Trump taglia i fondi all'Oms, la Svizzera non ci sta
Keystone
BERNA
15.04.20 - 16:040
Aggiornamento : 16:32

Trump taglia i fondi all'Oms, la Svizzera non ci sta

Per l'UFSP «è l'organizzazione internazionale chiave» e serve «lottare insieme contro il Covid-19».

Ma è tuttavia prematuro assumersi ulteriori impegni finanziari per sostenerla.

BERNA - La Svizzera difende il "ruolo chiave" dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nel combattere la pandemia del Covid-19. L'OMS è finita nel mirino del presidente Donald Trump che le ha tagliato i fondi poiché, a suo avviso, ha «gestito male e insabbiato» la diffusione del coronavirus.

«L'OMS è l'organizzazione internazionale chiave in questa pandemia», ha indicato oggi l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) a Keystone-ATS. «Il multilateralismo e la collaborazione internazionale sono centrali per lottare insieme con successo contro il Covid-19».

Dopo il taglio dei finanziamenti all'OMS voluto da Trump, per la Svizzera è tuttavia prematuro assumersi ulteriori impegni finanziari. Il contributo elvetico proviene essenzialmente dall'UFSP e dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC). Quest'ultimo ha recentemente stanziato 18 milioni di franchi per assistere diverse organizzazioni internazionali attive nella lotta al coronavirus, OMS compresa.

Più in generale, l'UFSP si aspetta che l'OMS chiarisca ora quali sono le conseguenze della decisione statunitense di sospendere i pagamenti. In ogni caso, prosegue l'ufficio federale, Berna discute regolarmente con diversi Paesi del finanziamento sostenibile dell'organizzazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Giù i premi di cassa malati (anche in Ticino)
Per la prima volta dal 2008, vi sarà una diminuzione del premio medio. Berset: «Felice per le famiglie svizzere».
SVIZZERA
5 ore
Covid-19, 1'284 nuovi casi e undici decessi in Svizzera
Sono 122 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SVIZZERA
6 ore
Johnson&Johnson arriva in Svizzera
Chiunque non ha potuto (o voluto) vaccinarsi con Pfizer o Moderna avrà un'alternativa. In Ticino previste 6'000 dosi.
SVIZZERA
7 ore
I deputati vogliono presentare il "pass"
Il Nazionale è favorevole all'obbligo di certificato per entrare a Palazzo federale. Dovrebbe scattare dal 2 ottobre
SVIZZERA
8 ore
Il "no" rischia di rovinarci le vacanze di Natale?
Tra due mesi la Svizzera torna a votare sulla legge Covid. Le domande e le risposte più importanti
SVIZZERA
11 ore
Test gratuiti, i costi superano i quattro milioni al giorno
Parlamento e Consiglio federale sono in disaccordo rispetto alla revoca della gratuità dei tamponi.
FOTO
SAN GALLO
12 ore
Terribile frontale in galleria, morto un 77enne
L'incidente è avvenuto questa notte tra Walenstadt e Murg nei pressi di un cantiere sull'A3.
SVIZZERA
21 ore
E se il 12 settembre diventasse festa nazionale?
Non solo il Primo d'agosto. In Svizzera bisognerebbe introdurre un nuovo giorno festivo. La proposta al governo
FOTO
ZURIGO
23 ore
Pompieri in azione a Zurigo
Intervento in Langstrasse per un incendio sviluppatosi in una cantina
SVIZZERA
23 ore
I dipendenti Swiss non vaccinati saranno lasciati a casa
Gli equipaggi dovranno essere vaccinati. Agli indecisi sarà concesso un periodo di riflessione di sei mesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile