Archivio Keystone
SVIZZERA
22.04.20 - 13:420
Aggiornamento : 16:27

Salario più basso? Lauber non ci sta

Il procuratore generale della Confederazione si è rivolto al TAF. La riduzione era stata decisa per delle violazioni

BERNA - Il procuratore generale della Confederazione Michael Lauber ha presentato ricorso presso il Tribunale amministrativo federale (TAF) contro la riduzione di salario decisa nei suoi confronti dall'autorità di vigilanza della procura federale a causa delle violazioni dei doveri d'ufficio che gli vengono rimproverati nell'ambito dell'inchiesta che riguarda la FIFA.

Lauber ha inoltrato il ricorso insieme al suo rappresentante legale ieri, ha indicato oggi il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) a Keystone-ATS. La procura federale nella sua lettera ha sottolineato che la decisione dell'Autorità di vigilanza del Ministero pubblico della Confederazione (AV-MPC) non rappresenta una constatazione definitiva e deve reggere a una prova legale.

Nel maggio del 2019 l'AV-MPC aveva avviato un procedimento disciplinare contro Lauber in relazione al procedimento riguardante la Federazione internazionale di calcio (FIFA).

All'inizio di marzo di quest'anno l'AV-MPC aveva poi comunicato la conclusione del procedimento disciplinare nei confronti di Lauber, sottolineando che la somma delle violazioni commesse era «considerevole». L'indagine condotta dal giudice federale Alexia Haine - membro dell'autorità di vigilanza del MPC - ha mostrato che Lauber ha violato in più occasioni i suoi obblighi di responsabilità in particolare riguardo agli incontri con il presidente della FIFA Gianni Infantino nel 2016 e nel 2017, veniva precisato.

L'AV-MPC aveva quindi deciso di imporre a Lauber -quale sanzione disciplinare - una riduzione salariale dell'8% (il massimo consentito ammonta al 10%) pari a un taglio di 23'827 franchi su uno stipendio annuo di 297'844 franchi.

Secondo la valutazione dell'Autorità di vigilanza, Lauber ha ripetutamente detto il falso, ha agito in modo sleale, ha violato il codice di condotta del MPC e ha ostacolato l'inchiesta dell'AV-MPC. Inoltre il procuratore generale non vede la scorrettezza del suo operato e denota una concezione fondamentalmente erronea della propria professione. La somma delle violazioni degli obblighi commesse è considerevole, secondo l'Autorità di vigilanza.

Lauber ha già annunciato un ricorso contro la sua riduzione salariale in una lettera di metà marzo al Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona. In essa il 54enne sostiene che la decisione annunciata il 2 marzo dall'AV-MPC non è a suo avviso giuridicamente vincolante. Inoltre il procuratore generale della Confederazione respinge la totalità delle «asserzioni e le valutazioni» fatte nei suoi confronti. Questa denuncia è ora depositata presso il TAF.

Attualmente non è ancora chiaro chi si farà carico delle spese per la rappresentanza legale di Lauber, ha indicato il MPC oggi in una mail a Keystone-ATS.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
43 min
Test ripetuti nei Grigioni: i laboratori non ce la fanno più
Le autorità cantonali corrono ai ripari adeguando la misura nelle scuole e nelle aziende
SVIZZERA
1 ora
«Ha vinto la maggioranza silenziosa»
Così la stampa elvetica ha commentato l'esito dell'attesa votazione del 28 novembre sulla Legge Covid-19.
SVIZZERA
1 ora
Gli svizzeri chiedono nuovi provvedimenti anti-Covid
Estensione dell'obbligo di mascherina e booster raccolgono più consensi, secondo un sondaggio rappresentativo
FOTO
SAN GALLO
3 ore
Abitazione in fiamme: un 54enne ustionato
Il rogo è scoppiato nella notte in uno stabile situato nella località sangallese di Au
SVIZZERA
12 ore
Omicron: primo caso sospetto in Svizzera
L'Ufsp sta svolgendo accertamenti su una persona rientrata dal Sudafrica una settimana fa
SVIZZERA
16 ore
Predatori, inquilini, stranieri: le votazioni negli altri cantoni
In 10 cantoni i cittadini si sono espressi su oggetti locali. Ecco i risultati
SVIZZERA
16 ore
«L'odio e la rabbia non appartengono alla Svizzera»
Quello della Legge Covid «è il miglior risultato mai raggiunto da una legge posta sotto referendum», così Berset.
ZUGO
18 ore
L'albero di natale in macchina, la multa all'autista
L'appello della polizia: «Bisogna fare attenzione che il carico non ostruisca la visuale»
SVIZZERA
21 ore
Camici in aria, approvata l'iniziativa sulle cure infermieristiche
Il risultato è apparso chiaro sin dai primi risultati: è un trionfo dei favorevoli.
SVIZZERA
21 ore
Sorteggio per eleggere i giudici? Niente da fare
Il 68,1% dei cittadini svizzeri ha deciso di mantenere il sistema attuale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile