Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
29.04.20 - 07:540

«Per ridurre il debito ci vorranno fino a 25 anni»

Maurer propone che in futuro gli utili della Banca nazionale svizzera vengano utilizzati per questo scopo

BERNA - Il debito della Svizzera dovrebbe crescere da 30 a 50 miliardi di franchi a causa della crisi del coronavirus. Secondo Ueli Maurer, si tratterà di ridurlo nel corso dei prossimi anni.

La crisi ha dimostrato quanto sia importante avere un budget equilibrato. L'obiettivo è ritornare a un funzionamento "normale" il più rapidamente possibile, ha indicato il ministro delle finanze in un'intervista pubblicata oggi dalla Neue Zürcher Zeitung. Il 2020 è un caso particolare, per il quale occorre una soluzione differenziata, ha aggiunto.

Il nuovo indebitamento per l'anno in corso è così importante che non può essere ridotto velocemente, poiché altrimenti occorrerebbero enormi tagli nei bilanci dei prossimi anni.

Utili BNS - Maurer propone che in futuro gli utili della Banca nazionale svizzera vengano obbligatoriamente utilizzati per ridurre il debito legato al coronavirus. A ciò si aggiungono introiti straordinari di qualche centinaia di milioni di franchi svizzeri derivanti dalla vendita delle licenze di telefonia mobile.

Secondo il consigliere federale, la riduzione del debito potrebbe anche durare 25 anni. Se le cose non cambiano abbastanza rapidamente, bisognerà forse, a medio termine, riservare una parte fissa del budget annuo a questo scopo. «Mi asterrei dal farlo nei prossimi anni, poiché occorre dapprima che il sistema ritrovi un po' di calma», ha precisato Maurer.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
9 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
SVIZZERA
11 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
SVIZZERA
13 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
ZURIGO
14 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
15 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
BASILEA CITTÀ
17 ore
Studente contagiato da Omicron, 100 persone in quarantena
Uno dei primi due casi di Omicron accertati in Svizzera è stato rilevato a Basilea, al ginnasio Kirschgarten.
ZUGO
17 ore
Distrugge uno spartitraffico e scappa
I danni dell'incidente avvenuto ieri sera allo svincolo autostradale di Rotkreuz ammontano a diverse migliaia di franchi
SVIZZERA
19 ore
Inflazione in aumento, anche in Svizzera
A novembre nel nostro paese è salita all'1,5%
SVIZZERA
19 ore
Omicron in Svizzera, ecco il terzo caso
La persona contagiata si trova in isolamento. I primi due casi erano stati confermati ieri sera
SVIZZERA
20 ore
Affitti, il tasso di riferimento resta all'1,25%
È il livello più basso di sempre, in vigore dal marzo del 2020
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile