Keystone
SVIZZERA
31.03.20 - 17:510

Berset e l'insolito mese di aprile di quest'anno

Le misure prese dal Governo rimarranno in vigore fino al 19 aprile, ma un ritorno alla normalità appare «illusorio».

Per questo il ministro della Sanità ha ricordato che le decisioni «possono essere adattate in qualsiasi momento»

LUCERNA - Bisognerà saper resistere alla tentazione di uscire con l'arrivo del bel tempo ed essere «tenaci nella nostra solidarietà». Lo ha detto oggi a Lucerna il consigliere federale Alain Berset, secondo cui sarebbe «illusorio» un ritorno alla normalità dopo il prossimo 19 aprile, data limite per le attuali misure in vigore nella Confederazione per fronteggiare la diffusione del nuovo coronavirus.

«Il mese di aprile sarà insolito quest'anno», ha indicato ai media il ministro della Sanità. Le temperature miti e le belle giornate di sole faranno venir voglia di uscire di casa per godersi il bel tempo insieme, ma Berset ha invitato la popolazione elvetica a resistere alla tentazione.

Solo pochi giorni fa, ad esempio, lo stesso Berset in conferenza stampa aveva detto chiaramente che chi dispone di una residenza secondaria in Ticino non deve recarsi a sud delle Alpi durante il periodo pasquale. Il motto non cambia: "Restate a casa".

Il consigliere federale a Lucerna ha inoltre precisato che la situazione attuale richiede flessibilità: è ancora troppo presto per dire quali decisioni potrebbero essere adottate dopo Pasqua. Le misure prese dal Consiglio federale - in vigore fino al prossimo 19 aprile - saranno allentate non appena la situazione lo consentirà. Berset ha tuttavia ricordato che esse «possono essere adattate in qualsiasi momento».

Questa ondata di casi di coronavirus dovrebbe essere un ricordo del passato entro l'inizio dell'estate, ha dal canto suo dichiarato il capo della Divisione malattie trasmissibili dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), Daniel Koch, presente a Lucerna.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA / ITALIA
2 ore
Quasi giunto a destinazione l'aereo torna indietro
Il volo, partito questa mattina da Ginevra, ha avuto un problema tecnico.
ZURIGO
5 ore
Condizioni di lavoro negli asili nido: a Zurigo si manifesta
Circa 500 persone sono scese in piazza per protestare contro la situazione di queste strutture.
SVIZZERA / BIELORUSSIA
6 ore
Sangallese a Minsk scrive all'amica: «Sono stata arrestata!»
La donna è riuscita anche ad inviare un video in cui si sentono i lamenti delle altre prigioniere
SVIZZERA / ITALIA
10 ore
Liguria contro la quarantena svizzera, ma Berna non molla
La Regione chiedeva una limitazione solo per le aree maggiormente colpite dal contagio
SVIZZERA / BIELORUSSIA
10 ore
Anche una svizzera tra le donne arrestate a Minsk
Sarebbe tra le 300 donne fermate durante l'azione di protesta contro Lukashenko sabato scorso
GRIGIONI
11 ore
Esce di strada per la neve, in auto anche il neonato
La 28enne stava percorrendo una strada sterrata quando il veicolo ha sbandato sulla carreggiata innevata.
FOTO
SVIZZERA
12 ore
Record di neve in Vallese, diversi incidenti nei Grigioni
A Montana sono stati misurati 25 centimetri di manto fresco, a Davos quasi 30
FRIBURGO
22 ore
Tragedia stradale nel canton Friburgo: muore una mamma e il suo bimbo è ferito grave
La donna era finita nell'altra corsia durante una curva e ha preso in pieno un camion
SVIZZERA
1 gior
«Anche se hanno raffreddore e mal di gola, i bambini possono andare a scuola»
L'infettivologo Cristoph Berger commenta le raccomandazione dell'UFSP: «I tamponi siano solo l'ultimissima risorsa»
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
Berna in cerca di vaccini (che non ci sono)
Anche l'influenza normale dà da pensare all'Ufficio federale di sanità. Le case farmaceutiche hanno il fiato corto
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile