Immobili
Veicoli
Un vaccino non prima di dieci mesi
Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
14.04.20 - 09:510
Aggiornamento : 11:10

Un vaccino non prima di dieci mesi

Secondo il presidente del cda di Swiss Re ne beneficeranno prima i gruppi a rischio, poi il personale medico

BERNA - Swiss Re conta su un vaccino contro il coronavirus non prima di febbraio 2021. Lo ha detto il presidente del consiglio di amministrazione, Walter Kielholz, alle testate del gruppo CH-Media di oggi.

«Il mondo tornerà alla normalità solo quando ci sarà un vaccino contro il Covid-19», ha sottolineato il manager di 69 anni. «Prima di allora, ci saranno probabilmente farmaci efficaci per combattere i sintomi. Ma il punto decisivo, la "partita finale" è il vaccino, che sarà utilizzato prima nei gruppi a rischio, poi nel personale medico e infine in quante più persone possibile», ha detto Kielholz.

La politica - Il vaccino deve essere prima testato ampiamente in modo che non si verifichino «pasticci» e che la popolazione abbia fiducia e si lasci vaccinare. Tuttavia, fino a quando non sarà disponibile, per Kielholz serve semplificare. «La destra dice che dovremmo chiudere i confini per sempre, ma ignora il fatto di essere curata da stranieri negli ospedali. I Verdi sono contenti che non ci siano più voli. E per la sinistra il colpevole è comunque già chiaro: il capitalismo, che ha fallito».

Riaprire i negozi - Inoltre, il manager critica il fatto che al momento gli esperti del settore medico si mettano così in mostra. «Le loro conoscenze sono molto richieste, ma sempre più spesso sorge la domanda: chi governa effettivamente il Paese?», ha detto Kielholz. Ritiene che si stia avviando un contro-movimento e che la politica voglia tornare a decidere da sola sugli sviluppi nel Paese. L'allentamento delle misure? «Non capisco perché le gioiellerie o i negozi di mobili, per esempio, debbano rimanere chiusi. Potrebbero riprendere l'attività se le norme igieniche fossero rispettate. Questo vale anche per altri negozi, come quelli di abbigliamento», ha detto Kielholz.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
19 min
La variante Omicron... e i test Covid
Non mancano i dubbi attorno ai test Covid. Ecco le principali risposte
SVIZZERA
2 ore
«Le visite agli strip club erano per motivi di lavoro»
L’ex amministratore delegato di Raiffeisen Pierin Vincenz giustifica le spese pazze addebitate alla banca.
SVIZZERA
3 ore
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
4 ore
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
SVIZZERA
4 ore
In Svizzera 36'658 contagi e dodici decessi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono state ricoverate altre 121 persone col Covid
SVIZZERA
6 ore
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
9 ore
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
ARGOVIA
9 ore
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
BERNA
10 ore
Aquila reale vittima di una turbina eolica
L'incidente è avvenuto nel mese di novembre sul Mont-Soleil, nel Giura bernese.
SVIZZERA
10 ore
«La Svizzera deve mettere il turbo sul fotovoltaico»
Secondo Greenpeace un maggiore uso del solare ridurrebbe a zero le emissioni di CO2 di trasporti, edifici e industria
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile