide verrà sospeso.
SVIZZERA
3 ore
Gestione della pandemia nel mondo: ecco dove si situa la Svizzera
Secondo uno studio basato su sei criteri è la Nuova Zelanda ad aver gestito meglio l'emergenza covid. Ultimo il Brasile
BERNA 
4 ore
Gas serra ridotti del 90% entro il 2050
È la strategia climatica adottata ieri dal Consiglio federale.
VIDEO
SVIZZERA
5 ore
«Condotta di volo ad alto rischio dietro lo schianto dello Ju-52»
Lo indica il rapporto finale sull'incidente, costato la vita a venti persone nel 2018, pubblicato oggi dal SISI.
FOTO
SAN GALLO
6 ore
Donna morta su un bus
Una 69enne si è sentita male ieri mattina nei pressi di San Gallo. Inutili i tentativi di salvarle la vita.
ZURIGO
15 ore
La 31enne già vaccinata, ed è subito polemica
La donna ha esibito il certificato di vaccinazione sui social. Ma ci sono over 80 ancora in attesa.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile