Archivio Depositphotos
SVIZZERA
12.04.20 - 08:010
Aggiornamento : 11:41

Tutti vogliono cani e gatti a causa del coronavirus

Ma la presidente di NetAP mette in guardia: «Quando torneremo alla normalità, non ci sarà più spazio per loro»

ZURIGO - La pandemia ci costringe a passare molto tempo tra le nostre mura domestiche. Una situazione, questa, in cui a molte persone viene voglia di adottare un animale per sentire meno la solitudine. E in effetti le organizzazioni per la protezione degli animali e i rifugi stanno registrando anche in Svizzera, un boom di richieste. «A causa del coronavirus, tutti vogliono adottare un animale» afferma Esther Geisser, presidente del Network for Animal Protection (NetAP), interpellata da 20 Minuten.

Ma Geisser non manca di sollevare delle critiche, sottolineando che attualmente molte persone sono mosse da motivazioni sbagliate. «Si sentono sole o annoiate, oppure pensano che con l'eventuale introduzione di un coprifuoco potrebbero uscire di casa soltanto per portare a passeggio il cane, come avviene in altri paesi».

Geisser mette quindi in guardia tutti coloro che intendono fare un'adozione: «Al più tardi quando si tornerà alla normalità e si partirà per le vacanze estive, nella vita di molti non ci sarà più spazio per un animale».

La tendenza è confermata anche dal rifugio Strubeli, nel Canton Zurigo. «Abbiamo notato che ora la gente ha molto più tempo e ha quindi la sensazione di dover prendere un animale da compagnia» afferma la co-responsabile Stefanie Fontana. Tra queste, continua, ci sono persone che prendono un cane soltanto per non doversi giustificare col vicinato quando escono per una passeggiata.

Il rischio è che l'animale adottato... sia poi destinato a tornare in un rifugio. Per questo Helene Sandmeier della protezione animali svizzera ricorda che «l'adozione non è una decisione da prendere senza pensarci».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
56 min
Telecamere nascoste per stanare il ladro di monete
Le ha installate Migros in una filiale bernese. Ma ora la giustizia ha scagionato il collaboratore accusato di furto
SVIZZERA
9 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
13 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
14 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
15 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
SVIZZERA
17 ore
Anche Berna, Argovia e Turgovia chiedono le liste degli arrivi a Kloten
Il canton Zurigo ha iniziato mercoledì a raccogliere questi dati per verificare il rispetto dell'obbligo di quarantena.
SVIZZERA
17 ore
Mascherine a scuola? Le diverse soluzioni dei Cantoni
Tra obbligo di mascherina e distanze di sicurezza, i Cantoni si preparano per il rientro a scuola
SVIZZERA
18 ore
Finanziamento di due progetti per il Covid
Il primo riguarda l'analisi sierologica, il secondo è un apparecchio portatile per una rapida identificazione del virus
SVIZZERA
19 ore
Mascherine monouso o di stoffa: quali utilizzare?
L'Ufficio federale della sanità le raccomanda entrambe, a meno che si abbiano dei sintomi
SVIZZERA
20 ore
Altri 161 casi, otto ricoveri e tre decessi
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 36'269. I decessi sono 1'712.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile