Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
22.04.20 - 10:540
Aggiornamento : 12:47

In aiuto agli indipendenti fino al 16 maggio

Il Consiglio federale ha deciso di prorogare il diritto all'IPG per coronavirus, anche se riprenderanno prima l'attività

BERNA - Il 27 aprile o rispettivamente l'11 maggio gran parte dell'economia in Svizzera potrà ripartire, seppure con delle limitazioni. Lo ha deciso la Confederazione (il Ticino ha chiesto una finestra di crisi fino al 4 maggio, sulla quale il Consiglio federale deciderà oggi). Ma molti lavoratori indipendenti, di fatto, non potranno ricominciare a fornire pienamente le loro prestazioni sin dal primo giorno. È questione di organizzazione, come pure del mantenimento della distanza sociale. Per questo il Consiglio federale ha deciso di prolungare fino al 16 maggio il diritto all’indennità.

Dopo la cessazione della chiusura forzata delle loro strutture, la situazione degli indipendenti sarà analoga a quella di chi è stato colpito soltanto indirettamente dai provvedimenti per combattere il coronavirus, il cui diritto all’indennità di perdita di guadagno durerà fino al 16 maggio 2020. Questo termine verrà pertanto applicato anche ai lavoratori indipendenti che potranno riprendere la loro attività il 27 aprile o l’11 maggio.

Le persone che hanno già diritto all’indennità di perdita di guadagno per il coronavirus non dovranno fare nulla: la cassa di compensazione AVS competente prorogherà il loro diritto fino al nuovo termine.

I lavoratori indipendenti le cui strutture dovranno presumibilmente rimanere chiuse anche dopo il 16 maggio (ad esempio la gastronomia), continueranno ad avere diritto all’indennità di perdita di guadagno per il coronavirus. Lo stesso varrà per i lavoratori indipendenti colpiti dal divieto di svolgere manifestazioni.

La situazione resterà invariata anche per gli altri aventi diritto all’indennità di perdita di guadagno per il coronavirus, le persone che sono state messe in quarantena ei dipendenti che hanno dovuto interrompere, del tutto o in parte, la loro attività lucrativa in seguito alla cessazione della custodia dei figli da parte di terzi (scuola, struttura di custodia collettiva diurna, nonni), fino a che non potranno trovare un’altra soluzione di custodia.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
27 min
C'è sete d'informazione, ma gli introiti dei media sono in calo
Con la pandemia crescono i fruitori, che sono però raramente disposti a pagare per i contenuti
SVIZZERA
1 ora
Orologeria di lusso, alla fine la gente preferisce il negozio
Lo sostiene uno studio di Deloitte: «Un'esperienza che resta essenziale e che resterà anche in futuro»
SVIZZERA
2 ore
Secondo lockdown, questa è la settimana della verità
Gli ospedali si stanno rapidamente riempiendo di pazienti Covid e gli epidemiologici ritengono inevitabile un blocco.
CITTÀ DEL VATICANO
5 ore
Vent'anni al servizio del Papa tra disciplina, turni e rinunce
Vent'anni a proteggere il Santo Padre nel periodo più tragico della Chiesa. Ritratto di una professione fuori dal comune
SVIZZERA
12 ore
«Ci prepariamo a dover trasferire i pazienti»
Da domani l'Hôpital du Valais alza l'allerta al livello più alto, che implica il bisogno di aiuto esterno
FRIBURGO
13 ore
Si schianta sulla chiesa con il parapendio
La Rega ha trasportato il 27enne, vittima dell'incidente, in ospedale
SVIZZERA
14 ore
Terremoto di magnitudo 4,4 in Svizzera
L'epicentro è stato localizzato nel Canton Glarona
ARGOVIA
15 ore
L'assembramento per l'anniversario del centro commerciale fa discutere
In rete circolano le immagini di un evento tenuto sabato allo Shoppi Tivoli di Spreitenbach: «Irresponsabili».
URI
20 ore
Frana sul Susten, il passo è bloccato fino a nuovo avviso
C'è ancora rischio di nuovi smottamenti. Al momento del crollo in loco c'era una comitiva di escursionisti
NIDVALDO
23 ore
Abbandona l'auto (distrutta) in mezzo all'autostrada e fugge
Aveva avuto un incidente e ha deciso di allontanarsi. Diverse ore dopo si è però presentato in polizia.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile