Keystone
Il centro di Laufenburg (AG) deserto.
ARGOVIA
21.04.20 - 18:050

Argovia vuole "tutto subito"

Il Cantone chiede al Consiglio federale di anticipare i tempi delle riaperture

AARAU - Il governo del Canton Argovia esige la riapertura di tutti i commerci da lunedì prossimo. In una lettera indirizzata al Consiglio federale, il calendario del deconfinamento viene definito ingiusto nei confronti dei negozi di piccola e media taglia.

L'esecutivo argoviese ha dato seguito a una domanda depositata venerdì dai partiti borghesi (UDC, PLR e PPD) e da organizzazioni economiche cantonali. Sostiene le loro rivendicazioni e auspica una riapertura di tutti i commerci a partire dal 27 aprile, contrariamente a quanto deciso dal Consiglio federale.

Nella lettera aperta, il Consiglio di Stato chiede a Berna di riconsiderare le decisioni prese. Valuta «incomprensibile» il fatto di aprire tutti i negozi solamente l'11 maggio, quando alle grandi catene di distribuzione verranno tolte diverse restrizioni già lunedì prossimo. Si tratta di una «distorsione della concorrenza» della durata di due settimane, si legge.

Il governo argoviese chiede quindi la riapertura di tutti i commerci in grado di rispettare le norme di protezione della salute. «Le misure di distanza fisica praticate con successo negli alimentari possono essere applicate senza problemi anche in altri settori», sottolinea Aarau.

La richiesta, a suo dire, è condivisa da «numerosi Cantoni e organizzazioni economiche». Un esempio in questo senso è San Gallo. Anche in questo caso il governo cantonale ha chiesto alla Confederazione di accelerare i tempi, sottolineando che «difficilmente» il calendario presentato dal Consiglio federale limiterà i danni per l'economia.

L'esecutivo argoviese chiede al Consiglio federale anche di pronunciarsi chiaramente, in occasione della prossima comunicazione ufficiale, sui settori della ristorazione e degli eventi, poiché per questi ambiti è indispensabile avere una prospettiva temporale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Variante Delta: «In Svizzera non dobbiamo essere preoccupati»
Per il presidente della Commissione federale per le vaccinazioni, i preparati di Moderna e Pfizer sono efficaci al 90%.
SVIZZERA
2 ore
Cassis non esclude un nuovo accordo quadro con l'UE
I presupposti dovrebbero essere molto più espliciti di quanto siano stati nei negoziati precedenti.
GIURA
2 ore
Ritrovato il ciclista scomparso
Il 68enne, scomparso ieri durante una gita in bici, è stato recuperato dalla Rega
ZURIGO
3 ore
Arrestata una "truffatrice romantica"
La 33enne potrebbe aver sottratto con l'inganno ben 160mila franchi a un uomo di 78 anni.
SVIZZERA
13 ore
Asilo nido d'oro e congedi scarsi, Svizzera fra gli ultimi per la cura dei bimbi
Stando all'Unicef la Confederazione è terzultima su 41 paesi al mondo: «Ci meritiamo di più»
SVIZZERA
14 ore
GISO: «Nessuno deve possedere più di 100 milioni di franchi»
Il progetto dell'iniziativa si chiama "Make the rich pay for climate change".
FRIBURGO
16 ore
Ricevono sull'email della scuola l'invito ad una manifestazione per il clima, avviata un'indagine
Si indaga per determinare se siano stati commessi reati quali la violazione del segreto d'ufficio o il furto di dati.
BERNA
17 ore
Diversi gommoni si rovesciano nell'Aare, interviene la polizia
A causa dell'alto livello delle acque, è attualmente pericoloso nuotare o discendere il fiume
FOTO
GIURA
18 ore
Nel canton Giura cercano un ciclista scomparso
L'uomo, un 68enne, è sparito durante una gita in bici questo venerdì
FRIBURGO
20 ore
18enne finisce nei guai: percorreva l'A12 a 206 km/h
Il giovane si è presentato spontaneamente dalla polizia
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile