deposit
SVIZZERA
08.04.20 - 09:330
Aggiornamento : 10:28

Pranzi di Pasqua: «Multe anche in casa»

Massimo cinque invitati. Altrimenti si rischiano sanzioni. Il parere dei giuristi

BERNA - «Gli eventi negli spazi pubblici e privati sono vietati». Quindi anche nelle case. Lo ha ribadito Stefan Blättler, presidente della conferenza dei comandanti della polizia cantonale, in una conferenza stampa a inizio settimana.

Il verdetto chiude una questione urgente, in vista delle imminenti vacanze di Pasqua. Il messaggio è chiaro. Niente grigliate, niente pranzi con più di cinque partecipanti. Le polizie cantonali sono autorizzate a elevare multe anche nelle abitazioni, e questo vale per tutta la Svizzera.

 

Le basi legali sono nell'ordinanza federale contro l'epidemia di Covid-19. Secondo Jonas Weber, professore di diritto penale e criminologia all'Università di Berna, non ci sono dubbi: «Poiché l'ordinanza di emergenza proibisce espressamente eventi privati, la polizia può sciogliere tali eventi anche se si svolgono per motivi privati, ad esempio una festa di compleanno».

Per intervenire, non è necessario nemmeno un mandato di perquisizione dalla Procura. «Se la polizia ha motivo di credere che un regolamento è violato in una casa, può intervenire punire la violazione» precisa Weber.

L'avvocato di Zurigo Thomas Merz, specializzato in diritto penale, conferma. «Valgono le regole della caccia ai criminali. Se la polizia vede uno scassinatore all'interno di un'abitazione, non chiede alla Procura se può arrestarlo».

 

Finora i singoli Cantoni si sono regolati ciascuno in modo diverso. A Basilea e Lucerna le multe prime multe sono già fioccate, mentre a Zurigo e in Ticino la polizia è stata più prudente. Ma ora le maglie potrebbero stringersi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Qui i principali focolai del virus mutato
Variante britannica o sudafricana. Si moltiplicano le segnalazioni in Svizzera.
GRIGIONI
2 ore
«Caviale e champagne sono a pagamento, la zuppa di aragosta è gratuita»
Ecco cosa significa stare in quarantena in un albergo a cinque stelle: una testimonianza da St.Moritz
SVIZZERA
4 ore
Hotelplan: 75 agenzie restano chiuse
Il provvedimento vale sino alla fine di febbraio a causa dell'obbligo di telelavoro
VALLESE
4 ore
Un altro morto sotto una valanga
Un 29enne è morto in Vallese: con altre due persone si trovava nella regione del Col des Gentianes
BERNA
7 ore
Chi riconosce questo tatuaggio?
Una donna senza vita è stata trovata nelle acque del lago di Thun. Si sospetta l'omicidio
VALLESE
7 ore
Dieci sciatori sotto una valanga: un morto
È successo stamani nel comprensorio di Verbier. Le persone travolte si trovavano fuori pista
SVIZZERA
8 ore
La scuola reclute a distanza è partita col piede sbagliato
Molti non sono riusciti a connettersi al sistema per colpa di un problema tecnico.
BERNA
9 ore
Sugli sci in barba alle disposizioni
Code e assembramenti si sono verificati in molti comprensori sciistici questo fine settimana.
GRIGIONI
10 ore
La variante sudafricana è sbarcata a St. Moritz, test a tappeto per tutti
Individuati una dozzina di casi in due hotel. Scuole chiuse a tempo indeterminato.
SVIZZERA
10 ore
Con l'app in quarantena prima degli altri
Uno studio dell'Università di Zurigo ha confermato l'efficacia dell'app SwissCovid.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile