Deposit
SVIZZERA
28.03.20 - 20:110
Aggiornamento : 22:32

Tutto quello che c'è da sapere sulla “sorveglianza” di Swisscom

Condivide i dati di connessione con la Confederazione. Ma se non volete che succeda, c'è un modo per evitarlo.

La prima analisi dei dati rivela che gli svizzeri si muovono molto meno, e indovinate chi sono i più "fermi"?

BERNA - Il Consiglio federale ha chiesto a Swisscom di utilizzare i dati che riceve dai dispositivi mobile sul territorio di modo da verificare se gli svizzeri rispettino, o meno, le norme in vigore riguardo alla distanza sociale e agli assembramenti.

Ma come funziona la cosa? Non c'è una violazione della privacy? E soprattutto... è vero che gli svizzeri hanno davvero smesso di spostarsi?

Se l'è domandato 20 Minuten che ha provato a fare un po' di chiarezza.

Tutto parte dalle celle - «I dati di movimento vengono generati in maniera autonoma dai dispositivi», spiega Swisscom a 20 Minuten. Tutto funziona per "celle": quando ci spostiamo ci connettiamo e sconnettiamo automaticamente ad esse. In questo modo è possibile ricostruire, in maniera più o meno accurata, i nostri spostamenti. Le celle possono essere più o meno grandi (solitamente sono più grandi in periferia, mentre in città sono più piccole).

Non vi sarà accesso al GPS - Al momento della comunicazione della notizia da parte del Consiglio federale, in molti si sono preoccupati riguardo alla privacy: «Sapranno sempre esattamente dove saremo? Tipo GPS?», si sono chiesti in diversi. La risposta di Swisscom è categorica: «I dati forniti alla Confederazione riguarderanno esclusivamente l'accesso alla rete, saranno anonime e riguarderanno le 24 ore precedenti».

Non solo Swisscom - Come puntualizzato dal portavoce dell'azienda di telefonia, i dati forniti a Berna non riguarderanno solo i clienti Swisscom ma anche di quelli che usufruiscono delle sue reti come Wingo, M-Budget e Coop. Tutte queste compagnie però, così come Swisscom, permettono ai clienti la possibilità di annunciarsi per far sì che i loro dati non vengano raccolti.

Il 65% di spostamenti in meno in Ticino - Una prima analisi dei dati da parte di Swisscom mostra che sì, ci spostiamo parecchio di meno sia per frequenza sia per distanza. Si parla di circa il 65% di spostamenti in meno in Ticino (il cantone più "fermo"). Nel canton Vaud invece il calo è del 58% mentre a Zurigo del 52%.

«In molti non sanno che questo succede» 

Capisce le possibili perplessità Jean-Cleaud Frick, esperto di telecomunicazioni di Comparis: «Alcuni clienti è probabile che nemmeno fossero a conoscenza dell'esistenza di questo tipo di informazioni». Ci sarà una corsa di chiamate dei clienti per annullarne la raccolta?  «Non penso, ritengo che vista la situazione attuale saranno comprensivi e non lo faranno. È comunque una cosa di pubblica utilità». Più critici dal punto di vista della privacy potrebbero essere invece Google e Facebook: «Loro sì che possono sapere dove siete e con la precisione di qualche metro... E spesso, quei dati, non li trattano nemmeno anonimamente!»

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
3 ore
«Non posso lasciare morire mio figlio»
Danyar ha una rara malattia ereditaria. I medici gli hanno dato tre anni di vita. Ma c'è una possibilità di salvezza.
SVIZZERA
4 ore
La "puntura svizzera" ci guarirà dal Covid?
Il trattamento made in Switzerland finanziato da Novartis: al via la fase di test clinici
VALLESE
8 ore
Incidente aereo: «È stato impressionante»
Tragedia sfiorata oggi pomeriggio in Vallese. E le foto sono a dir poco suggestive
SVIZZERA
9 ore
Il virus rende difficili le vacanze invernali
Il settore turistico elvetico è confrontata con un calo delle prenotazioni: -19% a Natale e -18% a febbraio
SVIZZERA / MONDO
10 ore
Ne uccide di più la sigaretta che il virus
Lo rivela la Lega Polmonare Ticinese nel mese della prevenzione e della promozione della salute polmonare.
ZURIGO
10 ore
Incriminato per un delitto di 23 anni fa
Già in prigione per una brutale rapina, l'uomo dovrà rispondere dell'uccisione di una 87enne a Küsnacht.
FRIBURGO
11 ore
«I residenti sono sempre più depressi e si lasciano morire»
Il grido d'allarme è stato lanciato dalle EMS del canton Friburgo.
ZURIGO
11 ore
A incendiare la chiesa è stato un 15enne
Il minore è stato arrestato. Danni per decine di migliaia di franchi
SVIZZERA
11 ore
Berset ricattato, inchiesta sull'Mpc
L'autorità di vigilanza vuole capire se la Procura federale ha agito correttamente
SVIZZERA
13 ore
Il Covid-19 rallenta pure l'HIV
Con la chiusura di club e bar, ad esempio, le persone hanno avuto meno possibilità di incontrarsi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile