Keystone
SVIZZERA
03.04.20 - 09:140

Coronavirus, gli svizzeri temono di meno la disoccupazione rispetto al resto dell'Europa

Anche la morte di un parente preoccupa meno gli elvetici

BERNA - Rispetto agli Europei e agli Americani, i cittadini elvetici temono meno la crisi economica e la disoccupazione, stando a un sondaggio pubblicato oggi dai giornali romandi del gruppo Tamedia. Gli Svizzeri sono inoltre meno preoccupati dalla morte di un parente o dall'eventualità di essere affetti dal coronavirus.

Un intervistato su cinque (22%) teme una crisi economica nella Confederazione a fronte di due persone su cinque (38%) in media nei nove Paesi (Germania, Spagna, Italia, Francia, Belgio, Regno Unito, Svizzera, Polonia e Stati Uniti) in cui è stato realizzato il sondaggio.

Soltanto la Francia registra un tasso inferiore (17%), mentre in Italia (51%), in Spagna (46%) e in Germania (45%) gli interrogati sono i più spaventati dalla crisi economica.

Gli Svizzeri sono pure tra coloro che temono meno la disoccupazione o la perdita del reddito (15% su una media del 35%). Sul fronte opposto, sono invece la Polonia (49%), la Spagna (46%) e gli Stati Uniti (45%) ad avere i maggiori timori.

Gli Svizzeri sono fiduciosi che il Paese possa sopportare meglio la crisi degli altri, poiché «si ha un livello di vita più elevato e un tasso di disoccupazione più basso e si sono superate meglio che altrove le precedenti crisi del 2008-2010», ha spiegato il politologo dell'Università di Ginevra Pascal Sciarini, citato negli articoli.

Anche di fronte alla malattia e alla morte, gli Svizzeri sono più fiduciosi. Un intervistato circa su quattro (27%) teme il decesso di un parente contro sette Francesi su dieci (71%) e due terzi degli Spagnoli (67%).

Per quanto riguarda infine le misure prese dal Governo, il 29% degli Svizzeri le ritiene sufficienti, il 12% ne vorrebbe di meno e un terzo auspicherebbe al contrario provvedimenti più severi. Un quarto degli intervistati non si è invece pronunciato sul tema. Negli altri Paesi il 51% sarebbe favorevole a misure più drastiche, mentre il 6% vorrebbe un allentamento e un terzo si dichiara soddisfatto della situazione attuale.

Il sondaggio è stato realizzato tra il 24 e il 30 marzo dall'istituto YouGov per conto dei giornali europei dell'alleanza LENA alla quale appartengono pure La Tribune de Genève e il Tages-Anzeiger. Complessivamente sono state intervistate 10'963 persone, di cui 507 in Svizzera.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SONDAGGIO
ZURIGO
6 ore
Animali domestici, quanto mi costano?
Cani, gatti o cavalli: possederli richiede tempo e denaro.
GRIGIONI
10 ore
Cerca di fermare i cavalli, bimba perde parte del dito
Stava tenendo una cordicella di recinzione, quando uno degli animali ha sfondato l'ostacolo
BERNA
11 ore
Fanno esplodere un bancomat, ripresi da un cellulare
Tre esplosioni per arrivare al distributore automatico dei soldi. Due ladri per un colpo perfetto
ZURIGO
13 ore
Identificato l'uomo caduto dalla finestra di un bordello
È un giovane di 28 anni la vittima dell'incidente avvenuto venerdì mattina nel centro storico di Zurigo.
SVIZZERA
13 ore
Posto di lavoro: aumenta l'incertezza fra gli over 50
Lo conferma un sondaggio effettuato dallo specialista del settore Rundstedt
SVIZZERA
15 ore
Altri 782 casi, 26 ricoveri e 2 decessi in 72 ore
Il 3.4% dei tamponi effettuati tra venerdì e domenica è risultato positivo al Covid-19.
SVIZZERA
16 ore
L'ex tassista ai vertici della Seco
Boris Zürcher ha fatto una carriera fuori dal comune. Oggi guida la Divisione lavoro a Berna. Lo abbiamo intervistato
SVIZZERA
16 ore
Congedo paternità, per UBS sono quattro settimane
Il colosso bancario si vuole dimostrare un datore di lavoro attrattivo
VAUD
17 ore
Deraglia un treno alla stazione di Echallens
Fortunatamente non c'erano passeggeri a bordo, ma non sono mancati i disagi.
SVIZZERA
17 ore
Le donne avrebbero abbattuto i jet
Il 55% delle votanti di sesso femminile avrebbe fatto a meno dell'acquisto dei nuovi aerei militari.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile