Ti Press
SVIZZERA
26.04.20 - 13:240

56'000 persone respinte e 150 multe al giorno

L'Amministrazione federale delle dogane ha fornito alcune cifre su passaggi e infrazioni

BERNA - Dall'entrata in vigore delle misure di emergenza per il coronavirus, il 13 marzo, sono state 56'000 le persone a cui è stato rifiutato l'ingresso in Svizzera e in media al giorno sono state inflitte 150 multe. Lo ha comunicato l'Amministrazione federale delle dogane (AFD), confermando un'informazione in tal senso di Le Matin Dimanche.

Visti i numerosi rifiuti di entrata constatati nelle prime settimane, il Consiglio federale ha precisato le regole. In particolare il turismo d'acquisti è punibile con una sanzione di 100 franchi e sono previste multe anche per gli attraversamenti non autorizzati.

Per quanto riguarda le multe l'AFD non ha cifre dettagliate per ogni tipo di infrazione, ha indicato Donatella Del Vecchio, portavoce dell'AFD per la Svizzera romanda.

Le infrazioni legate al turismo degli acquisti - ha precisato Del Vecchio - sono poco numerose in Ticino a causa delle condizioni di entrata e di spostamento molto rigide esistenti al momento in Italia, mentre sono più frequenti per esempio nel cantone di Ginevra.

L'esercito ha dispiegato 50 professionisti e 750 militari di milizia in appoggio per il controllo delle frontiere. L’AFD utilizza anche elicotteri militari quale aiuto alle forze di terra.

Dal 13 marzo il Consiglio federale ha limitato le entrate alla frontiera con l'Italia. Ha poi esteso tale misura a Germania, Francia, Austria e Spagna.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore
Esclusi dalla vaccinazione: «L'Ufsp ci ha abbandonati»
Gli svizzeri che vivono all'estero e non hanno un'assicurazione sanitaria non possono farsi vaccinare nel nostro Paese.
SAN GALLO
13 ore
Arrivano per spegnere l'incendio, trovano un cadavere
Un'inquilina dello stabile è riuscita a mettersi in salvo da sola, mentre una donna anziana è stata evacuata
BERNA
13 ore
Esteso a 24 mesi il diritto al lavoro ridotto
L'estensione è ammessa qualora il perdurare della pandemia e le limitazioni economiche lo giustifichino.
SVIZZERA
13 ore
Ristoranti: Berna dà l'ok a pranzi e cene anche all'interno
In vista del 31 maggio e grazie alla buona situazione epidemiologica, il Governo pone in consultazione diverse proposte.
BERNA
15 ore
Covid, altri 1539 positivi e 4 decessi
Sono 50 le persone finite in ospedale nelle ultime 24 ore a causa del virus.
VAUD
16 ore
Tallona a 100 km/h un veicolo e telefona: «Infrazione grave»
Respinto il ricorso di un uomo a cui è stata ritirata la patente per tre mesi.
VALLESE
17 ore
Spunta la pubblicità sulle tombe nel cimitero
Le famiglie dei defunti sepolti a Collombey sono scioccate.
SVIZZERA
17 ore
Figli con gravi problemi di salute, 14 settimane di congedo ai genitori
Sarà suddivisibile tra i due genitori e dovrà essere preso entro 18 mesi, in una sola volta o in singoli giorni.
BERNA 
18 ore
Giornata dell'infermiere: «Gli applausi non bastano»
Azioni in undici città contro l'esodo.
SVIZZERA
19 ore
«È giunto il momento per altre aperture»
Vista la situazione epidemiologica, per Lukas Engelberger ulteriori allentamenti sono possibili.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile