Immobili
Veicoli
Sempre più numerosi gli svizzeri all'estero
Fotolia (archivio)
Sempre più cittadini rossocrociati vivono fuori dalla Svizzera.
+1
SVIZZERA
31.03.20 - 09:480
Aggiornamento : 10:15

Sempre più numerosi gli svizzeri all'estero

Alla fine del 2018 i cittadini elvetici che vivevano fuori dai confini nazionali erano 770'900.

L'Europa resta il Continente preferito. La Francia la nazione prediletta.

BERNA - Sono sempre di più i cittadini rossocrociati che vivono all'estero. Anche se molti, in verità, non è che si siano allontanati molto dai confini nazionali. «Poco meno dei due terzi - precisa l'Ufficio federale di statistica (UST) in una nota odierna - si sono stabiliti in Europa». Molti di essi nelle nazioni confinanti.

Amato Vecchio Continente - Ma quanti sono esattamente gli svizzeri che hanno lasciato il suolo patrio? «Nel 2019 erano 770'900. L'aumento rispetto al 2018 è stato del 1,4%», precisa l'UST. Di questi, ben 484 300 vivono nel Vecchio Continente, con la Francia che si conferma meta prediletta. Nell'Esagono vivono infatti quasi duecentomila svizzeri (199'800 per la precisione). Sul podio delle preferenze rossocrociate troviamo altri due Paesi confinanti: la Germania (99'200 svizzeri) e l'Italia (49'800). «La comunità elvetica che ha scelto di risiedere in Europa - precisa l'UST - è composta perlopiù da donne (56%)». Ma questo dato non vale per i Paesi dell'Europa orientale. In Polonia, Slovacchia, Cechia, Russia e Ucraina gli uomini sono di più. 

Uno su tre abbandona il Continente - Negli altri continenti risiedono in totale 286'600 svizzeri. Quello più apprezzato resta l'America (24%), seguono l'Asia (7%), Oceania (4%) e Africa (2%). Le maggiori comunità rossocrociate fuori dai confini europei si trovano negli Stati Uniti (81'100 persone), in Canada (40'300), in Australia (25'500) e in Israele (20'900).

Il Continente Nero è l'unico in cui il numero di rossocrociati si è ridotto passando da 19'400 a 19'300: «Siccome la quota di svizzere è rimasta stabile, la diminuzione è dovuta al fatto che gli uomini hanno lasciato l'Africa o sono deceduti», precisa l'Ufficio federale di Statistica. 

Giovani e vecchi - Alla fine del 2019 il 21,2% degli svizzeri all’estero aveva un’età inferiore ai 18 anni (163'800). La quota di over 64 era un po’ più elevata e si attestava al 21,8%, corrispondente a 167'000 persone. I cittadini elvetici in età lavorativa - ovvero tra i 18 e i 64 anni - era invece di 439'300 (57,0%).

Keystone (archivio)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Jonny99 1 anno fa su tio
Io come altri siamo partiti definitivamente dalla svizzera. Un motivo c'e' e si vede.... La lista e' lunga. Durante questa crisi usciranno allo scoperto i difensori di un sistema che pensa di piu' au soldi che al benessere dei cittadini. In svizzera nessuno comanda veramente a parte le lobby.
Güglielmo 1 anno fa su tio
mah.. non so dove ti trovi Dioneus, spero che rimani in salute...
gigipippa 1 anno fa su tio
@Güglielmo Personalmente sto valutando che in pensione mi trasferirò in un paese dove è impossibile l`accanimento terapeutico. Cosi quando sarà ora avrò la sicurezza dell`unica certezza della vita. Anche per chi resta sarà meno penoso sia a livello emotivo, sia a livello finanziario.
Güglielmo 1 anno fa su tio
@gigipippa bè gipippa, decisione di tutto rispetto ma anche qui puoi decidere per nessun accanimento terapeutico, basta firmare. forse si deve fare la differenza tra il non accanimento con firma in strutture come si deve e il non accanimento perché a priori ti lasciano morire, magari, ma spero di no, anche come un cane...
Dioneus 1 anno fa su tio
E fa benissimo questo 10%, da quando me ne sono andato sto alla grande!
tazmaniac 1 anno fa su tio
@Dioneus in questo momento non riesco a darti torto.... ;o)
Frankeat 1 anno fa su tio
1 su 10 è tanto, caspita
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SOLETTA
5 ore
Minacce con pistola su Tiktok, 23enne in arresto
In un live streaming il giovane ha minacciato di sparare a se stesso o ad altri.
SVIZZERA/FRANCIA
10 ore
Svizzero muore di ipotermia nell'indifferenza dei passanti
Il fotografo René Robert è caduto a terra nel cuore di Parigi, ma nessuno, per nove ore, l'ha aiutato.
ZURIGO
11 ore
Processo Vincenz: chiesti 6 anni
Secondo la procura l'ex direttore di Raffeisen ha causato danni finanziari anche fatali per la società Aduno
SVIZZERA
12 ore
Condanna in appello per Illi e Blancho
Al primo sono stati inflitti 16 mesi per dei video di propaganda islamica. Il secondo dovrà pagare una multa.
BERNA
12 ore
Aumento dei premi in vista secondo Santésuisse
Ciò a causa della crescita delle spese, specie nel settore ambulatoriale medico e ospedaliero
SVIZZERA
13 ore
Demolito il record di ieri: oggi quasi 45mila casi in Svizzera
Si tratta di un nuovo picco assoluto dall'inizio della crisi sanitaria.
SAN GALLO
16 ore
Vendevano migliaia di Covid Pass illegali, arrestati
I certificati sarebbero stati creati attraverso gli account di alcuni dipendenti di vari centri test.
VALLESE
17 ore
Il Vallese toglie l'obbligo di mascherina a scuola
Si parte dalle elementari, seguiranno gli studenti delle medie. Altri annunci sono attesi «nelle prossime ore o giorni»
SVIZZERA
18 ore
Simboli nazisti: «La leggerezza si è diffusa»
I consiglieri nazionali del PS e del centro chiedono il divieto di simboli come la svastica e il saluto nazista.
FOTO
SCIAFFUSA
19 ore
Finisce nell'altra corsia, il frontale gli è fatale
Un 77enne è deceduto ieri tra Sciaffusa e Bargen
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile