Keystone
SVIZZERA
29.03.20 - 10:570

Le stazioni sciistiche non rimborsano

Le società che gestiscono gli impianti di risalita hanno fatto un accordo tra di loro

La loro reazione è identica: «Niente buoni, nessuna estensione di validità degli abbonamenti stagionali e alcun altro tipo di compensazione».

BERNA - Dal 14 marzo le stazioni sciistiche svizzere sono chiuse a causa dell'epidemia di coronavirus e le società che gestiscono gli impianti di risalita rifiutano qualsiasi forma di rimborso, per esempio a chi dispone di abbonamenti stagionali, riferisce la SonntagsZeitung

Che si parli di Davos, Klosters, Flims, Laax, Arosa, Lenzerheide, St. Moritz, Grindelwald, Jungfrau, Andermatt, Sedrun o Zermatt, dappertutto la reazione è identica: niente buoni, niente estensione di validità degli abbonamenti e nessun altro tipo di compensazione.

Secondo il domenicale le varie aziende sembrano essersi accordate fra di loro. In dichiarazioni riportate dal giornale, Pascal Jenny, direttore del resort di Arosa, parla in effetti di una collaborazione di successo tra gli impianti di risalita. Un portavoce della Andermatt Swiss Alps, di cui il miliardario egiziano Samih Sawiris è l'azionista di riferimento, ha confermato che la sua azienda, in accordo con altri grandi gestori, ha deciso di non pagare alcun risarcimento. Le società fanno riferimento alle condizioni generali previste nei contratti con la clientela.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
4 ore
«Non siamo degli “sboroni dell'auto” senza rispetto»
Nel weekend la polizia zurighese aveva interrotto un raduno di bolidi. Ora prende la parola una co-organizzatrice
FOTO
SVIZZERA / GERMANIA
9 ore
Auto strapiena di marijuana
I doganieri tedeschi hanno intercettato una vettura elvetica su cui erano presenti 53 chili di sostanza stupefacente
SVIZZERA / BRASILE
9 ore
Svizzero rapito e ucciso in Brasile
L'omicidio, avvenuto a Goianésia, sarebbe legato a un debito di circa 2'000 franchi.
SVIZZERA
11 ore
Covid: salgono i casi, ricoverati stabili
I pazienti Covid occupano ora l'1,8% dei posti letto complessivi.
SOLETTA
11 ore
Clienti “influencer” per andare in palestra senza Covid Pass
Lo stratagemma è stato adottato in una struttura solettese, ma è poi stato segnalato alle autorità
BERNA
12 ore
Scontro tra un auto e un treno
È successo nel Canton Berna. Fortunatamente non si registrano feriti
FOTO
ZURIGO
13 ore
Entrano in casa, li legano, e fuggono con gioielli e denaro
La polizia è alla ricerca dei malviventi autori di un colpo avvenuto, questa mattina, in una villetta a Oberengstringen.
SVIZZERA
13 ore
Lungo autostrade e ferrovia c'è energia da sfruttare
Con l'installazione d'impianti fotovoltaici sui ripari fonici, si potrebbero ricavare 101 GWh all'anno
BERNA
14 ore
Per cambiare sesso bastano 75 franchi
Una modifica di legge permette di sveltire il cambio nello stato civile.
SVIZZERA
14 ore
Un anno in più di Covid Pass dopo la terza dose
Durante la conferenza stampa di ieri gli esperti avevano erroneamente detto che il pass non sarebbe stato prolungato.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile