Immobili
Veicoli
tipress (archivio)
BERNA
25.04.20 - 14:380

La Commissione finanze approva i crediti per l'emergenza Covid-19

La cifra dovrebbe ammontare a circa 55 miliardi di franchi

BERNA - La Commissione delle finanze del Consiglio nazionale è favorevole ai crediti proposti dal Consiglio federale in relazione all'emergenza legata al Covid-19 per circa 55 miliardi di franchi.

I punti più importanti riguardano le garanzie per le PMI a rischio, l'estensione dell'orario di lavoro ridotto e gli indennizzi per i lavoratori indipendenti. Le decisioni sono state prese per lo più all'unanimità o ad ampia maggioranza, indicano oggi i Servizi del Parlamento in una nota.

La Commissione delle finanze dà così seguito alle proposte avanzate dalle Commissioni dell'economia e dei tributi (CET-N), della scienza, dell'educazione e della cultura (CSEC-N) e della sicurezza sociale e della sanità (CSSS-N), che sono state invitate a presentare un corapporto sulle fideiussioni solidali.

Lunedì prossimo toccherà all'omologa commissione del Consiglio degli Stati esprimersi: anch'essa può richiedere l'accettazione o il rifiuto dei crediti. Ciò vale anche per i crediti che il Consiglio federale ha richiesto con urgenza e che la Delegazione delle finanze (DelFin) ha approvato.

Se le due Camere dovessero esprimersi negativamente sui crediti durante la sessione straordinaria che si terrà all'inizio di maggio al centro espositivo di Bernexpo, il Consiglio federale dovrà sospendere i pagamenti. Il Parlamento deciderà anche su ulteriori misure per affrontare la crisi del coronavirus.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
3 ore
Il ristoratore disobbediente contrattacca
L'esercente del Walliserkanne di Zermatt ha presentato una querela contro le autorità che lo avevano arrestato.
SVIZZERA
4 ore
Trapianti, “no” al consenso presunto per la donazione di organi
Un comitato referendario ha depositato oggi oltre 64'000 firme. Si voterà il prossimo 15 maggio
SVIZZERA
5 ore
Lex Netflix: «Il referendum è una pugnalata alla cultura svizzera»
Si voterà il 15 maggio 2022. I referendisti: «Questa legge calpesta il consumatore»
SVIZZERA
6 ore
In aumento i contagi, ma ricoveri e decessi sono in calo
È quanto emerge dal confronto settimanale dell'Ufficio federale della sanità pubblica
SVIZZERA
7 ore
In Svizzera quasi 40mila casi in un giorno
Continua a salire il numero dei contagi. Il bollettino dell'UFSP
GRIGIONI
9 ore
«Solo la variante Delta nelle terapie intensive grigionesi»
Il medico cantonale ha fatto il punto della situazione: «C'è una certa stabilizzazione dei contagi, ma ad alto livello».
GINEVRA
11 ore
Croce Rossa nel mirino degli hacker
Nell'ambito di un vasto cyberattacco sono stati rubati i dati di 515'000 persone
SVIZZERA
12 ore
Persone LGBTQI mobbizzate sul lavoro: «Un problema anche qui»
La questione è poco esplorata in Svizzera. Roman Heggli di Pink Cross: «Servono linee guida precise per le aziende»
SVIZZERA
14 ore
Il numero dei trapianti è tornato a quello pre-pandemia
Malgrado lo stress Covid il numero di donatori è aumentato, ma per chi aspetta un organo la situazione resta tesa
SVIZZERA
15 ore
L'acqua di rubinetto che diventa “termale” (e poco ecologica)
Un'inchiesta di Saldo fa luce sui consumi delle strutture wellness per scaldare l'acqua delle piscine
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile